21.4 C
Comune di Varese
Home Calcio Serie D – Varesina, non mollare. Lotta serrata in testa, il Legnano anticipa

Serie D – Varesina, non mollare. Lotta serrata in testa, il Legnano anticipa

0
Serie D – Varesina, non mollare. Lotta serrata in testa, il Legnano anticipa

QUI VARESINA – Resuscitare come Lazzaro, capire di non essere spacciata. La Varesina cerca la svolta, un cambio di rotta netto rispetto agli ultimi risultati che non fanno onore copertinaVaresina-ProSestoalla giovane storia del club, sempre abituato a raccogliere i frutti del proprio lavoro. Ultimamente qualcosa è andato storto e la società non è rimasta a guardare, anzi. Ha preso in mano la situazione intervenendo sul mercato, ha inserito nello spogliatoio una personalità come quella di Alessandro Marzio che è tornato a calcare il campo e, in ultimo, ha preso la decisione forte di salutare il direttore sportivo Francesco Cuscunà, uno dei fondatori: «La società lo ringrazia per la professionalità e le qualità umane dimostrate in questi anni». Il messaggio è chiaro: «Spilli non si tocca». Il tecnico guida il gruppo da quattro stagioni e la sua panchina non scricchiola più: ha la totale fiducia della dirigenza ed è stato l’uomo chiave per l’arrivo del nuovo centrocampista.

QUI PRO SESTO – Serve una vittoria per ritrovare la fiducia oppure serve prima la convinzione per ritrovare il successo? Il prossimo ostacolo rossoblù si chiama Pro Sesto, una squadra cambiata sul mercato dagli arrivi di due ex Varese, Daniele Corti (centrocampista) e Luca Scapuzzi (attaccante), di Luca di Renzo e, in ultimo,del figlio d’arte Christian Maldini, difensore centrale. Dopo aver iniziato il ritorno con tre sconfitte, la Varesina ha bisogno di incamerare i tre punti per la classifica che adesso la vede invischiata in piena zona playout. La squadra è obbligata a sfruttare le due sfide casalinghe consecutive.

LOTTA IN TESTA – L’ultima giornata non è stata negativa solo per la Varesina, ma è andata storta anche a Caronnese, Varese e Legnano. La capolista non è riuscita a sfruttare quella che sarebbe stata una grande chance: avrebbe potuto prendere in largo sfruttando lo scontro diretto col Cuneo, ma soprattutto le contemporanee sconfitte di Varese e Chieri. Ad avere la meglio invece è stato il Cuneo che ha agguantato il secondo posto. Domenica la Caronnese andrà in trasferta a Carate Brianza, mentre il Varese sarà protagonista a Borgosesia. Le due piemontesi invece saranno impegnate entrambe in casa: il Chieri gioca oggi pomeriggio alle 14.30 con il Legnano, il Cuneo invece domani con l’OltrepoVoghera.

LE ALTRE – Il lanciatissimo Inveruno ospita un’altra squadra in buona forma, il Bra; mentre il fanalino di coda Bustese attende il Pinerolo. Completano il turno Gozzano-Casale e Verbania-Pro Settimo.

LUTTO – La Lega Nazionale Dilettanti ha disposto un minuto di raccoglimento su tutti i campi di Serie D per commemorare le vittime del terremoto e del maltempo. Prima del fischio d’inizio, gli speaker degli stadi leggeranno il seguente messaggio: “Il centro del nostro paese, il suo cuore, sta vivendo giorni drammatici e di dolore a causa degli eventi sismici e metereologici che lo stanno mettendo a dura prova. Il “miracolo” a Rigopiano e Campo Felice non è stato completo e, purtroppo, siamo nuovamente costretti a piangere per le numerose vittime rimaste sul campo. Come Dipartimento Interregionale della Lega Nazionale Dilettanti esprimiamo tutta la nostra vicinanza alle famiglie, agli amici ed a tutti coloro che stanno soffrendo per questa tragedia. Oggi dedichiamo un minuto di preghiera negli stadi del nostro campionato per stringerci idealmente a tutti loro e per esprimere una profonda gratitudine verso tutte quelle persone che a vario titolo, veri e propri angeli,  sono costantemente impegnate nel soccorso e nel sostegno alle popolazioni colpite”.

DESIGNAZIONI ARBITRALIGirone A:  Borgosesia-Varese (Mattia Politi di Lecce), Bustese-Pinerolo (Stefano Belfiore di Parma), Chieri-Legnano (Giuseppe Vingo di Pisa), Cuneo-Oltrepovoghera (Davide Di Marco di Ciampino), Folgore Caratese-Caronnese (Gabriele Cascella di Bari), Gozzano-Casale (Marco Sicurello di Seregno), Inveruno-Bra (Luca Bergamin di Castelfranco Veneto), Varesina-Pro Sesto (Andrea Sprezzola di Mestre), Verbania-Pro Settimo E Eureka (Simone Piazzini di Prato).

PROGRAMMA E CLASSIFICA

Elisa Cascioli