Serie D – Varesina, arriva l’Inveruno. Bagarre in testa

0
26

QUI VARESINA – Quattro risultati utili consecutivi, tre pareggi nelle ultime tre partite, sette giornate per raggiungere la salvezza, sono questi i numeri della Varesina che, dopo il buon punto portato a casa dalla trasferta di Carate Brianza, attende l’avversario più in forma del campionato. Domenica alle 15 al Comunale arriva l’Inveruno copertinaVaresina-Inverunodi Mazzoleni, una squadra dai numeri sorprendenti che si ritrova di diritto tra le squadre in lotta per il primo posto. Sei risultati utili consecutivi (cinque vittorie e un pareggio) hanno proiettato la formazione milanese al secondo posto in classifica in compagnia del Chieri con 49 punti. I gialloblù hanno il miglior attacco del campionato con la bellezza di 56 gol realizzati, 11 nelle ultime tre partite. Batterli non sarà semplice, ma la Varesina dovrà provarci sino all’ultimo perché ritrovare la vittoria è quello che ci vuole in ottica salvezza diretta, un obiettivo che attualmente dista cinque punti. Una posizione più su degli uomini di Spilli, a quota 32, c’è l’OltrepoVoghera che sfida il fanalino di coda Legnano; non farlo scappare ulteriormente è l’obiettivo.
Il calendario dei rossoblù non è dei più semplici, lo sprint finale li metterà di fronte ad ostacoli difficili da superare. Prima dello scontro diretto con i pavesi ci sarà la trasferta a Borgosesia; dopodiché le sfide con Varese e Caronnese che sognano la Lega Pro; per finire gli scontri diretti con Pinerolo e Pro Settimo. La prossima con l’Inveruno è la sfida chiave; l’andata sorrise alle Fenici che vinsero 1-0 col gol allo scadere del neoentrato Oldrini. Che emozioni regalerà stavolta? Non resta che scoprirlo domenica al Comunale di Venegono Superiore.

QUI CARONNESE – La vittoria in casa del Varese di tre giornate fa aveva ridato slancio ed era risultata chiave per il ritorno dei rossoblù nella lotta promozione. Nelle due gare successive però la squadra di Gaburro ha ottenuto un solo punto, arrivato in trasferta a Pinerolo, mentre domenica scorsa è stata battuta per la quinta volta in casa, ad infliggere il kappaò è stato il Bra. Domani andrà a caccia di punti esterni sul campo del Casale, poi tra le mura amiche affronterà lo scontro diretto con la Pro Sesto.

QUI LEGNANO – La cura Tomasoni non ha portato punti in casa lilla. Il fanalino di coda vede la salvezza sempre più lontana. Alla squadra rimangono poche chance, una di queste è quella di domani al “Mari” contro l’OltrepoVoghera che attualmente è sopra la zona playout e punta ad archiviare la questione salvezza il prima possibile.

QUI VARESE – Con una partita da recuperare, i biancorossi sono momentaneamente scivolati fuori dalla zona playoff e domani affrontano un match chiave, la trasferta di Pro Sesto. La squadra affidata a Bettinelli tornerà in campo dopo due domeniche di sosta e non può permettersi un risultato diverso dalla vittoria.

LE ALTRE – In testa tutto può succedere. La capolista Cuneo, rallentata domenica scorsa dalla Pro Sesto, cerca la posta piena in casa del Gozzano. Il Chieri, attualmente secondo, attende il Borgosesia tra le mura casalinghe oggi pomeriggio alle 14.30. Completano il turno Bra-Bustese, Verbania-Caratese e Pro Settimo-Pinerolo.

DESIGNAZIONI ARBITRALI Girone A:  Bra – Bustese (Giuseppe Vingo di Pisa),  Chieri – Borgosesia (Stefano Belfiore di Parma), Casale – Caronnese (Mattia Pascarella di Nocera Inferiore), Gozzano – Cuneo (Michele Ruggiero di Roma 1), Legnano – Oltrepovoghera (Matteo Dallapiccola di Trento), Pro Sesto – Varese  (Marco Acanfora di Castellammare di Stabia), Pro Settimo e Eureka – Pinerolo (Giuseppe Collu di Cagliari), Varesina – Inveruno (Marco Cecchin di Bassano del Grappa), Verbania – Folgore Caratese (Marino Rinaldi di Messina).

PROGRAMMA E CLASSIFICA

Elisa Cascioli