Serie A1 – La BPM fa la voce grossa e schianta Torino ‘81: alla Manara è 18-5

0
13

Con ancora negli occhi il bagno di folla dello scorso martedì, quando il Settebello di coach Campagna ha riempito e illuminato la Manara di Busto Arsizio, la BPM Sport Management torna a parlare di campionato e lo affrontando la neopromossa Torino ’81.

PRIMO PERIODO – Pronti via ci pensa subito Luongo a far capire le intenzioni dei suoi andando a segno e sbloccando così la gara. La risposta di Torino è affidata al destro di Seinera che però si stampa sulla traversa e della serie gol sbaglio, gol subito è Petkovic a non perdonare a 5’30’’ raddoppiando il parziale. 2 – 0. Il 3 a 0 arriva a meno di un minuto dal termine in superiorità: è ancora Luongo a castigare i piemontesi. Torino reagisce con Giuliao che stavolta con l’uomo in più non sbaglia e accorcia così le distanze. 3-1. E si chiude così il primo tempo di questa gara valevole come 11esimo turno.

SECONDO PERIODO – Si ricomincia con i ragazzi di casa che non sembrano voler lasciare centimetri ai loro avversari, tant’è che Gallo, capitano azzurro nella serata di martedì, fa subito poker. Nemmeno il tempo di rimettersi in posizione ed è deliziosa la palombella di Valentino che beffa l’estremo difensore ospite: 5-1. Gli uomini di Aversa rischiano la goleada se non provano a scuotersi, ma scalfire la retorguardia dei mastini oggi sembra davvero una mission impossible. A 3’39’’ dal termine del secondo quarto c’è gloria anche per Deserti che trova la rete che vale il 6-1. E’ sempre Deserti a provarci poco dopo ma stavolta la sua conclusione è respinta dal palo, il più lesto sulla ribattuta, però, è MIrarchi che da due passi non può sbagliare: 7-1. Anche Lazovic ci mette del suo quando è provvidenziale sul tapin di Filipovic, che in superiorità sciupa un’occasione d’oro. Ed il cinismo della BPM questa sera è ancora più palpabile tant’è che sul contropiede seguente è ancora Gallo a punire Torino: 8-1 e cambio vasca.

TERZO PERIODO – Al cambio vasca è Blary a proseguire sulla scia di un match ormai sfociato in goleada. I Piemontesi, però, cercano di fare quanto meno bella figura e in superiorità al 1’ del terzo parziale, trovano la seconda rete del match con Azzi, abile a schivare le mani del diretto avversario e ad insaccare. 9-2. I mastini non hanno nessuna intenzione di fare sconti e con una bella azione corale, che vedono ancora in Blary l’ultimo finalizzatore, vanno in doppia cifra: 10-2. La prima tripletta di giornata porta la firma di Luongo, sempre lucido nell’uno contro uno a trovare la via del gol. 11-2. Contropiede vincente delle calottine blu con Maffè, che a poco più di 3’ dal termine fissa il punteggio sul 11-3. Time out di coach Gu Baldineti. Gallo – Blary, è un uno-due micidiale al 6’, la BPM Sport Management vola sul 12-3. Non c’è sosta per questa BPM mai doma: è Mirarchi a fare 13.

QUARTO PERIODO Ultimi 8’ di gioco, vedremo fino a che punto arriverà questa Sport Management decisamente affamata. Gallo trova la rete del 14-3, Blary gli fa eco e si arriva al 15esimo gol. Quando ci sono ancora 3’30’’ da giocare è time out di Aversa, che proverà a dare indicazioni ai suoi su come giocarsi queste ultime battute. E qualcosa di buono la breve sosta sembra produrre visto che arriva la quarta marcatura con Gaffuri. Sorride a trentadue denti anche il giovane Casieri che con il suo mancino da posizione defilata fa centro scatenando strappando applausi ai tifosi accorsi. Il botto e risposta in questo frangente è lampante e stavolta è Seinera a scavalcare Lazovic: 16-5. Una partita infinita quella tra BPM e Torino ’81, è Bini a poco più di 1’ dal termine a spingere i suoi sul 17-5. Non può mancare, però, il sigillo del capitano e quando ormai la sfida si avvia verso la fine Razzi ci mette lo zampino: 18-5. E con quest’ennesimo gol si chiude qui il match.

I commenti 
Gu Baldineti, all. BPM Sport Management:Avevo chiesto concentrazione, e così è stato: sono contento di tutti e dei rientranti dagli infortuni, era palese che i valori in acqua fossero diversi, ma questa gara ci è servita per rimetterci in moto dopo la nazionale, per provare anche difese diverse e per imporci con una certa autorità, così è stato. Ora testa a mercoledì, dove l’impegno sarà certamente diverso e dove affrontiamo una squadra tosta e al nostro livello; dovremo stare attenti a non cadere nei loro tranelli, speriamo di recuperare Gitto (oggi assente per influenza) e speriamo anche di avere un caldo e numeroso pubblico pronto a darci una mano, la posta in palio alta“.

BPM Sport Management – Torino ’81 18-5
Parziali: 3-1, 5-0, 5-1, 5-3
BPM Sport Management (tra parentesi i gol): Lazovic, Gallo (3), Casieri (1), Valentino (1), Blary (4), Petkovic (1), Luongo (3), Jelaca, Mirarchi (2), Bini, Razzi (1), Deserti (1), Viola. All. Gu Baldineti.
Torino ‘81 (tra parentesi i gol): Rolle, Audiberti, Filipovic, Azzi (1), Maffè (1), Oggero, Bezic, Vuksanovic, Loiacono, Seinera (1), Gaffuri (1), Giuliano (1), Aldi  All. Aversa.
Arbitro: Brasiliano, Zedda, Costa

Inviata Mariella Lamonica