Prima sconfitta in Serie A1 per la SAB Volley Legnano: alla Candy Arena le giallonere non ripetono l’exploit dell’esordio e si arrendono in quattro set a un Saugella Team Monza più concreto e continuo. La SAB paga lo scotto dell’inesperienza nel primo set, perso ai vantaggi (28-26) dopo aver fallito un set point; vinto con grinta il secondo parziale (21-25), le Aquile sono sempre costrette a inseguire nei due successivi, e malgrado i molti cambi non riescono a raddrizzare la situazione.

Generosa e grintosa in difesa, la squadra di Pistola riesce a tenere in scacco per due set l’attacco avversario, ma è raramente incisiva al servizio e in attacco, pur sbagliando meno della Saugella, sconta la serata no di Mingardi (20%) e dei centrali; non bastano il positivo ingresso di Annie Drews e i 15 punti a testa per Alice Degradi e Sonja Newcombe a risollevare la situazione. Importante, soprattutto in avvio, il contributo di Silvia Lussana contro la sua ex squadra; da segnalare anche l’esordio stagionale di Amanda Coneo e Melissa Martinelli. Nelle file di Monza brillano la MVP Serena Ortolani con 26 punti ed Edina Begic, micidiale al servizio; le mosse decisive arrivano però dalla panchina con gli inserimenti di Francesca Devetag e soprattutto Sara Loda, entrata nel secondo set e autrice di 11 punti.

Il prossimo impegno della SAB sarà l’anticipo della terza giornata di Samsung Galaxy Volley Cup, in calendario sabato 28 ottobre alle 20.30 al PalaBorsani contro la MyCicero Volley Pesaro.

La cronaca:
Sestetto di partenza confermato per la SAB Volley Legnano rispetto all’esordio contro Bergamo: Caracuta in regia, Mingardi opposto, Ogoms e Pencova centrali e Degradi e Newcombe schiacciatrici, con l’ex Lussana libero. La Saugella recupera Hancock al palleggio e sceglie Candi al centro al posto di Devetag.

La SAB fatica in avvio e si ritrova sotto 4-1 sul turno di battuta di Dixon, ma la risposta è immediata: parziale di 0-5 con i muri di Degradi e Ogoms e time out per Monza. Caracuta chiude con un muro il lunghissimo scambio dell’8-10, poi Legnano allunga fino al 10-13 grazie all’errore di Candi; ma è proprio il servizio di Candi a riportare le monzesi in parità sul 15-15, convincendo Pistola a fermare il gioco. Entrano Cumino e Drews, ma Begic e Hancock portano avanti la Saugella (18-16) e il coach della SAB deve chiamare un altro time out; al rientro in campo Drews ribalta il punteggio per il 18-19. Il botta e risposta continua (19-21, 23-22) e il finale di set è in volata: Ortolani si procura il primo set point sul 24-23, Mingardi annulla. Ai vantaggi c’è una chance per la SAB sul 24-25, poi altre due per Monza, che alla fine chiude con un attacco di prima intenzione di Hancock per il 28-26.

La reazione di Legnano non si fa attendere nel secondo set ed è firmata Pencova: la slovacca, a secco nel primo parziale, firma 4 punti per l’1-6 iniziale, e Newcombe tiene le avversarie a distanza sul 3-8. Pedullà inserisce Loda per Havelkova e si gioca i due time out, ma Degradi si scatena in attacco: 4-11 e 5-13. Entra anche Devetag nella Saugella, la SAB però rimane saldamente avanti fino al 9-16; è invece Begic (un ace) a costruire dai nove metri il break che riporta sotto le monzesi, dal 10-18 al 14-18. Ortolani lima ulteriormente lo svantaggio (17-19) e trascina le padrone di casa al meno 1 sul 19-20, ma la SAB evita la clamorosa rimonta grazie al muro di Degradi (19-23) e con l’errore al servizio di Loda si procura 4 set point; al secondo tentativo l’attacco out di Begic vale il 21-25.

Loda e Devetag confermate nella Saugella per il terzo set, in cui Ortolani risponde colpo su colpo agli attacchi della SAB (5-3); le legnanesi pareggiano subito i conti e provano anche a scappare sul 6-9 con Mingardi, ma vengono subito raggiunte. Devetag regala un nuovo break a Monza (12-10) e Ortolani sigla il 14-11 che costringe Pistola al time out; sul 16-12 il coach giallonero manda in campo Cumino e Drews, ma Monza trova anche l’ace del 19-14 con Begic. Un altro servizio vincente di Dixon (21-15) trascina le padrone di casa verso la conclusione del set, sigillato da Ortolani con il punto del 25-18.

La SAB riparte con Drews al posto di Mingardi nel quarto set; il primo break è della Saugella con il muro di Loda (4-2), che con Hancock e Ortolani allunga sul 9-6. Drews incassa due muri da Devetag e Ortolani, seguiti dall’ace di Loda per il 12-7; entra Martinelli per Ogoms, ma Dixon tiene avanti Monza sul 15-10. Sonja Newcombe è l’ultima ad arrendersi, ma due muri di Devetag valgono lo strappo definitivo (20-13) e la Saugella va a chiudere senza problemi sul 25-14.

I commenti:
Andrea Pistola (all. SAB Volley Legnano): “C’è un po’ di rammarico per il risultato, non per la prestazione. Sapevamo che avremmo incontrato una squadra agguerrita e desiderosa di rivincita e nonostante questo abbiamo disputato due set di grande qualità, peccato solo per non aver portato a casa il primo. Abbiamo retto fino a metà del terzo, poi loro hanno trovato la quadratura con Loda e iniziato a sfruttare meglio i centrali in attacco. Il nostro livello tecnico si è sicuramente alzato rispetto alla prima partita, ora dobbiamo soprattutto imparare a tenere il ritmo alto un po’ più a lungo”.
Camilla Mingardi (SAB Volley Legnano): “Tecnicamente non abbiamo giocato una brutta partita, però abbiamo avuto troppi alti e bassi dal punto di vista mentale e loro sono state brave a sfruttare i nostri momenti negativi. Bravo Pedullà a trovare due cambi tatticamente importanti; soprattutto l’ingresso di Loda è stato decisivo. D’ora in poi il livello sarà sempre più alto di partita in partita; noi dobbiamo spingere in tutti i set e dare il massimo su ogni pallone, cosa che a sprazzi stasera non siamo riuscite a fare”.

 

Saugella Team Monza-SAB Volley Legnano 3-1 (28-26, 21-25, 25-18, 25-14)
Saugella Team Monza: Ortolani 26, Orthmann, Arcangeli (L), Balboni, Dixon 9, Devetag 7, Candi 3, Begic 16, Bonvicini ne, Hancock 9, Havelkova 1, Loda 11, Rastelli. All. Pedullà.
SAB Volley Legnano: Degradi 15, Bartesaghi ne, Lussana (L), Pencova 7, Cumino, Ogoms 5, Mingardi 9, Martinelli 1, Coneo, Cecchetto ne, Caracuta 2, Newcombe 15, Drews 8. All. Pistola.
Arbitri: Bassan e Prati.
Note: Spettatori 1481. Monza: battute vincenti 6, battute sbagliate 7, attacco 40%, ricezione 62%-45%, muri 13, errori 21. SAB: battute vincenti 0, battute sbagliate 5, attacco 36%, ricezione 54%-29%, muri 8, errori 14.

[email protected]
(foto di Loris Marini)