Home Rubriche Collabora con Noi SAB Grima Legnano sconfitta al tie break da Chieri

SAB Grima Legnano sconfitta al tie break da Chieri

0
SAB Grima Legnano sconfitta al tie break da Chieri

La striscia vincente della SAB Grima Legnano si interrompe contro il Fenera Chieri: dopo cinque successi consecutivi tra campionato e Coppa Italia, le giallonere si arrendono al tie break – proprio come nella gara di andata – al termine di una battaglia senza respiro durata oltre due ore e mezza. La sfida del PalaBorsani inizia benissimo per le padrone di casa, che dominano il primo set, ma Chieri strappa al fotofinish il secondo (22-25) e da lì comincia un’altra partita: le piemontesi difendono alla morte su ogni pallone, si arrendono ai vantaggi nel terzo (32-30) ma portano a casa il quarto in volata e nel quinto si staccano subito dopo il cambio di campo. Chieri torna così alla vittoria dopo un lungo digiuno, raccogliendo i frutti del cambio in panchina avvenuto in settimana (Ivana Druetti al timone); la SAB Grima Legnano, nonostante la sconfitta, mantiene il terzo posto nella graduatoria tra.

Ad annullare il divario in classifica tra le due formazioni è soprattutto la grande difesa di Chieri, guidata dal libero Giulia Bresciani, premiata come MVP a fine gara; anche la centrale Kiesha Leggs si rivela un dilemma irrisolvibile per le legnanesi, con il 67% offensivo e 3 muri, mentre in attacco colpisce Elena Nenkovska, autrice di 27 punti. Alla SAB non basta una battuta ficcante, che lascia la ricezione avversaria al 34% di positività, né i 5 muri di Francesca Figini, subentrata all’infortunata Facchinetti; in attacco gli unici terminali efficaci sono Camilla Mingardi (altri 31 punti per l’opposto) e Laura Grigolo, e il gioco della squadra di Pistola diventa alla lunga troppo prevedibile.

La SAB Grima deve ora ripartire subito in vista della semifinale di andata di Coppa Italia contro la MyCicero Pesaro, in programma mercoledì 8 febbraio alle 20.30 sempre al PalaBorsani.

 

La cronaca:
Bella cornice di pubblico al PalaBorsani, con circa 400 spettatori presenti. Un solo cambio obbligato nel sestetto di Pistola: c’è Figini al posto dell’infortunata Facchinetti. La nuova allenatrice di Chieri Ivana Druetti (come primo allenatore figura però il vice Specchia) schiera a sua volta la formazione tipo, con la diagonale Vingaretti-Nenkovska, Caneva e Leggs al centro, Mezzi e Serena schiacciatrici e Bresciani libero.

Avvio di partita con tanti errori da una parte e dall’altra, poi sale in cattedra Leggs che con muro e attacco firma il 3-6, costringendo subito Pistola al time out. Serena fa e disfa, siglando il 4-7 ma sbagliando per il 7-8; ne approfitta la SAB Grima, che prima pareggia con Grigolo (9-9) e poi sorpassa sull’11-9 con i muri della stessa Grigolo e di Figini. Dopo il time out chiamato da Chieri, le giallonere piazzano un altro break importante per il 15-10 con Mingardi, Grigolo e un altro muro di Figini; Coneo consolida il vantaggio sul 17-12 e il turno di servizio della colombiana, con l’aiuto di Furlan e Grigolo, porta dal 18-15 direttamente al set point. La chiusura è affidata ancora a Grigolo, che al terzo tentativo va a segno per il 25-17.

Chieri prova a scattare avanti nel secondo set, portandosi sull’1-3, ma il muro di Furlan rimette le cose a posto per il 4-4. Altro allungo ospite con Nenkovska (5-8) e nuovo pareggio della SAB con Grigolo; si continua punto a punto e le legnanesi continuano a fare l’elastico (9-11, 14-14, 15-17) ma senza mai riuscire a passare in vantaggio. Si arriva in assoluto equilibrio sul 20-20 e il finale è in volata: il Fenera scappa sul 21-23 con Nenkovska e Mezzi, Pistola si gioca i due time out ma Leggs mura Coneo per il set point (21-24) e, dopo una chance annullata, chiude Nenkovska riportando il match in parità.

Riparte alla grande la SAB Grima Legnano che con Furlan, Coneo e Grigolo piazza subito il break del 4-1 in avvio di terzo set. Druetti chiama time out e inserisce Errichiello, ma il parziale resta aperto fino al 6-1 grazie a Mingardi; ancora l’opposto firma il punto dell’8-3. Chieri accorcia le distanze sul 9-7 con Serena e poi sul 10-9, ma non riesce a completare la rimonta: ancora Mingardi confeziona il nuovo break del 16-11, mettendo a segno anche un ace. Coneo allunga sul 19-13 e Mingardi sembra mettere il set in ghiaccio (20-14), ma la battuta di Provaroni riporta sotto Chieri fino al 21-19. Un attacco out di Mingardi regala anche il 22-21, poi la numero 9 prova a farsi perdonare con il punto del 24-22; le ospiti però annullano entrambi i set point. Ai vantaggi ci sono ancora ben 5 chance per la SAB Grima e una per Chieri sul 27-28; alla fine, sul 30-30, De Lellis conquista l’ennesimo vantaggio e il muro di Figini su Mezzi chiude l’interminabile contesa.

Buon avvio delle giallonere anche nel quarto set: un errore di Leggs concede subito il 4-2 e la battuta di De Lellis (un ace) porta le padrone di casa sull’8-4. Chieri si rifà sotto sul 9-7 con Nenkovska e sull’11-10 con il muro di Mezzi, fino a raggiungere il pari con l’ace della stessa Mezzi (14-14). Le piemontesi forzano il servizio e riescono a strappare con Nenkovska il break del 16-18, che costringe Pistola a fermare il gioco; Chieri però si mantiene avanti con Mezzi (19-21) e allunga con Leggs per il 20-23. Dopo il time out chiesto dalla SAB, l’ace di Nenkovska e la fast di Leggs chiudono i conti mandando le due squadre al tie break.

Nel set decisivo la solita Leggs regala il primo vantaggio alle ospiti sul 3-5; Grigolo ristabilisce la parità sul 6-6, poi un errore della stessa schiacciatrice manda Chieri al cambio di campo sul 6-8. Le piemontesi pungono ancora al servizio e volano sul 7-10 con Nenkovska; Pistola si gioca i due time out, ma arrivano altri due errori in attacco e ancora Nenkovska firma attacco e muro del 7-14. Mingardi e Coneo annullano tre match point, ma alla fine Serena colpisce per il 10-15.

 

I commenti:
Andrea Pistola (all. SAB Grima Legnano): “Stasera abbiamo fatto molta fatica in attacco con i centrali e Coneo; avevamo solo due terminali efficaci, troppo poco per affrontare una squadra così esperta, che alla fine ci ha preso le misure. Ci hanno messo in difficoltà a tratti in ricezione e con scelte molto nette a muro, hanno meritato la vittoria. L’unico rimpianto è non aver sfruttato meglio i momenti in cui eravamo in vantaggio”.

Francesca Figini (SAB Grima Legnano): “Sapevamo che sarebbe stata una partita molto difficile, l’età e l’esperienza delle avversarie fanno la differenza. Credo che ciascuna di noi stasera avesse margini di miglioramento, soprattutto limitando gli errori. Abbiamo caricato tanto in settimana e un po’ di stanchezza c’era, ma non voglio cercare alibi”.

Natalia Serena (Fenera Chieri): “La SAB è cresciuta molto rispetto all’andata, è una squadra molto buona con un palleggiatore fortissimo. Ciò nonostante alla fine è venuta fuori una partita abbastanza simile a quella di Chieri, perché noi siamo riuscite a metterle sotto pressione nel tie break sfruttando la maggiore esperienza, e loro hanno sbagliato tanto. Per noi è iniziato un nuovo campionato: non avevo dubbi sul fatto che Ivana avrebbe saputo guidare questa squadra, finalmente vediamo qualche donna sulle panchine della nostra pallavolo!”.

 

SAB Grima Legnano-Fenera Chieri 2-3 (25-17, 22-25, 32-30, 20-25, 10-15)
SAB Grima Legnano:
 Figini 6, Paris (L), Furlan 6, Muzi, Mingardi 31, Coneo 12, Grigolo 21, Facchinetti ne, Kosareva ne, Bossi ne, De Lellis 3, Mazzotti ne. All. Pistola.
Fenera Chieri: Bresciani (L), Mezzi 11, Batte ne, Leggs 15, Errichiello, Provaroni, Scapati ne, Tasca ne, Serena 18, Nenkovska 27, Armando ne, Caneva 9, Vingaretti 1. All. Druetti (in panchina Specchia).
Arbitri: Merli e Toni.
Note: Spettatori 400 circa. SAB: battute vincenti 2, battute sbagliate 11, attacco 38%, ricezione 64%-55%, muri 8, errori 31. Chieri: battute vincenti 4, battute sbagliate 15, attacco 35%, ricezione 34%-24%, muri 11, errori 30.

SAB Volley – Ufficio Stampa