SAB Grima Legnano in semifinale di Coppa Italia

0
18

Festa grande al PalaBorsani di Castellanza: la SAB Grima Legnano batte il Volley Soverato per la quarta volta in stagione e centra lo storico obiettivo della qualificazione alle semifinali della Coppa Italia di Serie A2, dove incontrerà la MyCicero Pesaro. Le legnanesi si aggiudicano subito i due set necessari per il passaggio del turno, dopo la vittoria per 3-1 dell’andata: nel primo parziale Soverato rimonta dal 16-12, ma sul 21-21 regala tre errori decisivi, mentre il secondo si decide con un break giallonero sul 16-16. Solo platonico il terzo set, giocato da formazioni rivoluzionate e caratterizzato da continui capovolgimenti di fronte.

In una partita ricca di imprecisioni, sono la grinta e la determinazione delle padrone di casa a fare la differenza, più degli aspetti tecnici; in attacco torna a brillare Amanda Coneo, autrice di 10 punti con il 60% e senza errori, insieme alla solita Camilla Mingardi. Nel terzo parziale Pistola dà spazio alle giocatrici meno utilizzate e sfruttano alla grande la chance soprattutto Chiara Muzi (7 punti per lei) e Bianca Mazzotti. Soverato, penalizzata dall’assenza di Karakasheva, fatica molto in attacco commettendo ben 15 errori, e si tiene in partita soprattutto grazie al servizio: micidiale Costanza Manfredini con 5 ace.

In semifinale la SAB Grima affronterà come detto la MyCicero Pesaro, vincitrice del doppio confronto con Chieri. La gara di andata si giocherà mercoledì 8 febbraio al PalaBorsani, quella di ritorno mercoledì 15 nelle Marche; dall’altra parte del tabellone si affronteranno invece Filottrano e Trento per accedere alla finale di domenica 12 marzo. Ora però le legnanesi devono tornare a concentrarsi sul campionato: già sabato 28 gennaio alle 20.30, infatti, la SAB Grima Legnano ospiterà la Lilliput Settimo nell’anticipo della terza giornata di ritorno.

 

La cronaca:
Nessun problema di formazione per la SAB Grima Legnano, che schiera il sestetto tipo. Soverato deve invece rinunciare a Karakasheva, infortunatasi nella sfida di campionato con Chieri; in posto 4 giocano quindi Caravello e Zanotto. Pubblico non foltissimo ma di “qualità”: presenti tra gli altri alcuni giocatori del Gi Group Monza di SuperLega maschile, del Saugella Team Monza femminile e del Rugby Parabiago.

Ottimo l’approccio alla partita delle giallonere, subito grintose e determinate: due muri consecutivi di De Lellis e Coneo e il successivo attacco della colombiana valgono il 6-2 che costringe Saja all’immediato time out. Soverato accorcia con Manfredini (9-6) e torna sotto 10-8 su un errore di Mingardi; sul 13-12 Pistola ferma il gioco e al rientro in campo la SAB scappa di nuovo 16-12 sul servizio di De Lellis. Le ospiti però continuano a premere sull’acceleratore e completano la rimonta con il muro di Zanotto e l’ace di Demichelis, portandosi avanti 17-18. Il finale si gioca dunque punto a punto: sul 21-21 tre errori di Manfredini e Bertone regalano altrettanti set point a Legnano, che sfrutta il secondo con Mingardi per il 25-22.

Anche nel secondo set la SAB Grima prova subito a scappare 6-4 con Mingardi e allunga sul 9-6 con Furlan e Grigolo. Dopo l’ace dell’11-7 di Mingardi arriva il time out chiamato da Saja, e la mossa funziona: i muri di Manfredini e Bertone regalano il pari a Soverato sull’11-11. Comincia così un punto a punto che dura fino al 16-16, quando gli errori di Travaglini e l’attacco di Mingardi costruiscono un parziale di 4-0 per le Aquile; Coneo tiene a distanza le avversarie (22-19) e firma una gran parallela per il 24-20, prima che Mingardi metta a terra il pallone della qualificazione.
Terzo set ormai ininfluente: Pistola getta nella mischia Mazzotti, Figini, Muzi e Kosareva, mentre nelle file di Soverato entrano in campo Gennari e Vujko. Proprio il turno di battuta di Kosareva regala subito il 6-0, con due muri di Furlan e Grigolo, ma le calabresi rimontano clamorosamente dal 9-2 al 9-12 con i servizi di Manfredini. Le padrone di casa provano più volte a riavvicinarsi (12-13, 15-16, 19-20) e alla fine trovano il pari sul 22-22 grazie a due errori avversari; nel punto a punto finale Muzi mette a segno l’ace del 24-23 e Manfredini spedisce in rete l’ultima palla dell’incontro.

 

I commenti:
Sara Paris (SAB Grima Legnano): “Inizialmente eravamo abbastanza tese perché ci sentivamo obbligate a vincere, mentre loro non avevano nulla da perdere. Ci siamo un po’ innervosite, che è il nostro tipico difetto, ma poi l’abbiamo portata a casa grazie all’entusiasmo e di questo sono contenta. Adesso sfidiamo Pesaro e questa volta saranno loro le favorite… noi ci proveremo e tutto quello che verrà sarà ben accetto”.
Sara De Lellis (SAB Grima Legnano): “Siamo felicissime, abbiamo fatto quello che serviva per centrare l’obiettivo. Grande soddisfazione per i primi due set ma anche per le “piccole” che sono entrate nel terzo e hanno potuto dimostrare il loro livello. Stiamo migliorando partita dopo partita, le vittorie portano un’allegria indescrivibile in palestra: si lavora bene e speriamo di continuare così”.

 

SAB Grima Legnano-Volley Soverato 3-0 (25-22, 25-20, 25-23)
SAB Grima Legnano: Figini 1, Paris (L), Furlan 5, Muzi 7, Mingardi 9, Coneo 10, Grigolo 9, Facchinetti 1, Kosareva 2, Bossi, De Lellis 2, Mazzotti 1. All. Pistola.
Volley Soverato: Vujko 2, Travaglini 3, Caforio, Caravello 8, Bertone 8, Demichelis 2, Zanotto 6, Manfredini 16, Gennari 2, Bisconti (L). All. Saja.
Arbitri: Pozzi e Pristerà.
Note: Spettatori 210 circa. SAB: battute vincenti 3, battute sbagliate 10, attacco 38%, ricezione 45%-33%, muri 10, errori 18. Soverato: battute vincenti 8, battute sbagliate 8, attacco 32%, ricezione 52%-42%, muri 6, errori 28.

SAB Volley – Ufficio Stampa
(foto di Loris Marini)