Tutto come previsto: la UBI Banca Santo Stefano ha fatto un sol boccone della Cimberio Handicap Sport Varese, confermando che quando ci sono differenze di valori è praticamente impossibile colmarle, almeno sui campi di basket in carrozzina. Troppo forti i marchigiani, che sin dalle primissime battute hanno imposto la loro superiorità, fatta di pressing asfissiante e di grande fisicità sotto i tabelloni. Così già in avvio è risultato abbastanza chiaro alla Cimberio che le sarebbe stato impossibile destreggiarsi ad armi pari con la formazione ospite, ripetendo quella sorta di “miracolo” che sette giorni prima aveva consentito a Damiano e compagni di reggere il passo dei campioni d’Italia di Cantù sin quasi alla fine.

Nei primi due quarti i varesini hanno perso per quattro volte palla per infrazione di otto secondi e questo la dice lunga sulle difficoltà incontrate dalla formazione di Fabio Bottini contro le serratissime marcature attuate dagli avversari già nella metà campo avversaria. La Cimberio ha avuto una reazione (parliamo del punteggio) solo nel primo quarto, quando si è opposta a una apparente immediata deriva (2-12 al 6′), risalendo la china e riportandosi in gara (8-14, poi 10-16 al primo intervallo).
Ma nella seconda frazione di gioco la UBI Banca ha riproposto pari pari il copione visto nel primo quarto e replicato poi sino all’ultimo istante di gioco. Così il margine di vantaggio dei marchigiani e andato via via lievitando, cosa che è successivamente avvenuta anche nella terza e nella quarta frazione di gioco.

Si può però dire che il campionato della Cimberio Handicap Sport cominci solo ora, visto che dopo l’iniziale successo colto a Porto Torres alla squadra varesina sono toccate in sorte, in rapida successione, le prime tre forze del campionato, praticamente imbattibili per una formazione di “seconda fascia” come è appunto quella allenata da Fabio Bottini. La partita di sabato prossimo a Roma potrebbe essere, sulla scorta di ciò che si è visto in queste prime quattro giornate di campionato, un autentico spareggio (il primo di due, naturalmente, considerando che ci sarà la gara di ritorno) per quel quarto posto che dà accesso ai playoff e al quale i varesini vogliono ambire.

Cimberio Handicap Sport Varese – UBI Banca Santo Stefano 34-66 (10-16, 21-38, 26-58)
CIMBERIO: Silva 5, Binda 4, Damiano 2, Gonzalez 10, Nava 4, De Barros 1, Segreto, Roncari 4, Marinello 4. N.e. Fiorentini, Paonessa e Castorino. All. F. Bottini.
UBI BANCA: Ghione 13, Boccacci 2, Renales 10, Tanghe 6, Biondi, Tosatto, Mehiaoui 18, Feltrin, Giaretti 15, Bedzeti 2. N.e. Bianchi e Mazzolani. All. R. Ceriscioli.
Arbitri: Graziani e Toschi.
Note – Tiri liberi: Cimberio 4 su 1, UBI Banca 7 su 8. Nessuno uscito per 5 falli.

I RISULTATI (4a giornata)
Cimberio H.S. Varese – UBI Banca S.Stefano 34-66
Montello Bergamo – Santa Lucia Roma 49-65
Nordest Castelvecchio – Amicacci Giulianova 55-68
GSD Porto Torres -UnipolSai Briantea 84 Cantù 42-82

LA CLASSIFICA
UnipolSai Briantea 84 Cantù, Ubi Banca Santo Stefano e Amicacci Giulianova punti 8; Santa Lucia Roma 4; Cimberio H.S. Varese e Nordest Castelvecchio 2; GSD Porto Torres e Montello Bergamo 0.

IL PROSSIMO TURNO (5a giornata, sabato 2 dicembre)
UBI Banca S,Stefano – GSD Porto Torres (ore 15.30)
Santa Lucia Roma – Cimberio H.S. Varese (ore 17)
Montello Bergamo – Nordest Castelvecchio (ore 18)
UnipolSai Briantea 84 Cantù – Amicacci Giulianova (ore 20.30)

[email protected]
(foto di Mario Bianchi)