Home Calcio Promozione 17^ – Pari Base 96, Castellanzese sempre più lontana. Tris Gavirate, cade la Vergiatese

Promozione 17^ – Pari Base 96, Castellanzese sempre più lontana. Tris Gavirate, cade la Vergiatese

0
Promozione 17^ – Pari Base 96, Castellanzese sempre più lontana. Tris Gavirate, cade la Vergiatese

SOLARO – Ancora un pareggio per l’Uboldese di Maestroni. Il secondo consecutivo in questo 2017 che non riesce a decollare. Manca come l’ossigeno il fiuto del gol di bomber Tartaglione. E con un Maugeri così sfortunato non si può chiedere molto ad una squadra per il resto perfetta. La difesa non corre quasi mai un rischio e tutti i reparti rimangono compatti fino alla fine. Nessuno lascia il segno però sull’ennesima partita equilibrata, ma purtroppo insoddisfacente.
Almeno per i rossoneri a cui lo 0-0 non può andare bene in ottica playoff. Un risultato che, invece, non disdegna l’Universal Solaro che guadagna un punto e resta a metà classifica.

SolaroPRIMO TEMPO – C’è clima di derby, al Gaetano Scirea di Solaro, tra le due dirimpettaie della città dell’amaretto. Un confronto acceso risoltosi alla seconda giornata di andata con il successo schiacciante per 5-0 dell’Uboldese, condito dalla tripletta di Tartaglione. Anche oggi però i rossoneri devono fare a meno del loro bomber, per la seconda partita consecutiva out. In mediana c’è Martucci, il neoacquisto del mercato invernale, che si rende subito pericoloso con una punizione di poco alta. L’atteggiamento dei giallorossi padroni di casa sembra rinunciatario, votato al semplice contenimento, e gli ospiti sguazzano là davanti tra incursioni di Maugeri e invenzioni talvolta troppo sofisticate del talento Petruzzellis. Al 17’ la prima vera occasione per l’Uboldese capita al centrale difensivo Emiliano Colombo che colpisce troppo debolmente di testa, divorandosi un gol già fatto. La precisione va affinata, il trio di centrocampo funziona, invece, alla perfezione: Corrado garantisce qualità, Martucci quantità e Maiorano raccorda il reparto avanzato e quello difensivo, interpretando al meglio le due fasi. In fascia è duello tra i due piccoletti, D’Onofrio e Fuschi, rispettivamente l’esterno alto di destra dell’Universal e quello basso di sinistra dell’Uboldese. Proprio il numero 7, alla mezz’ora, addomestica il pallone e lo scarica verso Drago che non trova la porta da fuori area. Né vincitori né vinti nella prima frazione, che si conclude tra le proteste del pubblico casalingo per un presunto rigore negato al Solaro.

UboldeseSECONDO TEMPO – A giudicare dal primo tempo, la ripresa promette molto bene. E mantiene perché il ritmo è alto. Al 5’ minuto serve un intervento prodigioso di Drago per disinnescare la bomba di Maugeri, ancora alla ricerca di un gol. La palla non vuole entrare, però, neanche un minuto dopo quando Maugeri salta tutti, anche il portiere, e a porta libera centra il palo. L’Uboldese alza il baricentro e si spinge in avanti alla ricerca del gol. Dopo la punizione in apertura di primo tempo, Martucci ci riprova al quarto d’ora della ripresa fiondandosi in area e colpendo di testa in corsa. Ancora una volta il portiere giallorosso sbarra la strada ai rossoneri. Quando la fortuna non sta dalla tua parte vale la pena tentare l’impossibile: al 26’ Petruzzellis mette in mostra tutte le sue doti da velocista, semina un difensore avversario e con un pallonetto va a tanto così dal gol del vantaggio. Dall’altra parte le sortite offensive dell’Universal sono troppo poco pericolose per la retroguardia dell’Uboldese che amministra in scioltezza. Solo alla mezz’ora i padroni di casa si riaffacciano nella metà campo avversaria: D’Onofrio e Ruggeri provano la rovesciata acrobatica, ribattuta in entrambi i casi. Va così fino alla fine, con occasioni sporadiche da una parte e dall’altra, ma nessuno riesce a spuntarla davvero.

I MIGLIORI IN CAMPO
D’Onofrio (Universal Solaro) voto 6,5:
La squadra là davanti può contare sul peso specifico di Ruggeri, ma lui è l’unico in grado di dare dinamicità ed imprevedibilità all’attacco giallorosso.
Martucci (Uboldese) voto 7: Gladiatore in mezzo al campo, quando c’è lui non si passa. All’occorrenza si reinventa coraggiosamente incursore in fase offensiva e sfiora più volte il gol.

I COMMENTI
Zorzetto, allenatore Universal Solaro:
“Ci mancavano alcuni giocatori importanti soprattutto a centrocampo, ma abbiamo giocato comunque discretamente. Nel finale potevamo anche fare gol. Loro sono una buonissima squadra e questo è un bel risultato contro una delle candidate a un posto nei playoff. Il nostro obiettivo è fare un campionato tranquillo senza complicarci la vita e continuando così possiamo farcela.
Maestroni, allenatore Uboldese: “Non c’è verso di mandarla dentro. Abbiamo recuperato Corrado a centrocampo, lui, Martucci e Maiorano hanno giocato benissimo. Si intendono alla perfezione come anche i difensori che non hanno mai sofferto. A punti meritavamo la vittoria, perchè loro a dire la verità non hanno creato molto, ma se non la buttiamo dentro… C’è delusione per quest’altro pareggio dopo la settimana scorsa. Non risuciamo a fare gol e senza gol non risuciamo a vincere le partite. Dobbiamo ritrovare immediatamente il feeling con la porta, combattendo anche un pò la sfortuna, perchè rischiamo di perdere il treno per i playoff. Le altre corrono.

IL TABELLINO
UNIVERSAL SOLARO – UBOLDESE 0-0
Universal Solaro:
Drago D, D’Amico (34’ st Carugati), Quaglia, Frasson, Di Mauro, Drago M, D’Onofrio, Ferraro, Ruggeri, Ouahdni, Gliro (10’ st Favarato). A disposizione: Sampirisi, Mottura, Cerminara, Carugati, Di Tommaso, Favarato, Morandi. All: Zorzetto.
Uboldese: Martini, Borgia, Fuschi (20’ st Mencarelli), Colombo, Trionfo, Corrado, Rossi (36’ st Clerici), Maiorano, Petruzzellis, Martucci, Maugeri. A disposizione: Scialpi, Clerici, Coppola, Mencarelli, Guerrini, Madeo, Oddo. All: Maestroni.
Arbitro: Milloshi di Monza (Maffongelli – Maggio)

 Inviato Alessio Colombo

CAIRATE – L’importante match in chiave salvezza tra Cairate e Besnatese finisce con la vittoria di misura degli ospiti  che, portano a casa tre punti preziosissimi in chiave salvezza, al termine di un incontro equilibrato, nel quale la formazione di Epifani ha dimostrato maggiore qualità individuale. Momento difficile per il Cairate

PRIMO TEMPO – Speculari moduli di gioco per le due formazioni, schierate, da rispettivi allenatori, con il 4-3-3, con gli esterni offensivi che ripiegano in fase di non possesso. Le due squadre ricercano la costruzione della manovrava ma, per entrambe, lo sviluppo dell’azione è condizionato dai numerosi errori tecnici, in parte spiegabile con le condizioni del terreno, molto scivoloso, e l’importanza del match per le sorti della classifica. La prima occasione è dei padroni di casa con una conclusione dalla distanza di Tosetto deviata in angolo da Novello. Gli ospiti rispondono al 8’ di gioco con Randon che serve un’ottima palla a Gandolfo, ma il numero nove di Epifani non centra la porta. La partita vive una lunga fase tattica, per vivacizzarsi solo nel finale di prima frazione. Al 35’ un cross dal fondo di Corcione, tra i più intraprendenti nelle fila ospite, è deviato di testa da Caimi che sfiora l’autorete. Al 38’ sono ancora gli ospiti a farsi pericolosi in contropiede, Mezzotero serve palla per l’accorrente Martignoni, ma la conclusione dalla corta distanza è respinta da Palamini. Al 41’ sono i padroni di casa ad andare vicini alla rete: De Luca, ben innescato in area da Abati, salta il diretto avversario sul breve, ma la sua conclusione con colpo sotto è respinta in angolo da Novello.

SECONDO TEMPO – Nessun cambio alla ripresa delle ostilità per la Besnatese, mentre i padroni di casa sono ridisegnati tatticamente da Curatolo che passa al 3-5-2 con Marazzi e Macchi sugli esterni e Shbaj al posto di Tosetto a comporre il tandem d’attacco con De Luca. Parte forte il Cairate con un paio di percussioni sulla sinistra di Marazzi che creano un po’ di agitazione in area ospite. Ospiti che alla prima occasione passano con Palese  che, sugli sviluppi di una veloce ripartenza, appena dentro l’area batte Palamini con un secco rasoterra. I padroni di casa faticano a reagire. Al 27’ sono gli ospiti ad andare vicini al raddoppio, ma l’interno sinistro di Gandolfo dall’altezza del dischetto del calcio di rigore è respinto da Palamini. Il Cairate spinge generosamente sviluppando una manovra frutto più di iniziative personali che di un’azione corale, ma la Besnatese non si fa schiacciare e tiene sempre in allerta la retroguardia di Curatolo con veloci ripartenze. Nel finale, per i padroni di casa è Marazzi ad andare due volta alla conclusione mancando il bersaglio di poco. Le conclusioni dell’esterno rimangono le più nitide occasioni di rete per i padroni di casa.

I MIGLIORI IN CAMPO
Marazzi (Cairate) 6,5
: “Il più incisivo dei suoi, nella ripresa è il più pericoloso dei suoi”
Randon A (Besnatese) 6,5: “Quantità e qualità, appoggia sempre l’azione offensiva senza far mancare la copertura in fase di non possesso. Prezioso”

I COMMENTI
Mister Curatolo:
“Continuiamo a pagare errori individuali. Abbiamo sbagliato l’approccio alla gara, mancando di personalità. Sconfitta meritata.?
Mister Epifani: “Partita decisa da un episodio. Noi bravi a occupare a chiudere gli spazi in fase di non possesso?.

IL TABELLINO
Cairate-Besnatese 0-1  (0-0)
Cairate
: Palamini 6.5, Putzolu 6 (dal 39 st Diomande sv), Marazzi 6.5, Curatolo A. 6, Caimi 6, Cozza 6, Macchi 6, Curatolo F. 6, De Luca 6.5, Abati 6, Tosetto 6 (dal 1’ st Shbaj). A disposizione: Vergani,  Mura, Cerbone, Di Pasqua,  Logioia. All. Curatolo.
Besnatese
: Novello 6.5, Sponga 6, Corcione 6.5, Martignoni 6.5, Comani 6.5, Randon F. sv (dal 19’ pt Pellegrini 6), Palese6.5 (dal 27’ st Bertola), Randon A. 6.5, Gandolfo 6.5, Dani 6, Mezzotero 6.5 (dal 40’ st Angelucci sv). A disposizione: De Leo, Dal Cortivo, De Gradi, Giardini. All.: Epifani.
Arbitro:
  Sig. Pietro Manti di Bergamo.
Marcatori:
 st: 5’ Palese (B) .
Note: Spettatori 100 circa. Ammoniti: Curatolo A. (C), Palese A. (B), Dani (B), Curatolo F. (C), Cozza (C).  Angoli: 3-7. Recupero: 1+3

LA FOTOGALLERY

Inviato Marco Gasparotto

BREBBIA – Il Brebbia, che non scende in campo da Dicembre (Brebbia-Vergiatese 3-0) a causa del rinvio della partita di domenica scorsa contro l’Olimpia Ponte Tresa, sfida tra le mura amiche la Castanese per cercare tre punti fondamentali per la salvezza. La partita si mette subito male per i padroni di casa, che subiscono in apertura il gol di De Milato, per poi riuscire a preggiare nella ripresa grazie a Milano.

BrebbiaPRIMO TEMPO –  Prima frazione di gara a ritmi bassi in cui le due squadre osano poco e non si rendono quasi mai pericolose.
Dopo 1’ dal fischio d’inizio, viene concesso un calcio di rigore alla Castanese per un contatto tra la punta De Milato e il portiere avversario, Bianchi, che viene ammonito ed è costretto a lasciare il campo a causa di un infortunio. Il neoentrato Zocco para il rigore a Izzo, ma sulla respinta gli ospiti vanno in rete grazie a De Milato e si portano in vantaggio.
I padroni di casa tentano di acciuffare il gol del pareggio prima con una punizione respinta dalla difesa al 15’ e poi con un colpo di testa di Petruzzelli che viene però bloccato con facilità dal portiere della Castanese al 40’.
Allo scadere del primo tempo arriva un altro cartellino giallo per il Brebbia: il difensore centrale Gaballo viene sanzionato per proteste.

SECONDO TEMPO – Secondo tempo più avvincente del primo con i padroni di casa che tentano più volte di trovare la via del gol.
Al 5’ ci prova il Brebbia ma Milano è fermato dal fuorigioco; dopo tre minuti sono gli ospiti a rendersi pericolosi con De Milato che tenta di incrociare da posizione defilata sulla destra, ma la palla esce di poco.
Al 13’ i gialloblù pareggiano con il gol di Milano che sfrutta una disattenzione della retroguardia della Castanese.
Gli ospiti si riversano in avanti per cercare di tornare in vantaggio e sfiorano due volte la rete: al 27’ Sulka coglie in pieno la traversa, mentre al 30’ Stefanazzi sciupa un’occasione d’oro a porta vuota.
Al 45’ è il Brebbia ad avere una buona occasione in ripartenza per portarsi in vantaggio, ma la difesa avversaria è attenta e chiude bene.

I MIGLIORI IN CAMPO:
Milano (Brebbia) – voto 6,5:
buona partita la sua. Soffre la forte difesa avversaria, ma con un guizzo trova la rete del pareggio, sfruttando un’indecisione degli avversari.
Barbaglia (Castanese) – voto 7: si rende più volte pericoloso, è dotato di grande tecnica e dribbling ed è il più pericoloso dei suoi.

IL TABELLINO
Brebbia-Castanese 1-1 (0-1)
Brebbia:
Bianchi sv (dal 1’pt Zocco 6,5), Hamatay 6, De Taddeo 6, Cunati M.6 , Gaballo 6,5 (dal 10’ st Di Carluccio 6), Petruzzi 6, Cunati L. 6, Mirabella 6 (dal 20’ st Sinigaglia 6), Quadrelli 6,5, Milano 6,5, Marzetta 6,5. A disposizione: Zocco, Di Carluccio, Savizzato, Perna, Manfredi, Sinigaglia, Marchese. Allenatore: Antonuccio.
Castanese: Mainini 6,5, Vacirca 6, Panozzo 6 (dal 30 st Terzi sv), Lepori 6, Caristina 6,5, Belloli 6, Izzo 6,5, Caccia 6, De Milato 6,5 (dal 10’ st Sulka 6), Strazzella 6 (dal 25’ st Stefanazzi sv), Barbaglia 7. A disposizione: Santangelo, Terzi, Naggi, Meloni, Sulka, Stefanazzi, Tolotti. Allenatore: Borgatti.
Marcatori: pt: 1’ De Milato (C); st: 13’ Milano (B)

Inviato Francesco Scalzo

RISULTATI E CLASSIFICA

Le altre partite

Garbagnate – Castellanzese 0-2 (0-1)
Garbagnate
: Fabrizio, Iacolare (st 14’ Basilico D), Colombi (st 25’ Basilico R), Dell’Anna, Dioguardi, Gulli, Termine, Gimmelli (st 17’ Resnati), Migliore, Ceccarelli, Mignosi. A disposizione: Guerra, Basilico D, Ricciardelli, Donato, Resnati, Basilico R. All: Santambrogio
Castellanzese: Pasiani, Pignatiello, Arrigoni, Fiore, Banfi, Tamai, Moretta (st 16’ Martini), Libralon, Colombo (st 34’ Tatani), Milazzo, Pedergnana (st 39’ Carraro). A disposizione: Salvadori, Negro, D’Aloia, Martini, Tatani, Carraro, Cinotti. All: Palazzi
Marcatori: pt 25’ Arrigoni (C); st 13’ Colombo (C)
Arbitro: Negri di Legnano
La Castellanzese si aggiudica il match testa-coda contro il Garbagnate: nel primo tempo tocca ad Arrigoni portare in vantaggio gli ospiti al 25’, mentre nella ripresa è di Colombo, in contropiede, la rete che vale il definitivo 0-2.

Lentatese – Gavirate 1-3 (1-2)
Lentatese
: Bestetti, Sessi, Meroni, Ghezzi, Riboldi, Ponzoni, Malacarne, Tavella (st 22’ Guida), Epoli, Cavalleri (st 12’ Vitulli), Gaiotto (st 16’ Personè). A disposizione: Lucca, Celardo, Colianni, Guida, Fornaro, Personè, Vitulli. All: Gini
Gavirate: Nicosia, Patella, Martignoni (st 32’ Piazza), Jammeh, Budelli, Candeliere, Ferraro, Caon, La Iacona, Fiumicelli (st 29’ Miele), Lionello. A disposizione: La Sala, Tessarolo, Ricci, Della Torre, Iori, Miele, Piazza. All: IoriMarcatori: pt 5’ Epoli (L), 15’ Sessi autogol (G), 40’ Caon su rigore (G); st 40’ Piazza (G)
Arbitro: Prestini di Pavia
Vince in rimonta il Gavirate, che passa sul campo della Lentatese con il risultato di 1-3. Epoli illude subito i padroni di casa con la rete in apertura, annullata dopo pochi minuti dall’autogol di Sessi. Sul finale di primo tempo Caon porta in vantaggio gli ospiti e nella ripresa, a cinque minuti dal termine, il neo entrato Piazza mette a segno il colpo del definitivo ko.

Vergiatese – Mariano 0-1 (0-1)
Vergiatese:
Fabbricatore, Cerri, Giacoppo, Venco, Shala, Picco (st 40’ Tirelli), Emiliano, Martinoia, Zantomio (st 10’ Muharemi), Gningue, Paolillo (st 10’ Loo). A disposizione: Renna, Spitaleri, Modde, Muharemi, Giacoppio, Loo, Marrocco. All: Fiorito
Mariano: Comi, Casartelli, Tripodi, Trabattoni, Zingaro, Garbero, Zaga, Ababio, Villa, Giugliano (st 37’ Lazzarin), Purita. A disposizione: Franco, Meroni, Ballabio, Bertoncini, Salifou, Lazzarin, Iacopetta. All: Battistini
Marcatori: pt 35’ Giugliano (M)
Arbitro: Sassi di Legnano
Il Mariano sbanca il campo della Vergiatese grazie al gol alla mezz’ora del primo tempo di Giugliano che approfitta di una respinta corta della difesa e batte Fabbricatore con un tiro dal limite dell’area. La Vergiatese si rende pericolosa con Gningue, ma nel complesso fatica a creare occasioni contro un Mariano che, ben disposto in campo, non lascia spazio alla manovra dei padroni di casa.

Base 96 Seveso – Olimpia 0-0
Base 96 Seveso:
Giraldi, Longoni, De Laurentis, Corbetta, Piva, Larese, Corrado, Molteni N, Molteni T, Salvetti, Quicim (st 25’ Ciappesoni). A disposizione: Galimberti, Franzoso, Bartesaghi, Guerriero, Tagliabue, Pellecchia, Ciappesoni. All: Sala
Olimpia: Boschini, Calizzi, Santillo (st 25’ Conconi), Dell’Orto, Berardi, Visconti, Borella, Pantelis, Pizzini, Pavanello (st 26’ Sassi), Stan. A disposizione: Iantorno, Sassi, Confeggi, Buzzi, Esteri, Conconi, Maroni. All: Rinaldi
Arbitro: Liuzza di Milano
Nessun gol nella sfida tra Base 96 e Olimpia. Partita brutta e senza occasioni, condizionata da un campo pesante che ha limitato notevolmente entrambe le squadre.

Morazzone – Tradate 2-1 (2-1)
Morazzone
: Teseo, Colavito, Sacco, Suman, Costa (st 35’ Bottelli), Milani, Vezzoli, Vicentini (st 25’ Loritto), Ghizzi (st 30’ Touli), Berton, Facchin. A disposizione: Beltrami, Loritto, Pascale, Touili, Bottelli, Furlan, Caon. All: Dallo
Tradate: Massara, Gariboldi (st 37′ Palazzo), Galli, Sorrentino (st 10′ Basaglia), Carnaghi, Colnago, Skendi, Puricelli, Felice, Coccioli, Verna. A disposizione: Coppetti, Casotto, Granelli, Sementa, Marazzi. All: Simoni
Marcatori: pt 7’ Fabiano (T), 20’ Berton (M), 38’ Ghizzi su rigore (M)
Arbitro: Esposito di Pavia
Il Morazzone si impone per 2-1 contro il Tradate: succede tutto nel primo tempo, con gli ospiti che passano in vantaggio al 7’ grazie alla rete siglata da Fabiano, innescato in verticale e messo a tu per tu con Teseo dopo una palla recuperata a metà campo. A metà della prima frazione arriva il pareggio di Berton sugli sviluppi di un calcio d’angolo, prima del rigore decisivo siglato da Ghizzi al 38’.

In redazione Indro Pajaro