Prima categoria – Guanzatese e Belfortese ai box, Fagnano-Arsaghese al sapore di playoff

0
19

E’ la prima giornata del girone di ritorno, la 16esima complessiva, e potrebbe iniziare non con i migliori auspici. Perché? La risposta è molto semplice e si rispecchia a pieno nel ghiaccio e nella neve abbattutisi su tutta la provincia e quindi anche sui campi di prima categoria.
Con un prima comunicato già emesso nella giornata odierna, ci si è garantiti che non scenderanno in campo Guanzatese – Luino Maccagno. Se la prima della classe resta alla finestra, non è ancora ufficiale ma dovrebbe fare lo stesso la Belfortese di mister Casaroli che avrebbe ospitato in casa la Mozzatese e che nonostante il terreno in sintetico si è ritrovata con i piedi nella neve.
Tante le situazioni incerte, ma nell’attesa di un nuovo comunicato della lega che dovrebbe uscire nelle prossime ore, ecco come si presenterebbe questo ritorno in campo, il primo del 2017.

Le prime della classe
Guanzatese – Luino Maccagno ufficialmente rinviata, dovrebbe seguire la scia anche Belfortese – Mozzatese causa 10 cm di neve in quel di Capolago, mentre “l’altra seconda”, la Valceresio, è attesa sul campo della Vanzaghellese. Non sarà certo una gara scontata quest’ultima: gli uomini di Spinelli si sono arricchiti di nomi importanti come già dimostrato sul finale del girone di andata, e gli Arcisatesi devono ritornare ad essere quelli di inizio campionato se non vogliono far scappare chi li precede; anzi con Guanzatese e Belfortese ferme, potrebbe essere l’occasione giusta per metter loro pressione.

Il big match
Fagnano – Arsaghese è certamente il match clou di questo turno che suscita più curiosità visto che un solo punto divide le due compagini e che la voglia di playoff è tanta. All’andata finì 3 a 1 in favore dei ragazzi di mister Piana, la voglia di rivalsa da parte dei Riccio Boys, impreziositisi fra gli altri di Daniel Fichera, potrebbe essere una delle chiavi di lettura della partita.

Da tenere d’occhio
Alla lente d’ingrandimento Antoniana – Gorla Maggiore. Il ghiaccio che ha colpito la città bustocca è molto, ed è sicuramente una delle partite più a rischio, ma nel caso in cui dovesse prendere avvio ne potremmo vedere delle belle. Un Gorla che ha chiuso in crescendo la prima parte di campionato, non vuole più perdere punti e risalire la china domenica dopo domenica, ma dal canto loro anche l’Antoniana, autrice di una prima parte di stagione impalpabile e cosciente d’aver ritrovato la luce solo a novembre, ora farà di tutto per non spegnere l’interruttore.
Amici dello Sport – Saronno Robur fu all’andata una bella gara messa in scena da due squadre toste e audaci. A prevelere furono i blues per 4 a 2 non senza suscitare un po’ di stupore, oggi la situazione è completamente diverse: con una Saronno Robur completamente rivoluzionata e imbottita di juniores, sulla carta potrebbe essere un match scontato anche se il calcio insegna che di scontato non c’è mai nulla.

Scontri salvezza
Passano punti salvezza pesanti da Solbiatese – Gerenzanese e Viggiù – Union Tre Valli. Nel primo caso i gialloverdi devono marciare dritta e tornare ad essere costanti per raggiungere il traguardo salvezza senza passare dai playout, mentre la Gerenzanese ultima in classifica deve aggrapparsi ad ogni confronto come se fosse un’ultima spiaggia da dentro o fuori; nel secondo caso, invece, non deve ingannare la posizione del Viggiù, attualmente 8°, perché anche in questo caso la rivoluzione c’è stata e i senatori rimasti alla corte di mister Colucci sono davvero pochi quindi l’obiettivo ridimensionato è la salvezza, opposti a loro ci saranno i ragazzi di Tre Valli che al primo anno in questa categoria faranno di tutto per tenersela stretta.
Appuntamento, con i “sopravvissuti” alla neve, domani ore 14.30

IL PROGRAMMA DELLA 16° GIORNATA

Mariella Lamonica