Un inizio di 2017 ricco di grandi soddisfazioni per l’Accademia Bustese Pattinaggio. Il sodalizio biancoblù ha ricevuto, infatti, presso Palazzo Estense di Varese, la “stella di bronzo Coni” al merito sportivo. L’importante premio è stato ritirato dal Presidente Fabrizio Lualdi.
Così recita la motivazione: “Dal 1956 l’Accademia Bustese Pattinaggio è testimonial del pattinaggio nelle specialità artistico, freestyle e hockey con esibizioni e laboratori. Oltre alla quotidiana attività di insegnamento a centinaia di atleti, organizza stage e gare a tutti i livelli dai Provinciali ai Mondiali, accompagnando in più occasioni propri atleti sul gradino del podio più alto del premiazione-coni-2017 accadema bustese pattinaggiomondo. Titoli e riconoscimenti si sono susseguiti in 60 anni di passione per questo sport.  Nell’ottica dell’integrazione e dell’accoglienza del disabile nella pratica sportiva, dal 2015 ha intrapreso un progetto-pilota, innovativo in Italia, siglando con Aias un protocollo d’intesa per aprire le lezioni ai corsi per normodotati anche a ragazzi disabili”.

Nel frattempo, è ufficialmente iniziata la nuova stagione con la prima tradizionale gara dell’anno, ovvero i campionati provinciali federali che si sono disputati a Saronno.
L’Accademia Bustese ha totalizzato ben 24 medaglie (17 d’oro, 5 d’argento e 2 di bronzo) suddivise nelle 3 specialità “libero”, “obbligatori” e “danza”. Questi gli atleti che sono saliti sul podio: Sara Cheroni, Agata Mancinelli, Isabella Pahontu, Margherita Gennaro, Rebecca Passarelli, Giulia Piazza, Lisa Canu, Benedetta Cavicchia, Martina Gallazzi, Maria Lualdi, Irene Manucra, Ylenia Marangon, Greta Menegatto, Angelica Moroni, Giulia Moroni e Giovanni Salomi. Gli stessi atleti hanno avuto buoni piazzamenti anche in altre specialità.
Insomma, Saronno è stato un ottimo punto di partenza verso i campionati regionali.

[email protected]