Non c’è pace per il neo patron del Modena nonché ex presidente del Varese Aldo Taddeo che nelle scorse settimane è stato ferocemente contestato dai suoi nuovi tifosi. A meno di colpi di scena, i giocatori gialloblù domani non scenderanno in campo per disputare la gara Fano-Modena e hanno già fatto sapere che sciopereranno. Mancano, infatti, i pagamenti delle mensilità di luglio e agosto e senza il saldo di questi debiti si rifiuteranno di giocare.
L’incontro con Taddeo, avvenuto ieri, non ha portato ad un riavvicinamento delle parti, anzi: il numero 1 del Modena vorrebbe liquidare i mesi di ottobre e novembre ma non quelli precedenti, attuando una sorta di “concordato in bianco” che gli permetterebbe di congelare tutti i debiti precedenti al 3 ottobre; inoltre, rispetto a questo tema, Taddeo sembra dare la precedenza alla questione stadio per portare alla riapertura del “Braglia” il prima possibile.

[email protected]
(Foto Il Resto del Carlino (Fiocchi)