Home Calcio Malnatese, il segreto del settore giovanile è non fermarsi mai – FOTO

Malnatese, il segreto del settore giovanile è non fermarsi mai – FOTO

0
Malnatese, il segreto del settore giovanile è non fermarsi mai – FOTO
Primi Calci 2008

“Non bisogna fermarsi mai, bisogna sempre cercare di creare novità per i nostri ragazzi”. È questo il segreto del lavoro che si sta svolgendo a livello giovanile alla Malnatese, società che ha avviato la scorsa estate un imponente progetto di rinnovamento. Si punta in alto e per farlo non si può prescindere dal consolidamento delle attività del vivaio. Il responsabile della scuola calcio, Corrado Frontini, è entusiasta di quanto fatto fino ad ora.

“Rispetto alla scorsa stagione, abbiamo incrementato – ha spiegato Frontini – il numero di iscritti di circa 70 ragazzi. Ora siamo in più di 200, con squadre iscritte ad ogni categoria. In alcuni casi, come per i 2006, 2007 e 2008, abbiamo la doppia squadra. A nostra disposizione abbiamo il campo e la palestra in via Gasparotto. C’è un progetto in Comune per risistemare il campo principale di via Milano e per aggiungere lì un campo a sette e uno a nove. Vediamo se andrà in porto, speriamo che sia fattibile per l’inizio o per metà della prossima stagione”.

Gennaio, per ogni società sportiva, è sempre tempo di bilanci. La prima parte di stagione è alle spalle e la seconda sta per cominciare. Alla Malnatese la sensazione principale è di ottimismo: “Siamo una società appena nata, francamente ci aspettavamo di trovare maggiori difficoltà. Invece siamo andati bene con tutte le squadre e, a parte qualche cambio di allenatore dovuto a vicissitudini varie, non possiamo lamentarci di niente. Siamo andati oltre alle nostre aspettative iniziali”.

Le attività del settore giovanile, lo dicevamo in apertura, non si sono di certo fermate con le feste di Natale. Anzi, lo staff bianconero ha cercato di rendere il periodo ricco di iniziative: “Il 23 dicembre abbiamo – ha raccontato Frontini – fatto la cena di Natale in palestra, poi all’Epifania abbiamo organizzato un torneo per i Pulcini e la Scuola Calcio, con buoni riscontri. Soprattutto con le categorie dei più piccoli, non siamo stati fermi. Abbiamo partecipato anche ad altri tornei”.

“Stiamo organizzando proprio in questi giorni – continua Frontini – un nuovo torneo per maggio, che sarà sempre dedicato a Dino Macecchini. Non so se la formula rimarrà la stessa, dobbiamo ancora decidere. Poi riproporremo la nostra partecipazione a qualche torneo in località marittima a maggio o giugno, come l’anno scorso a Cesenatico. Abbiamo anche avuto alcune amichevoli con le squadre giovanili dell’Inter: siamo in contatto con loro, tengono d’occhio qualche nostro giocatore. Chissà che non possa ricapitare in futuro”.

Il periodo natalizio è stato contrassegnato da un’altra interessante iniziativa, quella dell’album di figurine. “È stata un’idea nata un po’ per caso, ma che ha riscosso grande successo. Abbiamo regalato – ha concluso il responsabile della scuola calcio – l’album per Natale ai nostri ragazzi e poi è avvenuta la vendita dei pacchetti presso alcuni esercizi e presso il campo sportivo. Soprattutto tra i più piccoli questa trovata ha funzionato molto: i genitori ci hanno ringraziato ed è bello vedere i ragazzi che si scambiano le figurine”.

Il nuovo corso della Malnatese sta regalando soddisfazioni alla dirigenza bianconera. La prima squadra è prima nel Girone B della Terza Categoria varesina e le attività del vivaio stanno dimostrando la serietà del progetto. A patto di non fermarsi e di non sedersi mai, s’intende.

Filippo Antonelli