La Pro a Monza, Bonazzi: “Ci prenderemo le nostre reponsabilità”

0
15

Pretattica sì, pretattica no. L’argomento è sempre di stringente attualità. Se poi la vigilia è quella della supersfida con il Monza (ore 14.30, stadio “Brianteo”), il ricorso ad un vecchio arnese del calcio nostrano intriga non poco. Sentite Bonazzi: ”In momenti come questo bisogna prendersi le proprie responsabilità, senza nascondersi. Come ho sempre fatto. Poi magari qualcuno non lo capisce. Anche mercoledì a Lecco ci siamo messi con il 4-4-2 per ribaltare la partita. Vediamo cosa faremo domani”. Il riferimento è alla rifinitura mattutina dove in assenza dell’influenzato Riccardo Colombo (comunque convocato), il mister biancoblu ha sfoderato un 4-2-3-1 (più o meno) nuovo di pacca con Monzani in porta; Piras, Zaro, Ferraro e Barzaghi in difesa; Disabato e Arrigoni in mezzo; Pedone, Gherardi e Santana a sostegno di Cappai. Ma davvero si vuole cambiare prima del redde rationem stagionale?. Questione di punti di vista. Anzi, di pretattica. Anche perché (nel caso), è pronta anche l’alternativa con Colombo per Gherardi e 3-4-3 (o 3-5-2) in linea con il passato recentissimo. Ai posteri, formazione e sentenza.

Nel frattempo, meglio fare un passo indietro: “Mi dispiace solo aver giocato mercoledì a Lecco. Avrei preferito non farlo. Ma la Lega ha deciso così. Molti dei titolari di domani sono stati in campo 90’. Su quel terreno non si poteva giocare. Ma dobbiamo superare anche questa cosa”. Paura del Monza? No, rispetto sì. “Se hanno 7 punti in più è perché hanno fatto meglio di noi. Hanno preso solo 7 reti, hanno segnato più di tutti. Hanno D’Errico che può spaccare la partita. Non credo proprio siano in calo. Loro hanno 2 risultati su 3?Anche noi. Dopo ci saranno 13 partite. C’è ancora tanto spazio”. Squadra pronta? “Penso di sì. Giocheremo in un grande stadio anche se siamo in Serie D. Loro hanno cambiato poco e hanno avuto pochi infortuni. Noi abbiamo avuto problemi soprattutto in attacco. Forse la differenza in classifica è anche quella. Comunque rientra Bortoluz. Oggi l’ho visto molto bene”.

Domani in campo con abbigli total black acconci alla tenuta brianzola (maglia rossa e calzoncini bianchi). In realtà, il biancoblu (come all’andata) sarebbe stato la morte sua, ma è meglio evitare eventuali eccezioni arbitrali. Sia come sia, in questa stagione la Pro Patria di nero vestita in 9 uscite ha messo insieme 8 vittorie ed una sola sconfitta (peraltro catartica) a Pontisola. Sicuri che nel dress code non c’entri anche la scaramanzia?         

I 21 convocati per il match di domani (ore 14.30, stadio “Brianteo”) con il Monza:
Portieri: Gionta (97), Monzani (98)
Difensori: Angioletti, Barzaghi (96), Colombo, Ferraro, Garbini, Piras (97), Scuderi (98), Triveri (97), Zaro
Centrocampisti: Arrigoni (97), Disabato, Pedone, Santic, Scanu (97)
Attaccanti: Bortoluz (97), Cappai, Gherardi, Mauri, Santana

Giovanni Castiglioni