Home Città di Varese La maggioranza fa saltare l’incontro. Il Varese non si può rifare

La maggioranza fa saltare l’incontro. Il Varese non si può rifare

0
La maggioranza fa saltare l’incontro. Il Varese non si può rifare

Era previsto per domani alle 18 l’incontro dal notaio per formalizaare il passaggio delle quote dei soci di maggioranza (Basile 51% e Taddeo 29) del Varese Calcio ai soci fondatori Ciavarrella, Rosa e Galparoli che dovevano rendere nota la ridistribuzione delle quote. Oggi è invece arrivata una comunicazione ufficiale dell’Avvocato Di Cintio, rappresentante dei soci di maggioranza, che è stato incaricato di effettuare un incontro preliminare prima di recarsi da un notaio. I soci fondatori hanno incaricato l’avvocato Armocida che venerdì mattina si vedrà con Di Cintio.

Se da un lato può essere comprensibile la scelta di Basile e Taddeo, dall’altro questo slittamento rallenta notevolmente la risoluzione dei problemi societari del Varese Calcio. Ciavarrella e Rosa hanno già individuato degli imprenditori che garantirebbero entrate economiche immediate alle casse biancorosse, ovviamente questo ritardo non favorisce la conclusione delle trattative. I rimborsi ai giocatori sono stati pagati alla fine della scorsa settimana, ora i pagamenti ai fornitori dovranno essere posticipati dopo che il passaggio delle quote sarà regolarizzato.

Un nuovo capitolo del Varese Calcio si sta per aprire, ma chi sperava in un inizio immediato forse deve aspettare augurandosi che i tempi non vengano troppo dilatati.

Elisa Cascioli