Nelle scorse settimane, presso la Biblioteca Civica di Caronno Pertusella, si è svolto il primo di una serie di incontri legati all’aspetto medico sportivo, tenuti dal medico Sociale della Caronnese Antonino Franzesi.
La Caronnese, da sempre, dà un valore molto grande anche a tutto ciò che succede fuori dal rettangolo di gioco, non badando solo al mero risultato sportivo. Uno di questi è appunto lo sviluppo psico-fisico dei calciatori e tra i fiori all’occhiello del progetto della Società rossoblù c’è sicuramente la struttura medica guidata in maniera sapiente dal Dottor Franzesi, che ha organizzato questa conferenza in collaborazione con il Settore Prima Squadra, ed in particolare con la Juniores Nazionale, il Settore Giovanile agonistico, diretto da Alberto Croci, e il gruppo di Comunicazione interna.

Il Settore Medico della Caronnese ha mostrato il proprio programma a collaboratori, dirigenti, giocatori e famiglie concentrando la sua presentazione sugli aspetti organizzativi messi in atto dalla Società per dare pronta risposta alle esigenze di salute dei calciatori. Grande risalto è stato dato alla prevenzione di alcuni infortuni, concentrandosi sulla postura e sull’alimentazione per poi passare alla fase di cura e alla riabilitazione post-infortunio. L’associazione presieduta da Augusto Reina crede all’integrazione dell’aspetto prettamente sportivo con altre tematiche a volte ritenute di second’ordine: la salute del giocatore rappresenta una delle priorità della Caronnese e proprio per questo motivo è stata stretta anche una convenzione per tesserati e loro famiglie con Fi.Med, centro fisioterapico che lavora a stretto contatto con il settore medico caronnese proprio per la riabilitazione (oltre a diversi altri temi) dei suoi giocatori.

E’ un grande orgoglio per noi mettere a disposizione dei nostri atleti una struttura professionistica interna e un centro medico esterno. Crediamo di dare un vero valore aggiunto agli staff tecnici delle squadre ed in generale di differenziarci da tante altre realtà con la volontà di crescere sempre di più posizionando la Caronnese come una società modello del panorama calcistico”, afferma il Presidente Reina a margine della conferenza la cui partecipazione è stata davvero numerosa, con grande soddisfazione da parte della Società rossoblù e degli organizzatori.
La Caronnese, infatti, tiene particolarmente alla salute dei propri atleti e li segue costantemente per far sì che il loro equilibrio psico-fisico sia sempre ottimale non solo per le prestazioni in campo ma anche per una corretta condotta nella vita quotidiana.

[email protected]