Dopo le tante polemiche scaturite in merito all’organizzazione del servizio di sicurezza della Tre Valli Varesine 2017, impeccabile per la corsa dei professionisti, ma meno efficace per gli amatori, si può finalmente registrare un gesto che nello sport vediamo sempre troppo poco.
Le polemiche sulla sicurezza relativa alle corse varesine di inizio ottobre erano figlie anche dell’incidente di Frank Milana avvenuto durante la Tre Valli 2016, quando l’agente di Polizia locale a bordo della sua moto di servizio era stato vittima di un terribile frontale con una macchina che non era stata fermata e procedeva nel senso opposto.

La Società Ciclistica Alfredo Binda, organizzatrice dell’evento, nella persona del presidente Renzo Oldani ha voluto manifestare il proprio sostegno a Milana regalandogli in collaborazione con la Bahrein Merida Pro Cycling la maglia del campionissimo italiano Vincenzo Nibali. Alla piccola cerimonia erano presenti anche il sindaco Davide Galimberti, l’assessore allo sport Dino De Simone, il comandante della Polizia locale Emiliano Bezzon e il commissario capo Matteo Ferraro. A loro si è aggiunto il d.s. della Bahrein Merida Alberto Volpi che ha personalmente consegnato la maglia dello Squalo a Milana: “Vincenzo avrebbe voluto essere qui, ma aveva degli esami medici non rinviabili ai quali sottoporsi. Settimana prossima dovrà infatti operarsi per ridurre la placca alla spalla formatasi in seguito alla caduta durante alle Olimpiadi. Ma è a nome suo e a nome di tutta la squadra che voglio consegnare questa maglia”. La maglia firmata è proprio quella che Nibali ha indossato nell’ultimo Giro d’Italia, come testimoniano le cento stelle che celebrano il centenario della Corsa Rosa.

Un emozionato Frank Milana ha accettato la maglia ringraziando il campione per il suo gesto e ha poi raccontato il suo calvario ricordando di aver passato 50 giorni in ospedale rischiando la vita due volte causa emorragia. A questo sono seguiti 10 mesi di fisioterapia che purtroppo non gli hanno ancora permesso di riprendersi completamente dall’incidente.
L’evento ha inoltre permesso a Oldani di ribadire una volta di più l’importanza della collaborazione tra la Alfredo Binda e il corpo di Polizia ricordando che “L’apporto degli uomini della Polizia locale è indispensabile per la realizzazione delle nostre corse ed a loro siamo grati”.

Matteo Carraro