Home Basket G Gold 24^ – Cislago a Vigevano, esordio per Senesi sulla panchina della Valceresio

G Gold 24^ – Cislago a Vigevano, esordio per Senesi sulla panchina della Valceresio

0
G Gold 24^ – Cislago a Vigevano, esordio per Senesi sulla panchina della Valceresio

Dino Acerenza nei panni del grande mediatore. Dino nel ruolo di facilitatore. Colloqui, messaggi, mail, telefonate. Tutto inutile perché Daniel Racco è rimasto fermo sulla sua posizione, deciso nel confermare le sue dimissioni e da qualche giorno non è più l’allenatore della Baj Valceresio.
“Ho tentato in tutti i modi di convincerlo a rimanere e – dice Acerenza, general manager e factotum della società biancoverde -, farlo tornare sui suoi passi restando alla guida della squadra. Abbiamo cercato di sostenerlo e, come club, per quanto nelle nostre possibilità, ci siamo dati da fare per agevolarlo. Purtroppo però Daniel, e lo capisco, in questo momento è alle prese con seri problemi lavorativi e con un’attività – Racco è proprietario di un bar che lo impegna dal mattino presto fino a notte inoltrata – che prosciugandolo anche sotto il profilo fisico lo restituisce al lavoro in palestra stanco e poco lucido. Già nei mesi scorsi Daniel mi aveva rivelato il suo disagio nel portare avanti entrambi gli impegni e a prezzo di duri sforzi e sacrifici era riuscito a conciliare le due cose. Negli ultimi tempi sono però sopravvenuti altri problemi che lo hanno costretto a scegliere l’una o l’altra cosa ed è chiaro che il lavoro è questione di priorità assoluta rispetto alla pallacanestro”.
Adesso che succede?
“Ho affidato la squadra a coach Enrico Senesi che – spiega Dino -, negli ultimi due anni è stato assistente di Racco. La soluzione interna, e in particolare quella di Enrico, mi è sembrata la scelta più idonea perché Senesi, 31 anni, conosce benissimo l’ambiente essendo stato nostro ex-giocatore, oltre che essere allenatore del settore giovanile dal 2009. In panchina in qualità di vice ci sarò io, ma il mio sostegno non sarà tanto dal punto di vista tecnico quanto emotivo poiché, in questo momento delicato, mi pare opportuno essere con la squadra, trasmettere ai giocatori la vicinanza dell’intera società e far sentire a tutti quanti che la salvezza è un traguardo a cui teniamo molto e pensiamo sia possibile raggiungere l’obiettivo attraverso i playout perché il gruppo, quando è al completo e può disporre di tutte le sue rotazioni, è competitivo e ha più volte dimostrato di tenere il campo contro chiunque. In ogni caso, anche in questo periodo sfortunato – Lepri manca da quasi due mesi e abbiamo diversi giocatori acciaccati -, ce la siamo giocata alla pari per venticinque-trenta minuti, salvo poi crollare quando le energie inesorabilmente finiscono. Quindi, come prima cosa conterà recuperare la salute, poi chiudersi in palestra a lavorare con grande impegno sfruttando anche i consigli e le indicazioni di coach Giulio Cadeo il quale, attualmente senza squadra, ha dato la sua disponibilità nel darci una mano”.
Campionato: che idea ti sei fatto?
“Davvero strana la C Gold 2016-2017 poiché caratterizzata dalla presenza di cinque-sei squadre, tre in testa già pronte per la B2, tre in coda più vicine alla C Silver, che col livello della categoria hanno poco da spartire. Poi, un lungo capitolo a parte lo meriterebbe la questione-stranieri dei quali, come tutti sanno, la Federazione nelle ultime settimane ha vietato l’impiego. Non voglio nemmeno entrare nel merito se sia opportuno o meno firmare giocatori stranieri in un campionato come la C1 e mi limito ad aggiungere che la questione dal punto di vista tecnico, organizzativo, burocratico e filosofico è stata gestita malissimo sia dalle società che dalla Federazione. Il tutto ha prodotto un solo risultato: tutti i soggetti coinvolti hanno comunque subito un danno rilevante…”.
A questo punto chiudiamo con la tua schedina partendo da Milano3-Mortara…
“2”.
Nerviano-Omnia Pavia?
“1”.
Paviabasket-Pall. Milano?
“1”.
Opera-Saronno?
“2”.
Vigevano-Cislago?
“1”.
Garbagnate-Gazzada?
“2”.
Infine il match che ti riguarda da vicino: Valceresio-Cermenate?
“1 fisso, per molte ragioni: per dare un senso alla nostra scelta, perché abbiamo bisogno di un successo che dia la carica e, anche, per ringraziare coach Daniel Racco. Vogliamo vincere anche per lui…”.
RISULTATI VENTITREESIMA GIORNATA
Saronno-Garbagnate 80-70
Cermenate-Paviabasket 52-68
Mortara-Vigevano 76-65
7 Laghi Gazzada-Nerviano 114-111 d2ts
Cislago-Milano3 73-72
Valceresio-Pall. Milano 58-81
Omnia Pavia-Opera 78-50

CLASSIFICA
Paviabasket 44; Omnia Pavia 40; Vigevano 34; Gazzada 28; Milano3 26; Nerviano, Mortara, Saronno 24; Cermenate, Garbagnate, Pall.Milano 18; Opera 10; Valceresio 8; Cislago 6.

VENTIQUATTRESIMA GIORNATA
Milano3-Mortara (25/3 ore 18.30)
Nerviano-Omnia Pavia (26/3 ore 18)
Paviabasket-Pall. Milano (26/3 ore 18)
Opera-Saronno (26/3 ore 18)
Vigevano-Cislago (26/3 ore 18)
Valceresio-Cermenate (26/3 ore 18)
Garbagnate-Gazzada (26/3 ore 18.30)

Massimo Turconi
(foto Massimiliano Cipriotti)