21.4 C
Comune di Varese
Home UYBA Volley Final Four di Coppa Italia: Conegliano per il bis, chi sarà l’antagonista?

Final Four di Coppa Italia: Conegliano per il bis, chi sarà l’antagonista?

0
Final Four di Coppa Italia: Conegliano per il bis, chi sarà l’antagonista?

Al via domani sera le Final Four di Coppa Italia di A1 femminile. Sotto alla cupola del Mandela Forum di Firenze, Imoco Conegliano, Igor Volley Novara, Savino Del Bene Scandicci e Liu Jo Nordmeccanica Modena si sfideranno per conquistare prima la finalissima di domenica alle ore 18 e poi alzare al cielo il trofeo, un anno dopo la Foppapedretti Bergamo, vincitrice nel 2016 a Ravenna.
Semifinali e finale saranno tutte trasmesse in diretta esclusiva e in alta definizione su Rai Sport + HD. I biglietti saranno in vendita nelle ricevitorie VivaTicket fino al 5 marzo e direttamente alle casse del Nelson Mandela Forum sia sabato 4 che domenica 5 marzo a partire dalle ore 14.00.
Ad alzare il sipario sulla due giorni di grande volley fiorentino sarà la semifinale tra le campionesse d’Italia in carica di Conegliano e Novara di coach Fenoglio e di Francesca Piccinini (ore 18 di domani); a seguire, scenderanno in campo Scandicci, che gioca quasi in casa, e Modena.

CONEGLIANO – Le Pantere, che la stagione scorsa si sono cucite lo scudetto sul petto e che l’8 dicembre hanno festeggiato la Supercoppa Italiana (3-1 contro Bergamo), vogliono mettere il loro nome anche sull’albo d’oro della Coppa Italia, un trofeo che al club veneto manca.
Conegliano arriva all’appuntamento da favorita: leader indiscussa in campionato dove ha fatto il vuoto dietro di sé, alle semifinali di Champions League che organizzerà nel palazzetto di casa e in semifinale anche di Coppa Italia grazie alla facile doppia vittoria contro Bolzano. Le ragazze allenate da coach Mazzanti non perdono in campionato dal 15 novembre (3-1 a Cremona contro Casalmaggiore) e nelle ultime sei gare hanno lasciato alle avversarie soltanto un set (nel 3-1 casalingo contro Casalmaggiore).

Ad una rosa già di altissimo livello costruita in estate, la società ha aggiunto in corsa anche le due schiacciatrici statunitensi Fawcett e Robinson che hanno preso subito il posto da titolare e stanno avendo un ottimo rendimento. Sul taraflex di Firenze dovrebbero scendere in campo Skorupa in palleggio, Ortolani opposta, De Kruijf e Folie al centro, Fawcett e Robinson schiacciatrici di banda e De Gennaro libero.

NOVARA – Le piemontesi allenate da coach Fenoglio hanno staccato il pass per le Final Four eliminando ai quarti di finale la UYBA. Le azzurre si sono aggiudicate ad inizio di gennaio entrambi i confronti e non hanno lasciato scampo ad un Busto sempre in difficoltà e che già all’andata al Palayamamay era andato sotto 0-2 prima di portare Novara al tie-break, poi perso.
Piccinini e compagne arrivano all’atto finale della Coppa Italia reduci dal 3-0 casalingo rifilato a Monza domenica scorsa. Questo risultato ha messo fine alla striscia negativa di 3 ko di fila (3-2 a Firenze, 0-3 in casa contro Conegliano e 3-2 a Modena) e ha rilanciato la squadra al terzo posto in classifica, a +2 dal quarto posto occupato da Bergamo.

Contro Conegliano, formazione contro cui dovranno vedersela in semifinale, le novaresi hanno perso entrambi i confronti stagionali: 3-2 in Veneto e 0-3 a Novara il 15 febbraio scorso che ha evidenziato le difficoltà a contenere in particolare le centrali delle Pantere (8 punti con il 67% di Folie e 13 punti con il 65% di De Kruijf), fattore che coach Fenoglio dovrà considerare molto attentamente nella preparazione del match.
Non dovrebbero esserci sorprese nel sestetto titolare: Barun Susnjar opposta alla palleggiatrice Cambi, Chirichella e Bonifacio al centro, Piccinini e Plak in banda e Sansonna libero.

SCANDICCI – La compagine allenata da coach Beltrami (subentrato in corsa a fine gennaio a Chiappafreddo) gioca praticamente in casa, essendo Scandicci una cittadina in provincia di Firenze. Questo potrebbe sicuramente dare una spinta in più a Rondon e socie e regalare il primo trofeo alla società toscana. Con l’arrivo di Beltrami, Scandicci è risalita in classifica in campionato e, al netto del ko per 3-1 del Palayamamay contro la UYBA, la sua squadra ha inanellato cinque successi su sei uscite. L’ultima gioia è venuta dal 3-2 vincente di Bolzano domenica 26 febbraio e ha consentito alla Savino Del Bene di portarsi al quinto posto con 31 punti, a tre lunghezze di vantaggio dalla UYBA; il quarto posto, invece, è lontano 6 punti.

Sono moltissime le ex farfalle in rosa: Havlickova, l’eroina del triplete in maglia biancorossa, Arrighetti, Meijners e Crisanti. Havlickova ha dimostrato in Trentino Alto Adige di essersi messa alle spalle qualche guaio fisico che l’ha tormentata nella stagione (26 punti, 5 muri e 49% in attacco) e anche Meijners sembra aver ritrovato la giusta verve (19 punti con il 43%); splendida la prestazione di Arrighetti (10 punti, 2 muri e 80% in attacco) così come quella della sua pari ruolo, la rivelazione Adenizia, autrice di 16 punti (4 muri e 55% in attacco). In più, Beltrami può contare su Loda che, a partita in corsa, può risultare determinante.
Il sestetto di partenza dovrebbe essere formato, al netto di sorprese, da Rondon-Havlickova, Adenizia e Arrighetti al centro, Meijners e Cruz in banda e Merlo libero.

MODENA – La Liu Jo Nordmeccanica Modena sfiderà in semifinale Scandicci e il confronto stagionale tra le due formazioni è sostanzialmente pari: 3-1 con vittoria di Scandicci in Toscana e 3-2 con successo di Modena al PalaPanini.
Lo stato di forma della Liu Jo appare ottimo e negli ultimi match Marcon e compagne hanno battuto in successione Novara, Casalmaggiore a Cremona (altro scalpo vincente contro le rosa dopo l’eliminazione ai quarti di Coppa Italia) e il Chemik Police in Champions League qualificandosi per i playoff a 6 della massima competizione europea.

Come Scandicci, anche Modena conta tra le sue fila diverse ex Busto: Marcon, Leonardi, Petrucci, Garzaro, Bianchini e l’ultima arrivata Caracuta che, da Palmi in A2, è stata ingaggiata come seconda palleggiatrice alle spalle di Ferretti. E’ proprio l’esperta regista a guidare l’orchestra bianconera che vede Brakocevic opposto, Belien e Garzaro al centro, Marcon e Ozsoy schiacciatrici di banda e Leonardi libero. Coach Gaspari, tuttavia, attinge molto dalla sua lunga panchina e inserisce sovente anche Caterina Bosetti e Bianchini, quest’ultima particolarmente decisiva con il suo servizio in salto.

 

IL PROGRAMMA 
SABATO 4 MARZO – semifinali
Conegliano-Novara (ore 18)
Scandicci-Modena (ore 20.30)
DOMENICA 5 MARZO
finale 1°/2° posto (ore 18)

Laura Paganini