20 C
Comune di Varese
Home Calcio Eccellenza 29^ – Arconatese in testa, non molla il Verbano. Busto 81 di misura, crolla l’Union Cassano

Eccellenza 29^ – Arconatese in testa, non molla il Verbano. Busto 81 di misura, crolla l’Union Cassano

0
Eccellenza 29^ – Arconatese in testa, non molla il Verbano. Busto 81 di misura, crolla l’Union Cassano

OLGIATE OLONA – E’ un Busto 81 che deve rincorrere se vuole salire sul treno playoff, visto che l’attuale 5° piazza non garantisce l’accesso in virtù del distacco di punti, ma oggi contro ci sarà un’Accademia Pavese che nonostante una posizione tranquilla a metà classifica, tenterà di rendere difficile la vita ai bustocchi. Dopo 90’ d’intensità è Busto ad aggiudicarsi l’intera posta in palio grazie alla rete di testa di Moro.

Busto 81PRIMO TEMPO – A partire con più verve sono senza ombra di dubbio gli ospiti, che cercano di spingere subito sull’acceleratore e di creare qualche grattacapo ad Heinzl, non ci riescono ma ci vanno vicini con Maggi e Troiano. Nonostante ciò le occasioni più nitide le fa registrare il Busto con due contropiedi fulminei: sul primo perde il passo Senesi che a tu per tu la spara addosso a Flommi, sul secondo, dopo un’azione più elaborata, ha dell’incredibile come Cannizzaro non realizzi a due passi da una porta sguarnita. Gli ospiti, in maglia biancorossa, tentano subito di rispondere ma s’immola De Spa sul colpo di testa a botta sicura di Silvareis. Non c’è un attimo di respiro e dopo 20’ di gioco il ritmo è sempre intenso, con entrambe le squadre che danno l’occasione di poter colpire nonostante in fase di fraseggio qualche errore si noti da parte di entrambe. Al 32’ tocca a Casorati provarci, se l’aggiusta bene ma poi il suo sinistro sorvola la traversa. Al 37’ è bello e rapido lo scambio Urso – Senesi, quest’ultimo calcia a botta sicura da appena dentro l’area, ma è provvidenziale la deviazione in angolo della retroguardia pavese. Silvareis prende bene il tempo a Broggini ma la sua incornata su cross di Doria è potente ma non precisa. Serie di calci da fermo per i padroni di casa che, però, si concludono tutti con un nulla di fatto, più pericoloso il destro di Gaudio con la sua punizione a giro, sfera alta seppur non di molto. E su questo tentativo si spegne il primo tempo, un primo tempo ricco di agonismo, temperamento e velocità, ma povero di gol, seppur entrambe le squadra ci abbiano provato. Meglio la partenza degli uomini di D’Amico, poi i Tricarico boys sono venuti fuori ma hanno peccato un po’ di cattiveria.

Acc PaveseSECONDO TEMPO – Si ricomincia inizialmente senza cambi, con i bustocchi più propositivi e con mister Tricarico che sceglie dopo 8’ di dare più peso specifico al reparto avanzato, inserendo Moro al posto di Caon. Al 10’ fa tutto benissimo Coppola che s’invola sulla fascia e serve un assist al bacio per le testa di Senesi, il numero nove non centra lo specchio da posizione favorevolissima. La fiera del gol mangiato si ripete al 16’, stavolta è Baglio che arriva in corsa e di prima intenzione sbaglia quello che potrebbe essere un rigore in movimento. Busto pasticcia un po’, chance per Troiano che chiude troppo il destro e fa la barba al palo. I padroni di casa dopo un paio di situazioni confuse si risistemano e riprendono pieno possesso del match e del campo, ma faticano a rendersi pericolosi, quando lo fanno peccano di lucidità e cattiveria. Busto ora c’è, dopo una punizione staffilata dalla destra di Urso, deviazione involontaria della difesa ospite che per poco non beffa Flommi, ottimo con un riflesso a mandare in angolo. Ancora un cambio per parte, fuori Baglio e Di Gaudio per Martegani e Dragoni. Nemmeno il tempo di sistemarsi ed ecco che Busto stavolta colpisce sul serio: tiro dalla bandierina, svetta più in alto di tutti Moro: è 1 a 0. Partita ancora vivissima, da una chance d’oro per l’Accademia Pavese che dopo un ottimo scambio Dragoni – Troiano, vede quest’ultimo andare al tiro dai sedici metri, riflesso di Heinzl che col corpo gli dice di no, sul ribaltamento di fronte è da manuale l’azione bustocca Moro – De Spa che vede il colpo di testa del difensore infilarsi quasi sul secondo palo, Senesi ci mette la punta del piede e va in gol ma la bandierina è alzata, fuorigioco e gol annullato. Lombardi e compagni hanno ancora energie per attaccare e chiuderla, ma è una giornata difficile per Senesi che anche stavolta si gira benissimo ma poi chiude troppo e manda a lato. Busto gestisce, l’Accademia comunque non molla il colpo e seppur in modo confusionario tenta ancora di farsi vedere dalle parti di Heinzl, ma non sortisce effetto. Cinque minuti di recupero in cui si lotta ma non succede altro. Il Busto 81 vince con merito una partita ostica, in cui crea e spreca molto, l’Accademia ci mette il carattere ma non basta.

I MIGLIORI IN CAMPO
Moro 7 – Busto 81:
è il giustiziere di una partita complicata, ci vuole la sua esperienza ma anche e soprattutto la sua incornata per sbloccarla e risolverla.
Bigioni 6.5 – Acc. Pavese: ci mette le pezze e spesso riesce anche a prendere il tempo agli attaccanti bustocchi

IL TABELLINO
Busto 81– Acc. Pavese 1-0 (0-0)
Busto 81:
Heinzl 6, Lombardi 6.5, Coppola 6.5, De Spa 6.5, Broggini 6.5, Baglio 6 (27’ st Martegani 6), Caon 6.5 (8’ st Moro 7), Cannizzaro 5.5, Senesi 5.5, Casorati 7, Urso 6.5 (41’ sv Rappa sv). A disposizione: Mantovani, Di Simone, Cimino, Martegani, Moro, Rappa, Passafiume. Allenatore: Tricarico.
Acc. Pavese: Flommi 6, Monopoli 6, Vernocchi 6, Di Paola 6 (15’ st Mezzadri 6.5), Serao 6, Bigioni 6.5, Doria 5.5 (39’ st Fugazza sv), Maggi 6, Silvareis 6, Gaudio 6 (27’ st Dragoni), Troiano 5.5. A disposizione: Migliari, Mezzadri, Samba, Comincini, Carbone, Dragoni, Fugazza.  Allenatore: D’amico.
Arbitro: Peletti di Crema (Barcella – Arshad)
Marcatori: pt: 29’ Moro (B)
Note: Terreno in buone condizioni, spettatori 70 circa. Ammoniti: Casorati (B), Maggi (A), Bigioni (A), Urso (B), Mezzadri (A), Serao (A). Angoli 5-3. Recupero: 1’+5’ .

Inviata Mariella Lamonica

Le altre partite

ATLETICO SAN GIULIANO – ARCONATESE 2-3 (1-1)
Atletico San Giuliano: Boscolo, Fondrini S, Pignatiello, Brandi, Dragoni, Fondrini D, Marchetti (6’ st Rapelli), Merafina, Volpi, Cannistrà, De Filippis. A disposizione: Galli, Di Dedda, Mastrototaro, Raimondi, Carluccio, Tirrito, Rapelli. All: El Sheik.
Arconatese: Ghirardelli, Dell’Aera, Vavassori, Bianchi (73’ Spadaccino), Volpini, Borghesi, Ferrè, Balacchi, Guarda (83’ Anelli), Di Gennaro, Rampinini (90’ Moriggi). A disposizione: Rogora, Locatelli, Spadaccino, Moriggi, Giordan, Anelli, Mombrini. All: Livieri.
Arbitro: Bracconi di Brescia (Ranieri – Casati)
Marcatori: pt: 2’ De Filippis (G), 11’ Di Gennaro (A); st: 1’ Volpi (G), 6’ e 41’ Di Gennaro (A) rigore
L’Arconatese rimonta e batte l’Atletico San Giuliano, consolidando la vetta della classifica. Gli uomini di El Sheik escono a testa alta da un confronto proibitivo sulla carta, tra la prima e l’ultima della classe, dimostrando tutto il proprio valore in una partita equilibrata e ricca di gol. Pronti, via e De Filippis la mette dentro con sorpresa degli ospiti colpiti a freddo, già sotto dopo due giri d’orologio. Alla rete del centravanti del San Giuliano risponde il solito Di Gennaro che firma il pari all’11’ del primo tempo. I padroni di casa non si lasciano intimorire e anzi in avvio di ripresa trovano il gol del nuovo vantaggio. Questa volta è Volpi a bucare Ghirardelli, siglando il momentaneo 2-1. Vantaggio che dura poco perché al 6’ è ancora Di Gennaro a ristabilire la parità. Per poi mettere la propria firma sulla vittoria odierna dagli undici metri, insaccando al 41’ un rigore giusto che chiude il match in favore dei gialloblu. Tripletta di Di Gennaro dunque che regala tre punti fondamentali in ottica promozione sempre più vicina per la squadra di Livieri.

UNION VILLA CASSANO – FENEGRO’ 1-5 (0-2)
Union Villa Cassano: Migliorin, Colombo E, Barni (55’ Lombardo), De Dionigi (51’ Sansonetti), Di Lauro, Moretti, Colombo M, Di Dio, Bianchi, Nocciola, Shala. A disposizione: Seitaj, Lombardo, Cobianchi, Kate, Fusco, Rossi. All: Barban.
Fenegrò: Boari, Di Stefano, Castroflorio, Lo Jacono, Evola, Bello, Scavone (85’ Romeo), Frigerio, Fioroni (78’ Giambrone), Marrapodi (75’ Sylla), Sow. A disposizione: Pisani, Borgoni, Sanfilippo, Barcora. All: Stincone.
Arbitro: Fichera di Milano (Puccia – Madaschi)
Marcatori: pt: 3’ Scavone (F), 33’ Sow (F); st: 11’ Scavone (F), 13’ Fioroni (F), 27’ Bianchi (U), 82’ Giambrone (F)
Fenegrò corsara a Cassano. Gli uomini di Pilia ne fanno cinque all’Union Villa e portano a casa tre punti importantissimi in ottica salvezza. Un vero e proprio assolo quello degli ospiti in vantaggio già dopo tre giri d’orologio con il tocco sotto misura di Scavone, più lesto di tutti ad avventarsi sul pallone scodellato in area dalla bandierina. Mezz’ora dopo il Fenegrò raddoppia Sow che entra in area ed esplode un tiro in diagonale che non lascia scampo al portiere, dopo il suggerimento di Marrapodi. Il tris lo firma ancora Scavone, all’11’ della ripresa, che si ritrova solo soletto in mezzo all’area. E da lì non può proprio sbagliare. Gli uomini di Pilia non si fermano più e due minuti dopo trovano il poker con Fioroni che appoggia in rete il passaggio di Sow, autore di un’ottima azione personale. Solo al 27’ si rifà vedere la formazione di casa con Bianchi che sigla il gol della bandiera, quando ormai non c’è più nulla da fare. A rincarare la dose a circa dieci minuti dalla fine ci pensa Giambrone che prende il posto di Fioroni e firma il pokerissimo finale.

PAVIA – LOMELLINA 3-1 (1-1)
Pavia: Scaffia, Simoncini, Coviello, Troiano, Severino (54’ Bertocchi), Fogacci, Serafini (46’ Russo), Carollo, Chiaria, Mangiarotti, Franchini (70’ Pierini). A disposizione: Berretta, Losi, Rescio, Capobianco. All: Buglio.
Lomellina: Basso, Sala (76’ Versuraro), Plado, Cartasegna (75’ Fiore), Eugenio, Morabito, Gonella (76’ Kolaj), Giordano, Berberi, Amello, Buscaglia. A disposizione: Lorenzon, Piedinovi, Rabaioli, Dodaj. All: Civeriati.
Arbitro: Agosti di Milano (Morini – Cassano)
Marcatori: pt: 22’ Plado (L), 24’ Mangiarotti (P); st: 73’ Coviello (P), 84’ Troiano (P)
Torna a vincere il Pavia e lo fa in grande stile con un secco 3-1 sul Lomellina. Dopo il vantaggio iniziale degli ospiti a segno con Plado, la ventunesima rete di Mangiarotti, capocannoniere assoluto del campionato, ristabilisce la parità al 24′ del primo tempo. Nella ripresa poi i padroni di casa dilagano con Coviello e Troiano che firmano il tris finale. Una vittoria che riavvicina alla vetta i biancoblu di Buglio, ora a -3 dalla capolista Arconatese, in attesa dello scontro diretto della prossima settimana.

ARDOR LAZZATE – FBC SARONNO 0-0
Ardor Lazzate: Mauri, Pozzobon, Borlina (38’ st Galli S), Cicola, Bernello, Sala, Passoni, Carrafiello, Giglio (32’ st Buccini), Tremolada, Marzorati (24’ st Quaggio). A disposizione: Del Gaudio, Cassina, Buccini, Ceppi, Grassi. All: Campi.
Fbc Saronno: Giorgetti, Panzeri, Della Volpe, Pacifico, Sposito, Pisoni, Greco, Fall, Surace (27’ st Di Perro), Scavo (48’ st Giudici), Ceci (38’ st Puricelli). A disposizione: Cortese, Massironi, Deservi, Niesi. All: Antonelli.
Arbitro: Franzoni di Lovere (Rotaru – Adrasto)
Note – Espulsi: Panzeri
Ancora uno 0-0 per l’Fbc Saronno di Antonelli che se non altro ferma l’Ardor Lazzate una delle formazioni più in forma del momento. Nonostante il risultato, la partita è piacevole e regala molte emozioni. A partire dal primo tempo con la serpentina di Marzorati che entrato in area calcia ma viene murato dal portiere, fino alla super parata di Giorgetti al 42’ che salva il risultato. Nche il Saronno sfiora più volte il gol, ma è sempre una questione di precisione in area di rigore. Al 30’ Pisoni impegna con un tiro diretto il portiere avversario Mauri che non si fa trovare impreparato. Nota stonata, l’espulsione nel finale di Panzeri che lascia in inferiorità numerica gli amaretti ma non cambia in sostanza la situazione.

VERBANO – SESTESE 2-0 (0-0)
Verbano: Spadavecchia, Scarcella, Napoli, Dal Santo, Bratto, Sorrentino, Malvestio, Verde F (31st. Talarita), Caputo (42 pt.Caliman), Amelotti, Rasini (42 pt.Scurati). A disposizione: Papaluca, La Gioia, Lunardon, Bensch. All. Celestini.
Sestese: Debernardi, Barbagallo (19 st. Traviani), Gibelli, Leontini, Folcia, Roncari, Del Vitto, Nalesso, Salvatore, Blanda (26 st. Binda), Midali (7 st. Bottone). A disposizione: Didoni, Fronte, Morelli, Imperioso. All: Roncari.
Arbitro: Pileggi di Bergamo.
Marcatori: st: 6’ Malvestito(V), 15’ Caliman(V)
Vola il Verbano a -5 dalla vetta. Settimo risultato utile consecutivo per la formazione di Celestini che batte la Sestese 2-0 e dimostra ancora una volta di non essere stata solamente frutto della casualità. Succede tutto nella ripresa. Al 6’ Amelotti crossa per Malvestio che di piatto in area realizza il gol del vantaggio rossonero. Dieci giri d’orologio e il Verbano ne fa un altro. Questa volta la rete la segna Caliman che di testa insacca il raddoppio, sempre su suggerimento di Amelotti.

LA FOTOGALLERY

CALVAIRATE – TREZZANO 0-1 (0-0)
Calvairate: Casanova, Martignoni, Resmini (40’st Corti Valerio), Zanettini, Cosentino, Manzoni, Corona, Stefanìa (33’st Cecere), Zappettini, Sarina, Cangelosi (28’st Montanari). A disp: Corti Vittorio, Binda, Cutolo, Cisa Asinari. All. Nichetti
Trezzano: Bunt, Allegretti, Dolce, Puggioni (42′ Romano), Contini, Di Maggio, Filadelfia, Cozzi, Colombo (46’st Ruberto), Checchi, De Lucia (34’st Genovese) A disp.: Moro, De Feudis, Maragno, Ravasi. All. Rossi
Arbitro: Mori di La Spezia
Marcatori: st: 29’ Allegretti (T)
Note – Espulso: Cosentino al 93′
Vince di misura il Trezzano di mister Rossi contro il Calvairate. Successo firmato da Allegretti che al 29’ sfrutta il suggerimento di Filadelfia da calcio di punizione e converge in rete la palla dell’1-0. Una rete che vale ancora di più, dato che poco prima lo stesso Allegretti si era visto annullare un gol sempre su assist da palla inattiva di Filadelfia. Rete fondamentale che regala tre punti essenziali alla classifica dei gialloblu, ora a sole due lunghezze dalla zona salvezza.

BRERA – SANCOLOMBANO 0-0
Brera: Chacra, Fronda, Muscarella (30′ st Carta), Balogou, Audino, Borromeo, Khomeri (41′ st Cosmai), Bianchi, De Nguidjol (34′ st Ramadan), Daghetti, Necchi. A disposizione: Kone’, Bonfieni, Bertola, Lossani. All.: Mazza
Sancolombano: Ziglioli, Giavardi, Ioance, Milani, Tacchinardi, Dorigo, Albertini, Geamanu (47′ st Gazzaneo), Squintani (41′ st Ricotti), Ingribelli, Fogu (25′ st Pernatsch). A disposizione: Lacchini, Cirillo, Salvini, Goretti. All.: Tassi
Arbitro: Quattrociocchi di Latina (Benfatto – Francavilla)
Ennesimo pari per il Sancolombano, la formazione con più pareggi in classifica fin qui: ben 13 su 27 partite disputate. Nonostante il risultato la gara piacevole con occasioni da una parte e dall’altra. Il Bano colpisce due volte il palo con Albertini prima e Geamanu poi. Anche i padroni di casa del Brera colpiscono la traversa con Daghetti che non riesce a sbloccare il match. Pareggio senza reti giusto che non fa del male a nessuno ma non può soddisfare il Brera, ancora relegato in zona playout. Gli uomini di Tassi invece consolidano la sesta piazza e si preparano al finale di stagione.

 

RISULTATI E CLASSIFICA

 

In redazione Alessio Colombo