Primo successo assoluto nella carriera rallistica per Kim Daldini e Daniele Rocca. Il pilota ticinese e il navigatore varesino hanno infatti conquistato la vittoria al Rally Day Castiglione Torinese, in Piemonte. Daldini e Rocca erano su una Renault Clio R3T preparata dalla Gima Racing e schierata dalla scuderia La Superba.
Kim e Daniele fin dal via sono stati in testa alla gara e hanno conquistato quattro prove speciali sulle sei in programma. Ma per tutta la corsa hanno dovuto lottare contro avversari ben agguerriti, come Chiesa-Gallese, che hanno chiuso secondi a 3”7 e i terzi, Spataro-D’Agostino (a 9”).
Per Kim Daldini e Davide Rocca è, come detto, il primo successo assoluto della carriera, che arriva alla fine di un 2017 positivo. L’equipaggio, infatti, nel campionato International Rally Cup aveva fatto sue le classifiche Junior Under 25 e della classe R3T.

È stata una vittoria inaspettata – spiega il pilota ticinese -. Volevamo andare forte e ci siamo riusciti, siamo partiti subito al massimo e siamo riusciti a costruire un piccolo vantaggio che abbiamo portato fino alla fine. Sono molto contento della costanza dei tempi e del livello raggiunto con la Clio R3T della Gima, impeccabile come sempre: il mio grazie al patron Diego Parodi, a Piero ed Andre, che ci seguono in assistenza,  che voglio ricordare al pari di Paolo Benvenuti, della Superba, che tra l’altro ha anche vinto la speciale classifica riservata alle scuderie“.
Una vittoria condivisa con Daniele Rocca, che da qualche anno affianca Kim: “Sono felice di aver vinto con lui. I meriti vanno divisi alla pari: abbiamo entrambi realizzato il sogno di ogni rallista. Abbiamo deciso di essere presenti a questa gara speciale per più motivi; il primo sicuramente quello di colmare il “buco” del periodo invernale fino alla prossima stagione; il secondo è che sapevamo che potevamo confrontarci con piloti molto forti e terzo, non da ultimo, il Trofeo benefico Merende: fa sempre piacere sostenere queste iniziative per aiutare quelle persone che non sono fortunate come noi“.
[email protected]
(foto di Gea Daldin)