Coppa Cev, UYBA qualificata ma non guarita

0
16

La UYBA conquista gli ottavi di finale di Coppa Cev e dunque, nella prima settimana di febbraio, incontrerà le bielorusse del Michanka Minsk (andata l’8 febbraio al Palayamamay e ritorno in Bielorussia il 22 febbraio).
Il passaggio del turno arriva in Bulgaria e precisamente a Plovdiv, sul campo del Maritza Plovdiv, dove però le farfalle perdono per 3-2 (16-25, 26-24, 23-25, 25-23, 17-15) subendo il secondo ko in tre giorni. A Pisani e compagne bastavano due set per staccare il biglietto per gli ottavi di finale dopo il 3-1 dell’andata a Busto Arsizio, ma le risposte attese dopo lo 0-3 incassato domenica sera contro il SudTirol Bolzano non sono arrivate del tutto.

Infatti, dopo aver passeggiato nel primo set (16-25), è andata subito sotto nel secondo (13-8), ha rimontato raggiungendo il 13-13, si è portata avanti sul 19-21, ma ancora una volta ha incassato il ritorno delle avversarie che hanno fatto loro il parziale per 26-24.
Nel terzo set, l’avvio è stato decisamente in discesa (5-10), ma il Maritza non ha mollato la presa e si è rifatto sotto sul 19-21 spaventando nel finale le biancorosse e obbligando coach Mencarelli ha chiamare i time out a disposizione. A sistemare la situazione ci ha pensato il punto del 23-25 firmato Diouf.
Con la qualificazione in tasca, l’allenatore bustocco non ha rimescolato le carte ma ha riproposto di nuovo nel quarto set il sestetto di partenza composto da Signorile in regia, Diouf opposto, Pisani e Berti al centro, Fiorin e Martinez in banda (in corso d’opera è entrata Moneta) e Spirito libero (poi spazio a Witkowska). E ne è nato un altro parziale molto equilibrato e combattuto (12-11) vinto dalle padrone di casa: avanti 22-23, la UYBA non ha saputo chiudere e l’ace incassato da Martinez ha suggellato il 25-23 bulgaro. Al tie-break, le biancorosse hanno rincorso fin dall’avvio e il Maritza ha potuto festeggiare la vittoria ai vantaggi per 17-15 nonostante fosse indietro 21-22. Ancora una volta, dunque, i finali si dimostrano il tendine d’Achille della UYBA.

Domani in giornata la squadra tornerà a Busto Arsizio e soltanto venerdì avrà tempo e modo di preparare la delicata trasferta al PalGeorge di Montichiari contro la Metalleghe di sabato sera (ore 20.30, diretta TV su RaiSport).

Quanto all’altra italiana ancora in corsa per la Coppa Cev, domani sera la Pomì Casalmaggiore, forte del 3-0 casalingo dell’andata, vuole conquistare il passaggio del turno in Israele contro il Maccabi Haifa. Negli ottavi di finale ad attendere le rosa di coach Caprara ci sono le finlandesi dell’HPK Hameenlinna che hanno superato con un doppio 3-0 l’LP Salo.

Maritza Plovdiv – Unet Yamamay Busto Arsizio 3-2 (16-25, 26-24, 23-25, 25-23, 17-15)
Maritza Plovdiv: Dancheva 4, Dimitrova N. 14, Bozdeva ne, Atanasova ne, Kovacheva 7, Dimitrova S. 7, Cesljar 8, Teneva 8, Grigorova 4, Usheva ne, Monova (L), Todorova (L), Chausheva 19, Tsvetanova 13. All. Petkov, 2° Kasabov. Battute errate: 13. Battute vincenti: 5. Muri: 10.
Unet Yamamay Busto Arsizio: Sartori, Signorile 4, Cialfi, Spirito (L), Fiorin 9, Witkowska (L), Martinez 20, Badini, Diouf 30, Moneta 4, Berti 13, Negretti, Pisani 5. All. Mencarelli, 2° Musso.Battute errate: 5. Battute vincenti: 4. Muri: 17.
Arbitri: Arzu Emiroglu – Slobodan Kovaceviv

 

LEGGI ANCHE:
I COMMENTI

RISULTATI 16esimi DI FINALE

PROGRAMMA OTTAVI DI FINALE

 

Laura Paganini
(foto http://www.cev.lu/)