Coppa Cev, la finale – UYBA ko in quattro set a Kazan, ma le farfalle ci sono

0
15

La UYBA perde 3-1 (25-18, 25-22, 20-25, 25-22) la gara di andata della finale di Coppa Cev al Saint Petersburg Hall di Kazan contro le padrone di casa della Dinamo Kazan.
dinamo kazan UYBADopo due set in grave difficoltà soprattutto in ricezione sugli attacchi e sulle battute insidiosissime delle russe, le farfalle sistemano l’assetto in seconda linea e coach Mencarelli inserisce Vasilantonaki prima al posto di Martinez e poi di Fiorin; e l’ingresso della greca dà sprint alle biancorosse che, sotto 16-13 nel terzo set, recuperano il gap e si impongono con un bel 25-20. Avanti anche nel quarto parziale, purtroppo Busto Arsizio commette qualche errore di troppo nella fase determinante del set, subisce la rimonta (da 12-15 a 16-15) e si arrende nel finale.

Top scorer della UYBA è Diouf con 23 punti (1 ace e 1 muro) e il 43% in attacco, anche se la numero 13 commette ben 9 errori (di cui due murate); ottimo l’impatto sulla sfida di Vasilantonaki, autrice di 11 punti (48% in attacco), mentre Martinez si ferma a 8 punti (36% in attacco – 5 errori in totale) ed è molto deficitaria in ricezione (8% di positiva e 4% di perfetta). Bene Signorile, che ha gestito le sue attaccanti nonostante una ricezione per almeno due set non certo impeccabile.
Dall’altra parte della rete Vasileva ha messo a terra la bellezza di 26 punti (4 muri) con il 63% in attacco, seguita da Voronkova (19 punti con il 58% in attacco).

Il ritorno è in programma sabato 15 aprile alle ore 18 al Palayamamay di Busto Arsizio (clicca qui per info sui biglietti) dove una delle due squadre solleverà al cielo l’ambita coppa e iscriverà il suo nome nell’albo d’oro della competizione.

IL REGOLAMENTO – Come in ogni altro turno di Coppa Cev, contano i numero dei punti fatti da ciascuna squadra al termine del doppio confronto. La vittoria per 3-0 o 3-1 vale 3 punti, la sconfitta con il medesimo punteggio vale 0 punti; il successo al tie-break porta 2 punti, mentre il ko al tie-break 1 punto. In caso di arrivo a pari punti tra le due formazioni al termine delle due sfide, sabato sera si procederà con il golden set (set al 15).

I SESTETTI – La UYBA si presenta con il consueto sestetto formato da Signorile in regia, Diouf opposta, Stufi e Berti al centro (Pisani è ancora indisponibile), Martinez e Fiorin in banda e Witkowska libero.
La Dinamo Kazan risponde con la palleggiatrice russa Startseva e dall’opposto Isaeva, centrali ZariazhkoMaryukhnich, le bande sono Vasileva e Voronkova e libero è Ulanova.

 

LA DIRETTA

QUARTO SET – Coach Mencarelli anche in questo set conferma Vasilantonaki e Martinez in posto quattro con Fiorin in panca. E la UYBA inizia davvero bene il parziale (1-3) e arriva al +3 del 3-6 con una bravissima Vasilantonaki. Il vantaggio biancorosso si conferma anche al time out tecnico (5-8) dopo una bordata imprendibile di Vasilantonaki. Due punti di fila di Diouf consegnano il 6-10 a Busto e la Dinamo Kazan cambia ancora al palleggio. Voronkova e Maryukhnich avvicinano le russe (10-11) che però sono ricacciate indietro dalla UYBA con Diouf e a causa di qualche errore (10-13). Le russe ritornano sotto e pareggiano i conti sul 15-15 dopo una serie di errori e imprecisioni in ricezione delle farfalle e mettono  la testa avanti sull’attacco out (con qualche dubbio) di Diouf (16-15). La numero 13 si rifà subito (16-16) e Martinez trova il punto del 18-18. Il break della Dinamo si costruisce con l’errore al servizio di Martinez e quello di Vasilantonaki in attacco (21-19). Vasilantonaki tenta di ricucire (22-21) e l’invasione di Berti sul muro vincente di Diouf che sarebbe stato il 22-22 ridà il +2 alle russe (23-21). Diouf non molla (23-22), ma il muro su Martinez pone fino alla sfida (25-22).

TERZO SET – Coach Mencarelli conferma Vasilantonaki in banda su Martinez. Berti e Diouf regalano i primi due punti alla Dinamo Kazan (2-0) che spinge subito sull’acceleratore e porta a 3 le lunghezze di distacco (3-0). Diouf e Fiorin scuotono la UYBA (3-2) che però non tiene in ricezione e commette errori anche in attacco (murata Diouf) e ripiomba sul -4 del 6-2. Fiorin, Vasilantonaki, Diouf e il muro di Vasilantonaki consentono alle farfalle di arrivare al 7-7. Il coach russo cambia al palleggio e Maryukhnich con un primo tempo regala l’8-7 a Kazan. Al ritorno in campo, le russe scappano via (11-8) con Maryukhnich e Vasileva, contenute almeno parzialmente da Diouf e Berti (13-11). Il ritardo è quasi colmato (14-13) ma due errori biancorossi (Diouf in battuta e Fiorin in attacco) danno il +3 alla Dinamo (16-13). Su questo punteggio torna su taraflex Martinez ed esce Fiorin e il turno in battuta della dominicana è fondamentale per arrivare al 16-16. Il +1 della UYBA è firmato Vasilantonaki (16-17) che sigla anche i successivi due attacchi (17-19) su un bel turno in battuta di Moneta. Diouf a tutto braccio mette a terra il 17-20 e la greca Vasilantonaki ribadisce il +3 (18-21). Vasileva stringe troppo l’angolo della sua schiacciata (19-23) e al primo set point Diouf non sbaglia riaprendo la gara (20-25).

SECONDO SETVoronkova show, nei primi punti (4-2), alla quale prova a rispondere Fiorin con un bel lungolinea (4-3). La ricezione bustocca è in sofferenza (5-3), ma quando finalmente è positiva Signorile offre una chance a Stufi che non spreca (5-3). Il muro di Berti riavvicina Busto Arsizio (6-5) che però è ricacciata sotto da due attacchi perfetti di Vasileva (8-5). La UYBA è costretta a rincorrere ancora (10-5), nonostante Mencarelli butti nella mischia anche Vasilantonaki su Martinez; ma Busto lo fa caparbiamente e risale prima sul 12-8 e poi sul 15-12 con due fast consecutive di Stufi e il muro di Signorile su Voronkova. Vasileva dà il punto del 16-12 con il quale le due squadre vanno al time out tecnico. Il -4 si conferma con Isaeva (18-14) e poi lo svantaggio si accorcia sul -2 del 18-16 con Berti e un errore avversario e sul 18-17 di Fiorin. Diouf sigla il 20-19 ma poi spara fuori il 22-19, costringendo Mencarelli a chiamare time out. Stufi porta a due i punti di distacco (22-20), seguita da Diouf (23-21) e da Berti (24-22) prima che Vasileva faccia calare il sipario sul secondo set sul 25-22.

PRIMO SET – Avvio di set decisamente equilibrato: Fiorin e Martinez si scaldano e rispondono a Zariazhko e Isaeva (3-3). Su questo punteggio, Kazan piazza un break di 3-0 (6-3) sul quale la UYBA non si lascia però intimorire e, con la dominicana numero 8 e con due muri consecutivi firmati Diouf e Berti, le farfalle impattano sul 6-6 e poi operano il controsorpasso sull’errore di Maryukhnich (6-7). Al primo time out tecnico, le biancorosse si confermano di nuovo avanti (7-8). Sull’errore di Diouf la Dinamo torna avanti (9-8), ma la UYBA senza timore pareggia anche grazie al buon muro di Stufi su Voronkova (10-10). Dopo il 12-12 di Martinez, le russe senza tentennamenti arrivano al 16-12 del secondo time out approfittando di tre errori delle bustocche (battuta in rete di Stufi, Diouf attacco out e fallo in palleggio per Signorile) e della diagonale di Vasileva. Il servizio di Voronkova continua a far pungere (le sue battute in salto fanno malissimo alla ricezione italiana) e la formazione di coach Mencarelli va sotto di 6 (18-12). Martinez finalmente riesce a mettere a terra il cambio palla e Diouf subito dopo piazza il 20-15. Il 22-16 è di nuovo siglato da Diouf, questa volta a muro su Vasileva, e immediatamente dopo un’invasione delle padrone di casa regala il 22-17 su cui il coach della Dinamo chiama time out. Sul 24-17, Stufi annulla la prima palla set (24-18) ma Vasileva subito dopo non perdona e con un pallonetto dà il 25-18 a Kazan.

 

Dinamo Kazan – Unet Yamamay Busto Arsizio 3-1 (25-18, 25-22, 20-25, 25-22)
Dinamo Kazan: Ezhoca (L), Maryukhnich 6, Podskalnaia ne, Zariazhko 4, Voronkova 19, Isaeva 8, Starteva 1, Ulanova, Filishtinskaia 3, Podoshvina, Vasileva 26, Biryukova. All. Gilyazutdinov, 2° Perepelkin. Battute errate: 10. Battute vincenti: 0. Muri: 8.
Unet Yamamay Busto Arsizio: Stufi 8, Signorile  3, Cialfi ne, Spirito ne (L), Fiorin 7, Witkowska (L), Martinez 8, Vasilantonaki 11, Diouf 23, Moneta, Berti 8, Negretti, Pisani ne. All. Mencarelli, 2° Musso. Battute errate: 14. Battute vincenti: 1. Muri: 8.
Arbitri: LAZAREVIC Ivan – IVANOV Simeon

 

FINALI
ANDATA: Dinamo Kazan – Unet Yamamay Busto Arsizio 3-1 (25-18, 25-22, 20-25, 25-22)
RITORNO: Unet Yamamay Busto Arsizio – Dinamo Kazan (sabato 15 aprile ore 18)

 

LEGGI ANCHE:
I COMMENTI
LE PAGELLE

Laura Paganini
(foto cev.lu)