Nella 2^ giornata di campionato di serie C2 (girone A) di calcio a 5 Lombardia, il Futsal Varese trova un’importante vittoria contro l’ostica Futsal Tubo Rosso.
Sul parquet amico della palestra Don Luigi Cremona di Castelseprio è stato un giovedì sera speciale per i biancorossi che sono riusciti a riscattare il ko subìto la settimana precedente sul campo della quotata Athletic Brianteo. I ragazzi di mister Dario Martucci si sono imposti con un ampio 10-5 ai danni della compagine brianzola, anch’essa tra le pretendenti al salto di categoria. Ma andiamo al match di Castelseprio. Il Futsal Varese, senza gli infortunati Rossetti, e gli assenti Caracciolo, Paletti, Toraldo e Peruzzi, schiera Portogallo tra i pali, Cannavò ultimo, Jahori e Nanut laterali, e come perno avanzato Bizzozero. La partenza dei padroni di casa è veemente. Infatti, dopo appena otto minuti di gioco, la formazione capitanata da Omar Sandu si trova avanti di tre reti grazie alle marcature di Davide Bizzozero, al 2′ minuto, e la doppietta di Alessandro Cannavò al 4’30” e al 7’50”. 
Il Tubo Rosso, tramortito, tenta di fare gioco ma non riesce nelle sue trame tant’è che il Futsal Varese realizza il poker con Massimiliano Gagliardi al 22′. A questo punto gli ospiti optano per l’uomo di movimento al posto del portiere ma i risultati affiorano solo in parte. Arriva il momentaneo 1-4 al 25′, ma è Andrea Maiellaro in extratime, al 31′, a siglare il 5-1 che chiude la prima frazione di gioco in favore del Futsal Varese.
Nella ripresa il Futsal Tubo Rosso entra con altro piglio in campo e al 4’30” fa il 2-5, ma Sandu reagisce immediatamente e al 5’30” ristabilisce le distanze sul 6-1. Lo stesso capitano biancorosso, al 7’20”, bissa il bottino personale con un colpo da biliardo per il momentaneo 7-1. I biancorossi non si accontentano e appena possono colpiscono. Questa volta è Bizzozero a siglare al 10’27” e al 12′ la tripletta personale e quindi il 9-2. Il Tubo Rosso, a questo punto, è costretto a tornare a giocare la carta dell’uomo di movimento; così, al 12’40”, al 25′ e al 28’50”, tenta di rifarsi sotto portandosi col parziale sul 5-9, ma il colpo di coda del Futsal Varese vede protagonista Luca Cornelli che al 29′ colpisce decretando una meritata vittoria per 10-5.
Che dire: il Futsal Varese ha fatto una gara accorta, mai sopra le righe e, soprattutto nei primi di gioco, con una carica agonistica davvero impressionante. Dalla parte del Futsal Tubo Rosso tanto possesso palla e conclusioni pericolose neutralizzate dal bravissimo estremo difensore del Futsal Varese, Carmine Portogallo. Lunedì 9 si torna in campo con la 3^ giornata di Coppa Lombardia, sempre a Castelseprio (ore 21:30, in via Alberto da Giussano 168), contro il Carioca. Per il campionato, invece, appuntamento per giovedì 12 a Mariano Comense contro il Little Pub.
 

A fine gara il tecnico del Futsal Varese si considera soddisfatto sia del risultato, che sblocca la sua squadra in campionato dopo due giornate, sia per l’atteggiamento mostrato dai propri ragazzi in un confronto difficile come quello contro l’ottimo collettivo del Futsal Tubo Rosso. “Non abbiamo disputato una grande partita dal punto di vista del gioco – ammette Martucci -, ma sotto quello caratteriale siamo stati fantastici. Non abbiamo quasi mai perso la concentrazione e siamo sempre stati abbondantemente avanti col risultato. Siamo andati in difficoltà nella ripresa, quando la stanchezza e la pressione avversaria non ci hanno permesso di rifiatare e di essere puntuali in alcune chiusure difensive, ma ci può stare. L’importante – conclude l’allenatore approdato quest’anno nella società biancorossa -, era vincere e sbloccarci affinché la quota salvezza venga raggiunta al più presto. Ora pensiamo a superare il turno in Coppa Lombardia e poi ci ributteremo in un’altra battaglia contro la spigolosa Little Pub“.