Nel debutto ufficiale di stagione, per il primo turno di Coppa Lombardia, il Futsal Varese perde di misura sul campo dell’accreditato Arona.  Un 5-4 che offre nuovi spunti al tecnico Dario Martucci in vista del prosieguo della competizione e, soprattutto, della prima giornata di campionato di serie C2 girone A in programma venerdì 29 settembre nell’ostica trasferta di Mariano Comense contro l’Athletic Brianteo.
Ma veniamo alla cronaca di giovedì sera a Castelletto Sopra Ticino. Il Futsal Varese, orfano di Davide Bizzozero squalificato, di Gianluigi Toraldo, Davide Paletti, Denis Bruttomesso e dei neo acquisti Andrea Rossetti e degli acciaccati Massimiliano Nanut e il portiere Carmine Portogallo in panchina, schiera in porta Daniele Mometti , ultimo Ivan Caracciolo, laterali capitan Omar Sandu e Loris Barile e in avanti Elfjor Jahori. Ottimo inizio del Futsal Varese che, pur andando sotto al 4’ minuto, offre delle buone giocate e sfiora più volte il gol. Il momentaneo pareggio, però, giunge solo al 9’ con Jahori e poi il vantaggio arriva al 13’ con Sandu. L’Arona sbaglia un penalty, ma al 28’, e in extra-time al 31’ su tiro libero, ripassa avanti sul 3-2  che chiude la prima parte delle ostilità. Nella ripresa ancora Futsal Varese protagonista anche se meno tonico ed incisivo rispetto al primo tempo. Si rimane in equilibrio fino al 18’ quando l’esordiente Andrea Maiellaro impatta sul 3-3. Ma la felicità dei ragazzi di Mister Martucci rimane impalpabile perché al 23’ e 28’, su delle ingenuità dei giocatori del Futsal Varese, l’Arona ne approfitta e allunga sul 5-3. La quarta realizzazione dei varesini arriva nel recupero, al 32’, con marcatore Massimiliano Gagliardi.
E’ stata una buona gara solo in parte – afferma il tecnico del Futsal Varese, Dario Martucci -, ma sono convinto che la squadra avrà ampi margini di miglioramento da qui all’inizio del campionato. La squadra mi è piaciuta nei primi 20 minuti, ma come sempre sono emerse enormi difficoltà in fase di realizzazione mentre in quella di impostazione sbagliamo ancora troppo. Nella ripresa abbiamo giocato con meno ritmo ma, ancora una volta, siamo stati puniti dagli episodi e dalla poca malizia di qualche componente della mia rosa. Pazienza – chiude Martucci -, ora pensiamo a lavorare e prepararci sempre meglio con la convinzione di poter crescere e diventare un vero gruppo”.

Prossimo turno di Coppa alla palestra Don Cremona a Castelseprio giovedì 21 settembre (ore 21.30, ingresso libero) contro il Dairago C5.

[email protected]