C1 – Varese vola, Malpensa a secco

0
42

VARESE-HIGHLANDERS FORMIGINE 51-24
Marcatori per Varese: mete di Broggi (3), tecnica, Bobbato, Pandozy, Rizzotto  e Falcone; conversioni di Bianchi e Broggi (3); calcio piazzato di Broggi.
VARESE: Comolli; Taverna (Di Tullo), Broggi, Valcarenghi, Rizzotto (Falcone); Bianchi F. (Pandozy), Banfi (cap.); Bobbato (Cavadini), Djoukouehi (Maccagnan), Martinoli; Contardi, Castiglioni (Lacchè); Maletti (Lahwaidi), Dal Sasso, Bosoni. Allenatori: Mike Donoghue e Mario Galante.
rugby vareseIl Varese degli under 18 ha fatto il pieno oggi all’Aldo Levi di Giubiano con l’Highlanders Formigine vincendo 51-24 la sfida della quarta giornata di campionato. Una C1 che segna il passo e va avanti senza sussulti perché il pienone, vittoria e bonus, lo fanno anche Amatori&Union Milano e Lyons Piacenza. Tutto immutato nello scenario della poule promozione, le tre regine
sono quelle e decideranno gli scontri diretti. Intanto si va avanti a suon di schiaffoni, come quelli rifilati dai biancorossi agli emiliani, 51 per la precisione con la bellezza di otto mete, tre delle quali segnate da Broggi che rientrava proprio oggi. E meno male. Per il resto tanta giovanile perché
Galante e Donoghue per far fronte ad una emergenza sempre più marcata hanno pescato dalla squadra U18 un nutrito numero di atleti tra i quali Dal Sasso e Cavadini che hanno staccato il loro primo cap. Non che Pandozy (una meta per lui) o Martinoli ne abbiano già fatte tante, ma la ribalta della prima volta è tutta per Stefano e Ruben alla loro prima apparizione con la casacca d’autore firmata da Max Fontana. Varese ha messo in breve le distanze, giusto il tempo di assettarsi in tribuna e il pubblico ha trovato dopo una ventina di minuti il bonus in tasca ai
biancorossi. Arioso, il gioco, vibrante la carica, efficace l’azione, tutti fattori che hanno portato ad un parziale di 46-0. Poi s’è destato Formigine, ma forse è meglio dire che è stato Varese a mettere le pantofole e sedersi in poltrona a seguire gli eventi. L’Highlanders ha ringraziato perché è riuscito a portare a casa un inatteso, per come stavano andando le cose, bonus che vale un
+1 in classifica. Cinque invece quelli conquistati da Varese. E domenica prossima l’Amatori&Union Milano, tutta un’altra storia.

SERIE C1
POULE PROMOZIONE (giornata 4)
CHICKEN ROZZANO-AMATORI&UNION MILANO 10-31
VARESE-HIGHLANDERS FORMIGINE 51-24
CERNUSCO-LYONS PIACENZA 7-54
CLASSIFICA: Amatori&Union Milano 20; Lyons Piacenza 15; Varese 14; Chicken Rozzano e Highlanders Formigine 6; Cernusco 1.

CUS MILANO-MALPENSA 18-13
Marcatori per Malpensa: meta Casnaghi; conversione di Cassia; calci piazzati di Cassia (2).
MALPENSA: Cassia; Berra (Bagatella), Diserò (Tomasoni), Marrazza, Olivieri; Cattaneo (Airoldi), Legnani; Casnaghi (cap.), Rigon (Formica), Colombo; Schuitemaker (Panizzolo), Albini (Bidorini); Giarola, Masiero, Altomare. Non entrato: Pennestrì. Allenatori: Edoardo Pennestrì e Fabio Brega.
Doveva essere la partita che dava una conformazione decisa alla classifica, una gara che avrebbe dovuto dara a Malpensa il primo responso positivo in ottica salvezza, invece a Milano la squadra di Pennestrì e Brega è incappata in uno fermata forzata. A gioire il Cus Milano che è riuscito a vincere 18-13 sebbene non abbia giocato bene. E quel poco che ha fatto è sempre stato più di
un Malpensa talvolta inguardabile, quasi fosse altrove e non su di un campo da rugby contro una diretta avversaria per la salvezza. Ne è uscita una partita brutta, poco piacevole che neppure il tempo primaverile è riuscito a rendere bella. Sopra con due piazzati di Cassia, la squadra di Gallarate s’è fatta raggiungere e superare dai milanesi sul finire del primo tempo, e nella ripresa è stata per tutto il tempo a rincorrere, senza però dare quella parvenza di possibilità di ribaltare il risultato. Morale, un Malpensa da rivedere.

SERIE C1
POULE PASSAGGIO (giornata 4):
RHO-DELEBIO 53-11
MONZA-LAINATE 33-14
CUS MILANO-MALPENSA 18-13
CLASSIFICA: Monza 20; Lainate 12; Malpensa 10; Cus Milano e Rho 9; Delebio 0.

G.P.