Home Basket C Silver – Testa-coda Gallarate-Legnano, Fedrigo: “Vincere il campionato”

C Silver – Testa-coda Gallarate-Legnano, Fedrigo: “Vincere il campionato”

0
C Silver – Testa-coda Gallarate-Legnano, Fedrigo: “Vincere il campionato”

Il primo posto oggi, la prima promozione in carriera domani. Giacomo Fedrigo, ala grande del Basket Gallarate non si nasconde. Per lui, non ci sono segreti, nè retropensieri: i suoi obiettivi, e quelli del Basket Gallarate sono chiari, totalmente condivisi, perfettamente coincidenti.

“Non è un mistero per nessuno: a Gallarate – dice Fedrigo -, vogliamo vincere il campionato e salire in C Gold. Il traguardo rappresenta il forte desiderio di tutti: società, staff tecnico, giocatori e tifosi. Insieme vogliamo riportare un club come Gallarate, che alle spalle ha una solida e lunga tradizione cestistica, nella categoria di competenza. Dall’agosto scorso stiamo lavorando duramente per costruire questa realtà che, per certi versi è e vorrebbe essere solo l’anticipazione di un grande sogno”.

Intanto, per dare corpo al sogno, vi siete stabiliti al primo posto, seppur in coabitazione forzata con Cerro Maggiore, e nell’ultimo turno vi siete sbarazzati di un’avversaria diretta come Cantù…
“Abbiamo battuto Cantù al termine di una buonissima partita, in particolare sotto il profilo difensivo. Là dietro abbiamo mostrato intensità, aggressività e soprattutto tenuta mentale e fisica, elemento che ci ha permesso di mettere sotto i canturini dopo la parità del terzo periodo (49-49). In assoluto direi che l’efficacia difensiva rappresenta l’aspetto tecnico nel quale siamo migliorati di più dall’inizio del campionato”.

E in attacco, quali sono i punti in cui dovete migliorare?
“In ottica futura, quindi playoff, quindi gioco più statico, quindi maggiore attenzione ad ogni possesso e minor velocità di gioco, dobbiamo assolutamente migliorare il nostro gioco interno e le soluzioni vicino a canestro. In questo momento siamo leggermente più sbilanciati sul perimetro, ma siamo perfettamente consapevoli che la nostra batteria di lunghi con Pariani, Puricelli e Anzini se coinvolta meglio e in maniera adeguata può regalarci il salto di qualità. Infine, altro punto da migliorare è l’impatto dei giovani che possono dare ancora di più elevando la qualità complessiva del nostro gioco e allungando le rotazioni. Cose che saranno molto importanti nei playoff con gare molto impegnative, dispendiose e a distanza ravvicinata”.

La volata per il primo posto, ormai è ufficiale, è circoscritta a voi e Cerro Maggiore. In tutta sincerità: chi è meglio tra voi due? E chi vedi favorite per i primi quattro posti?
“Credo che i valori tecnici e fisici tra Cerro e noi siano abbastanza sovrapponibili e la distanza è davvero ridottissima. Forse Cerro si fa preferire perchè in tutti ruoli e tutte le zone del campo può schierare giocatori espertissimi, mentre noi da questo punto di vista non siamo ancora così “forniti”. Per le prime due file dico: noi, Cerro, Cantù, Erba”.

Però, ci sei tu che arrivi da Gazzada, una C1 di alto livello: come mai sei sceso al piano di sotto?
“L’estate scorsa con Gazzada non ho trovato l’accordo, così i dirigenti di Gallarate sono stati svelti ad inserirsi nelle trattative (sulle tracce di Jack c’erano anche Tradate, Cadorago, Cislago e altri quattro club ndr) proponendomi il progetto migliore, quello più solido e ambizioso. Al Basket Gallarate c’è grande organizzazione, stiamo facendo le cose per bene e, come dicevo, inseguiamo la promozione. Poi, vincere un campionato è un traguardo che ancora mi manca visto che negli anni trascorsi a Gazzada, complici mille “sfighe”, non ho e non abbiamo avuto il piacere di festeggiarlo”.

OK, per questo obiettivo rimandiamo tutti discorsi al prossimo mese di maggio, adesso conta solo la schedina del turno numero 22 partendo da Luino-Daverio…
“2”

Cassano-Tradate?
“1”

Cantù-Castronno?
“1”.

Rovello-Casorate?
“1”.

Cadorago-Erba?
“2”.

Lentate-Robbio?
“2”.

Cerro-Amici Varese?
“1”.

Gallarate-ABA Legnano?
“Ovviamente 1, sia perchè si tratta di una gara sulla carta agevole, sia perchè da qui al prossimo 8 aprile, data dello scontro diretto con Cerro, non potremo sbagliare più nulla”.

RISULTATI VENTUNESIMA GIORNATA
Robbio-Cassano M. 73-80
Casorate S.-Daverio 57-67
Tradate-Cerro M. 49-67
Castronno-Lentate 57-64
Amici Varese-Cadorago 63-85
Gallarate-Cantù 70-61
ABA Legnano-Verbano 64-70
Erba-Rovello Porro 58-69

CLASSIFICA
Cerro e Gallarate 34; Cantù 30; Erba 28; Lentate 26; Robbio, Cadorago 24; Castronno 20; Cassano, Daverio 18; Amici Varese, Tradate, Casorate, Rovello 14; ABA, Luino 12.

VENTIDUESIMA GIORNATA
Luino-Daverio
Cassano-Tradate
Cantù-Castronno
Rovello-Casorate
Cadorago-Erba
Lentate-Robbio
Gallarate-ABA Legnano
Cerro-Amici Varese

 Massimo Turconi