C Silver 16^ – Daverio a Varese, Castronno riceve Cassano. Monti: “Il tempo degli alibi è finito”

0
25

Iniziare il 2017 col titolo di squadra-delusione conquistato nel girone d’andata non è esattamente confortante. Allontanare con forza un velo di strana apatia è doveroso. Scrollarsi di dosso la scomoda etichetta di formazione bella ma fragile sarà imperativo.
Il Basket Castronno, in vista del girone di ritorno, mette nel mirino tre grossi bersagli e coach Angelo Monti, indispettito e in parte amareggiato per quello che ha visto nella fase ascendente della stagione, spera, confida, pretende un deciso cambio di rotta.
“Sono del tutto d’accordo con i tifosi e gli addetti ai lavori che – dice Monti -, ci hanno definito la squadra più deludente del girone d’andata. Abbiamo conquistato, peraltro con largo vantaggio su tutte le avversarie, questo poco onorevole titolo e, senza dubbio, gran parte dei demeriti spettano solo a noi. Certo, nei primi tre mesi di campionato abbiamo fronteggiato una situazione logistica parecchio complicata perchè fatta di allenamenti saltuari elemosinando spazi in tutta la provincia di Varese, fatta di lavoro tecnico e fisico svolto senza la necessaria continuità e fatta di un clima di spogliatoio, la vera forza del nostro gruppo negli anni scorsi, molto frammentato. Però, in tutta onestà devo anche aggiungere che questi disagi rappresentano solo scuse dietro le quali la mia squadra si è colpevolmente nascosta troppo a lungo. Adesso però il tempo degli alibi è finito. Esaurito. Definitivamente concluso. Perchè siamo rientrati nella nostra “casa” di Castronno (esordio nella struttura rinnovata proprio venerdì sera contro Cassano Magnago, ndr) e per il girone di ritorno mi aspetto da tutti i miei giocatori un atteggiamento mentale totalmente diverso da quello mostrato finora. Vorrei, giusto per essere chiari, che i ragazzi mettessero finalmente in mostra attributi, carattere, grinta e determinazione. Tutte qualità che nelle prime quindici giornate di campionato ho apprezzato solo raramente”.
Cosa vi è successo, esattamente?
“Spiegata in maniera sintetica suona così: alcuni giocatori esperti e con leadership innata per vari motivi non sono più parte del gruppo; altri destinati nei programmi a prendere gradatamente il loro testimone non hanno risposto pienamente alle aspettative e, per chiudere, i giovani si stanno guadagnando lo spazio ma, appunto, sono ancora troppo acerbi giovani per essere già ottimi protagonisti”.
Intanto, però, i playoff “alti” sono lontanissimi…
“Ma quali playoff nelle zone nobili!! – esclama prontamente Monti -. La mia squadra in questo momento deve pensare esclusivamente a conquistare la salvezza. Quindi, nessun volo pindarico e, tantomeno, nessun sogno di gloria mal riposto. Oggi l’unico obiettivo identificabile è quello di metterci al caldo raggiungendo in fretta la salvezza anche perchè, ne siamo perfettamente consapevoli, i playout rappresenterebbero un rischio elevatissimo per un gruppo di buona tecnica, ma con poca “garra” come il mio. Affrontare, il prossimo mese di maggio, formazioni guerriere abituate al clima da battaglia è un’eventualità che non vogliamo nemmeno prendere in considerazione”.
Sguardo all’alta classifica: giusto così?
“Direi di sì: le posizioni playoff rispettano i valori e là in cima credo che l’unica sorpresa sia Erba che, se non ricordo male, ad inizio stagione non era pronosticata da nessuno”.
Chiudiamo come sempre con la tua schedina partendo da Casorate-Tradate?
“Tradate mi sembra in ascesa e scelgo 2”.
Robbio-Cadorago?
“1”.
Cantù-Rovello?
“1”.
Amici Varese-Daverio?
“1”.
Gallarate-Verbano?
“1”.
ABA-Lentate?
“2”.
Erba-Cerro Maggiore?
“2”.
Si finisce con la tua partita: Castronno-Cassano?
“Ovviamente 1, anche se battere una squadra esperta e atipica come Cassano sarà davvero difficile. Tuttavia, più che la tecnica e la tattica contro i cassanesi conterà solo il cuore e i miei giocatori – conclude fiducioso il tecnico di Castronno -, sotto questo punto di vista, devono darmi grandi risposte”.

RISULTATI QUINDICESIMA GIORNATA
Cassano-Amici Varese 82-73
Casorate-Lentate 65-67
Cerro M.-Gorla Cantù 63-54
Erba-Daverio 72-62
Tradate-Verbano 74-66
Cadorago-Gallarate 74-87
Rovello-ABA Legnano 58-66
Robbio-Castronno 92-66

CLASSIFICA
Cerro 26; Cantù, Cadorago, Erba, Gallarate 22; Lentate 20; Robbio 18; Castronno, Cassano 12; Daverio, Rovello, ABA, Casorate, Amici Varese 10; Tradate 8; Verbano 6.

SEDICESIMA GIORNATA
Casorate-Tradate (13/1 ore 21.15)
Robbio-Cadorago (13/1 ore 21.15)
Cantù-Rovello (13/1 ore 21.15)
Castronno-Cassano (13/1 ore 21.15)
Amici-Daverio (13/1 ore 21.30)
Gallarate-Verbano (14/1 ore 18.30)
ABA-Lentate (14/1 ore 18.30)
Erba-Cerro Maggiore (15/1 ore 18)

Massimo Turconi