Home Basket C Gold – Sconfitte con onore per Gazzada, Saronno e Cislago; Valceresio vittoria al fotofinish a Opera

C Gold – Sconfitte con onore per Gazzada, Saronno e Cislago; Valceresio vittoria al fotofinish a Opera

0
C Gold – Sconfitte con onore per Gazzada, Saronno e Cislago; Valceresio vittoria al fotofinish a Opera

Niente da fare per il Basket Settelaghi, che torna a mani vuote anche dalla seconda trasferta pavese nel giro di otto giorni; la squadra di Alberto Zambelli cede in casa dell’Omnia Pavia per 80-72, dopo un incontro dai due volti, ricco di allunghi e rimonte. Infatti, dopo un primo tempo molto equilibrato, che ha visto i gialloblù rientrare in panchina con un solo canestro da recuperare (26-24), ecco che i padroni di casa, trascinati da Cugini e Cardellini, riescono a scappare, mettendo a segno un allungo che riporta tutti negli spogliatoi sul 49-38. Durante l’intervallo Zambelli prova ad organizzare il recupero, ma sul campo, ogni tentativo di riavvicinamento viene subito spento dal quintetto pavese che, con una serie di botta e risposta, mantiene l’incontro equilibrato fino al definitivo 80-72 del quarantesimo. A nulla è servita la doppia doppia (17 punti e 17 rimbalzi) dell’eterno Alessandro Moraghi, o le buone prestazioni del solito Terzaghi e del neo acquisto Bellotti, ma Gazzada ha tanti punti positivi da raccogliere da questa sfida, e serviranno per mettere alle spalle queste due difficili trasferte e riprendere già da questo sabato, la corsa verso i playoff.

Omnia Basket Pavia – 7 Laghi Gazzada Schianno 80 – 72 
Parziali:  26-24, 49-38, 64-55  
Omnia Basket Pavia: Gay 7, Zandalasini 5, Pairone 6, Campeggi, Vai ne, Cardellini 15, Cugini 21, Pavone 7, Cristelli 8, Infanti 11. All. Celè
7 Laghi Gazzada Schianno: Bologna ne, Bellotti 13, Passerini 9, Vescovi, Lenotti, Somaschini 11, Hamadi, Moraghi 17, Terzaghi 22, Mattiolo ne. All. Zambelli

Saronno – Supplementare sfortunato per la Robur che domina per 39 minuti, ma si dimentica di chiudere la partita e lascia a Milano3 un unico piccolo spiraglio, sfruttato a dovere dei ragazzi di Pugliese. Partita importante per il piazzamento al quarto posto, Milano3 all’andata ha vinto di 15 e Saronno per rimettersi in pari deve vincere e ribaltare il parziale. E infatti la squadra di Crugnola comincia forte ed esegue brillantemente in attacco. A meno di mezzo servizio Cacciani per influenza (così come Soresina dall’altra parte), è Julian Danelutti a prendersi il proscenio da oltre l’arco segnando due triple frontali che spezzano le gambe al quintetto di Basiglio. Per il nuovo arrivato seconda doppia doppia in maglia iMO, saranno 17+10 alla fine della partita. Si va al riposo con la Robur nettamente al comando di 15 punti, effetto anche di un parziale da 5-0 firmato da Furlanetto con la tripla in transizione e un assist al bacio. Pugliese scuote i suoi nello spogliatoio e ordina una zone press continuata e continuativa dai risultati positivi. L’inerzia del terzo quarto è tutta per Milano3 che imperversa con Iacono (25 punti con 9/14, 6 assist e 5 rimbalzi) e Giocondo. La pressione, oltre a fruttare numerose palle recuperate (20 le perse di Saronno a fine partita), riesce anche a spezzare la circolazione e l’esecuzione avversaria, anche se i problemi maggiori sono in difesa; difesa che infatti concede 25 punti nel parziale. La pressione però produce anche i primi problemi di falli per Milano3; arriva presto il bonus e Saronno, con i liberi (e con le triple di Gurioli ed un Novati apparso leggermente sottotono fisico ma comunque autore di una partita da 11 punti e 3 assist) rimane in controllo e si affaccia agli ultimi dieci minuti con 12 punti da difendere (67-55 al 30′). Anzi Milano3 rischia di affondare con l’antisportivo a Capella ed il tecnico a Bianchi, ma il divario rimane simile sino al 39′ quando arriva la sfuriata degli ospiti. Liberi per Colombo e -7, sulla rimessa persa in compartecipazione tra Furlanetto e Gurioli e tripla di Iacono per il -4. Dall’altro lato la iMO non combina nulla, mentre sotto il suo canestro Gurioli commette fallo prima che la palla venga rimessa (in precedenza, gli arbitri, su un’azione del tutto simile con fallo su Furlanetto, aveva sorvolato sull’antisportivo). E’ antisportivo con Tandoi che segna tutte e due i liberi e mantiene il possesso del pallone che Iacono puntualmente recapita nel canestro nell’azione successiva. Mancano 17” e il 9-0 di parziale per Basiglio ha messo la partita sull’83 pari. Palla in mano a Novati che sbaglia l’ultimo tiro sulla sirena. Nel supplementare capitan Colombo sale in cattedra e spariglia le carte con canestri spezzagambe; per lui 20 punti dalla panchina. Milano3 va avanti anche di 5, ma Furlanetto (il migliore dei suoi con 27 punti, 7/10 dal campo pur con 4 perse) spara un’incredibile tripla in transizione fuori equilibrio per il -1 a 20” dalla fine. Saronno commette fallo, Colombo fa 1/2 e ancora Novati ha in mano la palla per pareggiare o vincere sul 92-94 a 11” dalla fine. Il play con il numero 13 non trova un buon tiro e Saronno perde un altro finale al cardiopalma. Occasione sprecata per la Robur che poteva fare un gigantesco passo in avanti verso il quarto posto e dare la svolta alla propria stagione. Il campionato riprende sabato prossimo al PalaRonchi con la vicecapolista Omnia Pavia.

Robur Saronno – Milano 3 Basket Basiglio 92 – 94
Parziali:  20-17, 45-30, 67-55, 83-83, D1ts
Robur Saronno: Furlanetto 27, Gurioli 18, Novati 11, Guffanti 8, Di Meco 2, Cacciani 3, Danelutti 17, Pasinato ne, Santambrogio ne, Zennaro 2, Leva 4. All. Crugnola
Milano 3 Basket Basiglio: Giocondo 13, Iacono 25, Soresina 0, Tandoi 11, Arioli 12, Sorrentino 0, Manzoni ne, Bianchi 10, Bonora 0, Mori 0, Capella 2, Colombo 21. All. Pugliese

QUARTA GIORNATA DI RITORNO

Nuova Pall. Vigevano 1955 – Osl Resistor Garbagnate 80  – 51 
Parziali: 17-12, 32-26, 60-37
Nuova Pall. Vigevano 1955: Colombo, Grugnetti 16, Mossi 24, Pontisso 4, Appendini 6, Strotz 8, Martinoli 2, Torriani 1, Pozzi 5, Pavanello 1, Venturelli 13. All. Bianchi
Osl Resistor Garbagnate: Tedoldi 3, Tonella 6, Allegri ne, Arui 11, Cappellotto 13, Caffarra 7, Moretti 1, Bosio 6, Giocondi, Ripamonti 4. All. Marrapodi

Cistellum Cislago – Virtus Cermenate  60 – 61
Parziali:  11-13, 25-28, 38-48
Cistellum Cislago: Parietti, Bigoni ne, Tiengo ne, Vanzulli 13, Saibene 1, Rimoldi ne, Meroni P. 10, Eriforio 6, Malberti 4, Cattaneo 18, Inca Piantini 8, Monticelli ne. All. Sassi
Virtus Cermenate:  Bianchi ne, Tornari 7, Papatolo, Pellizzoni 9, Longoni 18, Broggi 2, Fontana 7, Anzivino 8, Villa 3, Sala ne, Ukaegbu 7. All. Grassi

Opera Basket Club – Valceresio Arcisate 85 – 86    
Parziali: 29-22, 51-46, 68-60
Opera Basket Club: Cappellari Alberto 6, Rao ne, Colombo 13, Iurato 20, Galati 16, Gurioli 5, Velardo 13, Vercesi 3, Cappellari Andrea 6, De Francesco ne, Daverio 3, Botta ne. All. Tritto
Valceresio Arcisate : Laudi 2, Vitellaro ne, Bologna 9, Vanoni, Rulli 24, Lepri 6, Battistini 12, Clerici 21, Longo ne, Marcantoni ne, Zattra 12, Daolio ne. All. Racco

Basket Team Battaglia – Pavia Basket  74 – 81
Parziali:  22-19, 46-31, 56-54 
Basket Team Battaglia: Cattaneo 27, Jovic 14, Brandini 3, Kam 4, Boffini 22, Mezza ne, Bossi 1, Orlandi ne, Ferretti 3, Invernizzi ne. All. Zanellati
Pavia Basket: Sifford 3, Ferri 12, Sanlorenzo 4, Henderson 33, Fossati 8, Verri 15, Filic 0, Degrada 2, Pezzo ne, Bialkowski 4, Freri ne. All. Piazza

Pallacanestro Milano – Nervianese 1919  69 – 77
Parziali: 16-14, 31-35, 46-60
Pallacanestro Milano:  Perego 2, Cattaneo T. ne, Bazzoli 18, Reali 4, Pizzul 2, Bertoglio 3, Bellotti G. 17, Magnaghi ne, Sacchetti ne, Stipic 21, Pezzati, Cattaneo M. 2. All. D. Cattaneo
Nervianese 1919:  Gatto 15, Peroni 7, Guidi, Croci, Perlini ne, Pelusi 3, Bandera 4, Frattini ne, Frontini 11, Corno 25, Perego, Di Rauso 12. All. Morganti

CLASSIFICA

Pavia 34, Omnia PV 30, Vigevano 24, Milano3 20, Team Battaglia 18, Gazzada 18, Saronno 16, Nervianese 16, Garbagnate 16, Pall. Milano 14, Cermenate 14, Opera 8, Arcisate 6, Cislago 4.

Alessandra Conti