C Gold – Gazzada e Saronno in versione playoff. Ma i gialloblù piangono la scomparsa di Paolo

0
33

Continua la corsa playoff del Basket Settelaghi che sfrutta il fattore campo per conquistare altri due importantissimi punti, rimandando a casa la Pallacanestro Milano dell’ex Bertoglio a mani vuote.
Una partita dai due volti, che ha visto un primo tempo molto equilibrato e una ripresa tutta gialloblù: infatti, il 17-15 del primo quarto ed il 20-20 del secondo, avevano rimandato tutti negli spogliatoi con tante speranze per la ripresa, ma soprattutto con tante modifiche da fare e contromisure da adottare velocemente, per tamponare il botta e risposta visto per tutto il primo tempo. Una volta tornati sul parquet, i due quintetti hanno ripreso a “duellare” come in precedenza, ma i padroni di casa a differenza degli ospiti, hanno trovato la determinazione giusta anche in difesa, costruendo così un vero e proprio intreccio di maglie che ha impedito ai milanesi di arrivare al canestro; così, con un attacco diretto dal solito Passerini, e con una difesa in versione “muraglia cinese”, grazie soprattutto alle torri Moraghi e Terzaghi, veri leader dell’area, ecco che Gazzada prende il largo nel terzo periodo, portandosi sul +10 all’ultima sosta (53-43). A dividere i gialloblù dalla vittoria a questo punto, mancano solo 10 minuti, ma Milano non ha nessuna intenzione di alzare bandiera bianca, così, per la gioia del pubblico, ecco un ultimo quarto ancora a tutta, con una serie per parte, di canestri da applausi; il distacco però rimane immutato e sulla sirena del 40′ il tabellone premia i padroni di casa, vittoriosi per 69-58.

Una vittoria importante, cercata ed ottenuta con il gioco di squadra e con la determinazione di un gruppo che vuole andare lontano, ma soprattutto: una vittoria con una dedica speciale, una di quelle dediche che mai lo sport vorrebbe fare, ma che la vita ti impone, ricordandoti quanto possa essere bella e brutta nello stesso momento. Ieri ci ha lasciati Paolo Talamoni, un ragazzo innamorato di questo sport, tanto da inseguire il suo sogno assieme ai suoi amici fino alla fine; da quel letto in ospedale ha continuato a sperare di vincere una malattia più grande di lui, e più grande di tutto, senza mai arrendersi, perchè lo sapeva bene, l’aveva imparato dei suoi allenatori che la partita finisce solo al suono della sirena. Ieri è suonata la sirena di Paul, quella che l’ha portato via dai suoi genitori, dai fratelli, dalla fidanzata e dai tantissimi amici accorsi a salutarlo; è uscito dal campo tra gli applausi, con una vera standing ovation, come si riserva ai vincitori, perchè lui è un vincitore: la malattia gli ha tolto la vita, ma non potrà mai togliere la sua presenza dal cuore di tutti quelli che l’hanno amato. Paul vivrà per sempre all’interno di ogni singola palestra varesina in cui ha giocato, vivrà nelle maglie che ha indossato, e in quella palla a spicchi che ha voluto con se fino alla fine. Questa vittoria è per te Paul!

7 Laghi Gazzada Schianno – Pallacanestro Milano     69 – 58     Parziali 17-15, 37-35, 53-43    
7 Laghi Gazzada Schianno: Passerini 21, Angiolini 3, Somaschini 4, Terzaghi 17, Moraghi 8, Bologna 0, Bellotti 3, Vescovi 2, Lenotti 3, Hamadi 8. All. Zambelli
Pallacanestro Milano: Bazzoli 2, Pizzul 8, Bellotti 6, Sacca 4, Stipcic 14, Cattaneo 2, Soldati ne, Bertoglio 4, Magnaghi 0, Reali 16, Pezzati 2, Soldati 0. All. Cattaneo Daniele

 

SESTA GIORNATA DI RITORNO

Cistellum Cislago – Robur Saronno 58 – 68     Parziali 15-14, 33-32, 49-49
Cistellum Cislago: Parietti 7, Saibene 5, Eriforio 4, Inoa Piantini 8, Cattaneo 11, Bigoni ne, Tiengo 3, Vanzulli 3, Rimoldi ne, Meroni 5, Malberti 12, Monticelli ne. All. Sassi
Robur Saronno: Furlanetto 13, Cacciani 16, Novati 9, Novati 6, Guffanti 6, Danelutti 2, Pasinato ne, Gurioli 5, Di Meco 7, Tresso ne, Leva 2, Zennaro 8. All. Crugnola

Opera Basket Club – Virtus Cermenate 62 – 65     Parziali 14-13, 35-30, 45-42 
Opera Basket Club: Cappellari Alberto 3, Rao ne, Iurato 6, Galati 11, Gurioli 10, Velardo 16, Vercesi 6, Cappellari Andrea 4, De Francesco, Daverio 4, Botta 2. All. Tritto
Virtus Cermenate: Bianchi, Tornari 5, Pellizzoni 7, Longoni 13, Broggi 9, Fontana ne, Anzivino 13, Villa, Ballarate 15, Sala ne, Ukaegbu 3. All. Grassi

Omnia Basket Pavia – Basket Team Battaglia     75 – 73     Parziali 25-21, 35-37, 52-47 
Omnia Basket Pavia: Pairone 12, Cardellini 8, Cugini 33, Pavone 6, Infanti 8, Gay 0, Campeggi 0, Vai ne, Cristelli 8, Zandalasini 0. All. Celè
Basket Team Battaglia: Bossi 0, Cattaneo 14, Jovic 14, Kam 10, Boffini 28, Mezza ne, Reali ne, Brandini 3, Ferretti 4, Invernizzi ne. All. Zanellati

Milano 3 Basket Basiglio – Valceresio Arcisate     79 – 67     Parziali 25-13, 44-30, 61-53           
Milano 3 Basket Basiglio: Delmenico 4, Manzoni F., Giocondo 19, Cinquepalmi 2, Iacono 20, Bianchi 3, Mori, Colombo 21, Soresina 3, Tandoi 2, Capella 5. All. Pugliese
Valceresio Arcisate: Laudi 4, Bologna 4, Vanoni 8, Rulli 10, Battistini 6, Clerici 15, Sparascio 2, Longo ne, Zattra 12, Daolio, Assui 6. All. Racco

Osl Resistor Garbagnate – Pavia Basket 64 – 85     Parziali 17-18, 35-38, 47-66
Osl Resistor Garbagnate: Tonella 2, Arui 6, Cappellotto 6, Tedoldi 2, Allegri 8, Caffarra 7, Moretti 1, Bosio 30, Riboli 2, Ripamonti 0. All. Marrapodi
Pavia Basket: Sifford 6, Ferri 5, Sanlorenzo 15, Henderson 28, Fossati 3, Filic 0, Minoli 7, Degrada 9, Bialkowski 10, Pezzo 0, Freri 2. All. Piazza

Nuova Pall. Vigevano 1955 – Nervianese 1919     73 – 70     Parziali 22-21, 44-45, 73-70     
Nuova Pall. Vigevano 1955:  Grugnetti 5, Strotz 2, Venturelli 22, Tessitore 19, Pozzi 0, Mossi 21, Appendini 2, Colombo 2, Martinoli ne, Pavanello ne. All. Bianchi
Nervianese 1919: Gatto 10, Peroni 6, Frontini 9, Corno 23, Di Rauso 15, Guidi 5, Croci 0, Taini ne, Pelusi ne, Frattini 0, Perego 0, Bandera 2. All. Morganti

CLASSIFICA
Pavia 38, Omnia PV 34, Vigevano 28, Milano3 24, Gazzada 22, Team Battaglia 18, Cermenate 18, Saronno 18, Nervianese 18, Garbagnate 16, Pall. Milano 14, Opera 8, Valceresio 6, Cislago 4.

Alessandra Conti
(foto Massimiliano Cipriotti)