Home Basket C Gold – Gazzada e Saronno danno spettacolo, la Valceresio vince il derby

C Gold – Gazzada e Saronno danno spettacolo, la Valceresio vince il derby

0
C Gold – Gazzada e Saronno danno spettacolo, la Valceresio vince il derby

Grande prestazione del Basket Settelaghi, che era chiamato ad una prova concreta e decisa contro i ragazzi di Milano3, ovvero, i diretti rivali per il quarto posto in classifica. La formazione di Zambelli non solo è riuscita a strappare questi due importantissimi punti ai rivali milanesi, ma ha addirittura recuperato senza grandi affanni anche la differenza canestri che la vedeva sotto di 8 lunghezze. A fare la differenza è stata in particolare la difesa, messa in atto dal quintetto di casa, che ha fin dal primo quarto ha reso difficili i canestri del milanesi; infatti, il parziale di 16-8 della prima sosta spiega alla perfezione l’andamento dell’incontro, con i gialloblù in netto controllo e gli ospiti ad inseguire. Il copione non cambia nemmeno nel secondo quarto, con Moraghi a padroneggiare in area, e gli esterni a dettare ritmi e schemi fino al 40-24 dell’intervallo.
A questo punto ci si aspetterebbe una reazione da parte dei milanesi, ma Zambelli in spogliatoio prepara i ragazzi anche a questo, prendendo le contromisure per gli eventuali tentativi di riavvicinamento degli avversari; infatti, nonostante l’impegno messo da Giocondo e compagni il distacco non cambia nemmeno all’ultima sosta (+15, 55-40) e con un ennesimo botta e risposta messo in atto anche nell’ultimo quarto il match si chiude sul definitivo 73-55.
Gazzada grazie a questo successo è saldamente al quarto posto ed è padrona del suo destino; ora gli unici ostacoli arriveranno dalle proprie prestazioni: sarà compito di Zambelli tenere alta la concentrazione fino alla fine, per poter regalare ai propri tifosi quel “fattore campo” che nei playoff conta molto più che in campionato.

7 Laghi Gazzada Schianno – Milano 3 Basket Basiglio     73 – 55     Parziali 16-8, 40-24, 55-40
7 Laghi Gazzada Schianno: Passerini 13, Angiolini 3, Somaschini 4, Terzaghi 14, Moraghi 20, Bologna ne, Bellotti 7, Vescovi 4, Lenotti 0, Hamadi 8. All. Zambelli
Milano 3 Basket Basiglio: Giocondo 22, Iacono 10, Bianchi 3, Soresina 3, Tandoi 2, Delmenico 2, Manzoni ne, Bonora 0, Mori 0, Capella 2, Sorrentino ne, Colombo 11. All. Pugliese

 

La Robur, che mai si era vista così concentrata quest’anno, infligge la prima sconfitta della stagione alla Pavia del suo ex allenatore Paolo Piazza. La Imo, in un periodo difficile con la necessità di fare punti per piazzarsi in zona playoff, affrontava la capolista Edimes priva del suo lungo di riferimento, Sifford, bloccato dalla Federazione per la questione tesseramenti. Le motivazioni extra dovute alla sfida con l’unica squadra imbattuta di tutta la Lombardia e alla sfida con l’ex allenatore (e con l’ex playmaker Tommaso Minoli) hanno fatto la differenza, spingendo i saronnesi alla miglior partita della stagione.
Dopo un primo quarto dominato dal tiro da tre (5 triple per Pavia e 4 per Saronno) e concluso sul punteggio di 16-19 per gli ospiti, nel secondo periodo la Robur prova il primo allungo della partita: dal 23-24 del 12′ si arriva al 35-25 di tre minuti più tardi. Nel parziale, la IMO segna 5 canestri su 5 tiri e prova a dare una spallata, ma Pavia non è una squadra qualsiasi e lo fa capire abbassando le gambe in difesa e ricucendo il divario: la Robur segnerà solo 5 punti negli ultimi 5 minuti del periodo e si va al riposo sul 40-36.
La squadra di Piazza è una specialista dei rientri dall’intervallo e Verri (tra rimbalzi e penetrazioni – l’unico a trovare le tracce per il canestro con continuità) si scatena, ma ancora una volta la testa di Saronno, ben concentrata sull’obiettivo, fa la differenza. Ai canestri pesanti pavesi, arrivano sempre le contro-riposte locali. L’attacco è democratico e concede buoni tiri a tutti, ma soprattutto arriva al palazzetto Cacciani (miglior marcatore stagionale dei saronnesi) che inizia a segnare i canestri che non aveva segnato per tutto il primo tempo; chiuderà con 14 punti e 5/11 al tiro, anche se il vero protagonista della partita, per la IMO, sarà un ritrovato Gurioli: 17 punti e 3/6 da 3, per la prestazione più convincente da inizio anno. Ottimo anche il contributo di Danelutti sotto i tabelloni, doppia doppia da 12+11 e soprattutto pochi falli ed una difesa piuttosto efficace su Sanlorenzo (1 punto e 0/9 al tiro). Il terzo quarto, il più combattuto con anche un paio di falli tecnici a pesare sui pavesi, si chiude con una tripla allo scadere di Zennaro (un altro ex, l’anno scorso a Pavia) sul punteggio di 55-46. Lentamente insieme alla Edimes esce della partita anche Henderson, che aveva cominciato con 11 punti nel primo tempo e chiude con 5 falli fatti al 34′. Addirittura Saronno arriva sul +15 al 35′ (65-50) e sostanzialmente in chiusura, con i problemi di rotazione di Pavia (fuori Henderson e Minoli per falli e Degrada per infortunio al ginocchio), si limita a controllare, concedendo qualcosa solamente a capitan Fossati, autore di un grande finale con 7 punti praticamente in fila. Il finale recita 73-66 e la Imo Robur Basket Saronno è la prima squadra a battere la capolista Pavia in campionato. La corsa playoff ricomincia settimana prossima ad Arcisate, contro la Valceresio reduce dalla vittoria con Cislago.

Robur Saronno – Pavia Basket 73 – 66         Parziali 16-19, 40-36, 55-46
Robur Saronno: Furlanetto 9, Cacciani 14, Novati 9, Guffanti 3, Danelutti 12, Gurioli 17, Pasinato ne, Santambrogio ne, Zennaro 7, Di Meco 2, Leva. All. Crugnola
Pavia Basket: Degrada 4, Ferri 10, Henderson 11, Bialkowski 2, Fossati 13, Verri 16, Filic 4, Minoli 5, Sanlorenzo 1, Freri, Pezzo ne. All. Piazza

 

OTTAVA GIORNATA

Opera Basket Club – Pallacanestro Milano 80 – 74    Parziali  29-26, 44-36, 60-53   
Opera Basket Club: Cappellari Alberto 9, Galati 7, Vercesi 6, Iurato 17, Velardo 13, Maffezzoli 9, Rao ne, Gurioli 11, Cappellari Andrea 6, Botta ne, Piva 2. All. Tritto
Pallacanestro Milano: Perego 5, Pizzul 8, Saccà 4, Stipcic 7, Reali 12, Cattaneo T. ne, Soldati ne, Bazzoli 27, Bertoglio 2, Cattaneo M. 3, Pezzati. All. D. Cattaneo

Basket Team Battaglia – Osl Resistor Garbagnate     81 – 64     Parziali 21-11, 51-27, 67-48
Basket Team Battaglia: Cattaneo 16, Brandini 10, Ferretti 21, Kam 17, Boffini 5, Mezza ne, Bossi 7, Orlandi 0, Reali 5, Invernizzi ne. All. Zanellati
Osl Resistor Garbagnate: Tedoldi 0, Tonella 2, Arui 7, Cappellotto 6, Allegri 31, Mangiapane 2, Caffarra 10, Toia ne, Moretti 6, Ripamonti 0. All. Marrapodi

Valceresio Arcisate – Cistellum Cislago     68 – 55     Parziali 14-20, 31-35, 47-51
Valceresio Arcisate: Laudi 19, Bologna 6, Clerici 17, Assui 11, Rulli 13, Vanoni, Battistini, Longo, Zattra ne, Vitellaro Zuccarello 2, Marcantoni ne, Daolio ne. All. Racco
Cistellum Cislago: Parietti 9, Saibene 5, Eriforio 9, Inoa Piantini 9, Cattaneo 3, Tiengo 11, Vanzulli ne, Rimoldi ne, Meroni 5, Malberti 4, Monticelli ne. All. Sassi.

Virtus Cermenate – Nervianese 1919     62 – 79     Parziali 23-21, 37-33, 51-52    
Virtus Cermenate: Longoni 13, Broggi 2, Anzivino 6 , Ukaegbu 15, Ballarate 14, Bianchi 6, Tornari 3, Pellizzoni 0, Fontana 0, Villa 0, Sala ne, Papatolo 3. All. Grassi
Nervianese 1919: Gatto 13, Peroni 3, Corno 21, Di Rauso 6, Frontini 16, Guidi 15, Croci 0, Pelusi 0, Perego 3, Bonissi 0, Frattini 0, Bandera 2. All. Morganti

Omnia Basket Pavia – Nuova Pall. Vigevano 1955     74 – 78     Parziali 23-24, 47-41, 59-59 
Omnia Basket Pavia: Pairone 2, Campeggi 2, Cardellini 13, Pavone 5, Infanti 28, Gay 6, Vai ne, Cristelli 11, Zandalasini  7, Rochlitzer ne. All. Celè
Nuova Pall. Vigevano 1955: Grugnetti 8, Strotz 8, Venturelli 21, Tessitore 16, Pozzi 11, Mossi 10, Appendini, Martinoli ne, Torriani ne, Pavanello, Colombo 4. All. Bianchi

CLASSIFICA
Pavia 40, Omnia PV 36, Vigevano 32, Gazzada 26, Milano3 24, Team Battaglia 22, Nervianese 22, Saronno 20, Garbagnate 18, Cermenate 18, Pall. Milano 14, Opera 10, Valceresio 8, Cislago 4.

Alessandra Conti