20 C
Comune di Varese
Home Pallacanestro Varese Una grande Varese espugna Brescia

Una grande Varese espugna Brescia

0
Una grande Varese espugna Brescia

Brescia – Come dice coach Diana, l’attuale Varese è ben diversa da quella affrontata all’andata. Una OJM più determinata e sicura di sè, aggressiva in difesa e capace di colpire in transizione come domenica scorsa con Pesaro. Di contro, i padroni di casa sembrano accusare una leggere flessione e arrivano da una settimana con qualche piccolo acciacco fisico che potrebbe favorire i biancorossi. Gara che Varese ha giocato con gran piglio con un Johnson assoluto dominatore che ha trovato alcuni canestri impossibili nel quarto periodo, ma è una OJM che ha giocato, spesso, come un orologio con meccanismi perfetti tanto da giungere sul 48-65 nel corso di un terzo quarto assolutamente dominato dai biancorossi. Quarta vittoria di fila per coach Caja che vince con merito e allontana quasi definitivamente la sua OJM dalla lotta salvezza.

LA DIRETTA

Primo quarto
Botta e risposta in avvio tra Maynor e Moss, entrambi dall’arco: 3-3 al 1′. OJM che tiene bene a livello difensivo nei primi minuti di gara, ma non riesce a sfruttare un Anosike cercato in avvio: 6-4 al 3′. Altra tripla di Maynor da circolazione di palla e OJM in parità: 7-7 al 4′. Varese scaglie la zona per coprirsi e, dopo aver subito tripla in angolo e una facile incursione di Moore, trova la quadra e con una bomba di Ferrero è sul 14-13 al 7′. Burns si elegge protagonista: prima un alley hoop, poi una conclusione di forza in area: 20-15 replicato da una tripla di Cavaliero: 20-18 al 9′. Su un’altra buona circolazione di palla Varese mette la testa avanti per la prima volta: Kangur dall’angolo mette la tripla del 20-21.

Secondo quarto
Dopo un tap in di Kangur in avvio, le difese prevalgono con Pelle a farsi valere nella metà campo bosina. Parità a quota 23 sbloccata da Johnson con un piazzato dalla media: 23-25 al 12′. E’ l’estone a caricare l’OJM con una prova di sostanza: un paio di tiri sbagliati, ma da un suo recupero a metà campo nasce il contropiede del 23-27 al 13′. C’è un buon uso della zona per l’OJM contro i quintetti senza un vero lungo di ruolo di Brescia, ma il punteggio resta fermo: 23-27 al 15′. Pelle si fa sentire a rimbalzo d’attacco e mantiene avanti Varese di 4: 25-29 al 16′. Ancora Pelle a trovare falli in attacco, ma Brescia resta attaccata: Moss in lunetta sigla il 29-31 al 17′. OJM che è solida dietro con un Kangur sugli scudi e quando Johnson realizza anche la tripla è tentativo di fuga al 18′: 29-36. Eyenga esalta l’OJM con la tripla del 31-39, ma Vitali replica subito: 34-39 al 19′. Ci pensa Johnson a mettere tutti a tacere: rimessa, tiro e bomba a segno sullo scadere del tempo: 34-42.

Terzo quarto
OJM che inizia col piede giusto la ripresa: recupero e due punti facili per Eyenga in contropiede per il 34-44. Vitali non punge da fuori, Johnson sì: 34-47 al 21′. Johnson punisce ancora con incredibile sicurezza dall’arco, ma Brescia non si disunisce e con Moore risale sul 41-50 del 23′ con Ferrero che esce per aver commesso il suo quarto fallo. Al 24′ Johnson commette sfondamento e si prende anche un fallo tecnico per proteste: solo libero per Brescia per il 42-50. Qualche sbavatura, ma l’OJM è sostanzialmente perfetta: Maynor dai 6,75 realizza il +11 per il 44-55 del 25′. Varese gioca un basket fatto di geometrie e passaggi e con Pelle imbeccato sotto canestro realizza il 48-60 del 27′. Johnson è un’autentica ira di Dio: tripla fuori ritmo prima, palla rubata e schiacciata in contropiede solitario dopo per il 48-65 del 28′. Brescia mette due triple in fila con Burns e Bushati e risale sul 54-67 del 29′.

Quarto quarto
 Brescia trova una buona penetrazione di Vitali a segnare col fallo: 3 punti e Germani a -10: 57-67 al 31′. OJM in affanno, Brescia colpisce su ogni pallone: prima un canestro di Burns con la palla che…si tira dentro, poi tripla di Bushati e gara riaperta sul 62-67 del 32′. Maynor dalla lunetta sblocca una Varese colpita da un parziale di 14-2: 62-69 al 33′. Clima caldissimo al PalaGeorge e Landry porta a un solo possesso Brescia con una ricezione profondo in area: 66-69 al 34′. E’ ancora Maynor a dare ossigeno all’OJM: rimbalzo offensivo di Johnson e tripla aperta del play per il 66-72 del 36′. Cavaliero trova due recuperi che valgono una tripla cui pensa Johnson: senza ritmo, la guardia bosina sigla un pazzesco 68-75 al 37′ e 30″ concede la strepitosa replica: 70-78. Varese spreca, Brescia trova una tripla con Bushati quasi allo scadere dei 24″ con 92″ da giocare: 75-78. Anosike va in lunetta a -1’16”: 1/2 e 75-79. Vitali grazia l’OJM su un errore marchiano di Anosike si torna in lunetta con Maynor: 1/2 e 75-82 con un tap in di Anosike sull’errore che vale oro a -52″. Moss va a pescare la bomba del 78-82 a -39″, Brescia sceglie di non fare fallo e Johnson mette il suo marchio, definitivo e decisivo, alla gara: bomba e gara chiusa con Varese che espugna con merito il PalaGeorge di Montichiari.

Tabellino
Germani Basket Brescia – Openjobmetis Varese 78-87 (23-21, 34-42, 54-67)
Brescia: Moore 15 (4/6, 2/3), Berggren 2 (1/4), Vitali L. 12 (1/5, 2/7), Landry 12 (1/3, 1/5), Lagana (0/1), Bolis ne, Zanetti ne, Burns 9 (3/5, 1/4), Moss 17 (3/5, 3/6), Bushati 11 (1/2, 3/5). Allenatore: Diana.
Varese: Johnson 30 (3/4, 8/14), Anosike 9 (4/6), Maynor 18 (0/2, 5/9), Avramovic ne, Pelle 6 (2/3), Bulleri (0/1, 0/3), De Vita ne, Cavaliero 3 (1/3 da 3), Kangur 9 (3/4, 1/3), Canavesi ne, Ferrero 3 (0/1, 1/1), Eyenga 9 (1/5, 2/2). Allenatore: Caja.
 Arbitri: Sahin, Martolini, Belfiore.

Matteo Gallo

– LE PAGELLE

– LA SALA STAMPA

– RISULTATI E CLASSIFICHE