Home Basket B Femminile – Pro Patria ad Usmate, Varese non può sbagliare. Frantini: “Basta harakiri”

B Femminile – Pro Patria ad Usmate, Varese non può sbagliare. Frantini: “Basta harakiri”

0
B Femminile – Pro Patria ad Usmate, Varese non può sbagliare. Frantini: “Basta harakiri”

Biassono poco prima di Natale. Trescore Balneario per l’Epifania. Il Varese Basket Femminile (Bonfanti 7, Luisetti, Ghielmi, Biasion 3, Rossi, Cassani 6, Premazzi 11, Sorrentino 8, Malerba, Frantini M. 2, Quarantelli 2, Frantini S.) le strade per farsi del male non le sbaglia mai e per effetto di due malaugurate sconfitte contro avversarie ampiamente alla portata, il team allenato da coach Lilli Ferri getta al vento un’altra buonissima occasione.
“Non posso far altro che confermare la nostra dabbenaggine perchè – spiega Michela Frantini, una delle giocatrici più esperte della squadra biancorossa – per la seconda volta in stagione abbiamo sprecato una buonissima opportunità per aumentare il vantaggio sulle inseguitrici e salutare definitivamente la compagnia. A questa premessa, aggiungo che non sono davvero in grado di trovare le ragioni per giustificare non solo una grave sconfitta, ma anche la peggior prestazione stagionale contro Trescore Balneario che, bisogna essere onesti, ci ha surclassato sul piano delle motivazioni e della “fame”. Noi, evidentemente, anche questa volta abbiamo peccato sul piano mentale perchè abbiamo avuto un approccio alla partita troppo morbido con zero intensità sui due lati del campo e come spesso succede nelle serate-no non siamo state capaci di rimettere in piedi una gara in cui avremmo avuto bisogno di tanta continuità difensiva e di maggior lucidità sul fronte offensivo e, non a caso, i 39 punti segnati, raccontano abbastanza circa il nostro “non-gioco””.
Brutte, ma ancora fortunate perchè anche Milano Stars ha fatto “harakiri”. 
“La sconfitta casalinga delle milanesi da un lato rende leggermente meno amaro il nostro stop, ma all’altro aumenta vertiginosamente il rammarico. La realtà è che in questo momento dobbiamo ricompattarci e riprendere in fretta il cammino cercando di migliorare in tutti quegli aspetti – determinazione, attenzione e concentrazione -, che ci hanno già “fregato” in un paio di circostanze”.
Solo 2 punti in una gara del genere, non suonano granchè bene per una giocatore di classe ed esperienza come te…
“Me ne rendo perfettamente conto, ma anch’io contro Trescore sono finita nella centrifuga senza riuscire ad offrire il mio contributo. Può capitare e mi dispiace sia successo in una serata così delicata con le mie compagne che giustamente attendevano qualcosa di più e di meglio”.
Quanto senti la responsabilità di dover trascinare il gruppo?
“Non più di tanto perchè la forza di Varese è, e sarà sempre, quella legata ad un gruppo in cui ci sono tantissime giocatrici di alto livello ben miscelate tra veterane e giovani dotate di un eccellente potenziale. Non a caso contro Trescore ha fatto un figurone Premazzi, mentre in gare precedenti il ruolo di protagonista era stato recitato da altre Under. Insomma: Varese è una squadra e io mi sento una delle dieci”.
In dieci per Valmadrera posson bastare…?
“Devono bastare – risponde secca Michela -. Regali ne abbiamo fatti fin troppi e in casa, d’ora in avanti, sono severamente vietati altri inopportuni scivoloni. Valmadrera è una buona squadra, ben diretta da coach Frigerio che è stato mio allenatore per cinque anni. Massimo rispetto per lui e per tutte le ragazze, ma a ‘sto giro dobbiamo vincere. Costi quel che costi…”.

La mezza depressione di Varese contrasta col clima di entusiasmo generato in casa Hupac Pro Patria dalla bella vittoria (Landoni 4, De Bernardi 14, Pogliana 12, Proverbio 4, Cavaleri 11, Dos Santos 17, Re Cecconi, Cappa, Nestori, Ardito) ottenuta contro Pontevico. Due punti strappati giocando bene in attacco (finalmente buone percentuali per Ilaria Proverbio e compagne) e spremendo grinta e intensità difensiva a cavallo di terzo e quarto periodo. Busto, quindi, riconferma la validità della sua “patente” e, dopo aver battuto anche Biassono, la piena legittimità per circolare nel girone.
Adesso al team di coach Paolo Caserini serve solo continuità, ovvero servirebbe imbroccare un filotto di risultati positivi e la trasferta in quel di Usmate sembra arrivare al momento giusto. Sembra. Ed il titolo di un famoso film pare essere il più adeguato al momento: “Riusciranno le nostre “eroine”….?”.

RISULTATI DICIASSETTESIMA GIORNATA
Hupac Pro Patria Busto-Pontevico 67-59
Varese-Trescore 39-45
Milano Basket Stars-Vittuone 51-62
Villasanta-BF Milano 60-61
Brescia-Lodi 68-55
Biassono-Giussano 57-53
Valmadrera-Usmate 61-41

CLASSIFICA
Varese 28; Milano Stars, Brescia 26; Biassono 24; Giussano 20; BFM 18; Lodi, Pontevico, Vittuone 16; Valmadrera 14; Villasanta, Bresso, Trescore 12; Usmate, Pro Patria 10; Mariano 6.

DICIOTTESIMA GIORNATA
BF Milano-Lodi
Brescia-Milano Stars
Mariano Comense-Biassono
Vittuone-Trescore Balneario
Villasanta-Giussano
Varese-Valmadrera
Usmate- Hupac Pro Patria
Bresso-Pontevico

Massimo Turconi