Varese, difesa e sacrificio: vittoria pesante a Avellino

0
13

Avellino – Dopo il successo nel posticipo con Pistoia, Varese affronta la difficile trasferta di Avellino con l’intento di far bene e, magari, piazzare quel colpo fuori casa che servirà assolutamente centrare nella lotta salvezza. Di fronte una Sidigas in cerca di riscatto viste le ultime tre sconfitte consecutive tra Coppa Italia, campionato e Champions League. All’andata vinsero gli irpini dopo un supplementare, oggi Varese rende pan per focaccia con una ripresa gagliarda in cui non ha concesso nulla in difesa. 26′ punti totali per gli irpini che sono rimasti intrappolati nell’alternanza zona e uomo proposta da Caja che vince ai punti con un Maynor in gran spolvero e, forse, alla miglior prova stagionale. Due punti d’oro in tema salvezza.

LA DIRETTA

Primo quarto
Parte bene Varese che viene sospinta sotto le plance da un Anosike in grande spolvero: 5-8 al 2′ con canestro e fallo, ma anche 7-11 al 4′ con un tiro libero su due per l’americano e ben 6 punti realizzati da O.D. Una bomba di Maynor porta Varese sul 7-14 al 5′, poi sempre un assist del play americano fornisce ad Anosike la palla per il 14-18 del 6′. Varese, però, si ferma sul più bello: Sacripanti abbassa il quintetto togliendo Fesenko e ottiene le risposte giuste con un parziale di 10-2 con due bombe di Randolph e Leunen al 9′ per il 24-20. OJM che ricuce ancora una volta con Maynor e Anosike, ma Avellino chiude avanti al 10′ sul 28-24.

Secondo quarto
Il primo cesto del periodo è di Eyenga che riavvicina Varese sul -2: 28-26, poi Avellino impiega 2′ per segnare e arriva un’altra tripla con Randolph per il 31-26 del 12′. La strana coppia Pelle Fesenko si risponde in 20″: prima arriva la schiacciata dell’ucraino di Avellino, poi quella del biancorosso: 33-30 al 14′. E’ un quarto in cui prevalgono le difese, ma due perse consecutive di Varese rischiano di pesare, ma Avellino finalizza a metà con Ragland che sbaglia la tripla: 35-32 al 15′. OJM che si riavvicina a -1 con un bell’assist di Eyenga per la schiacciata al volo di Pelle: 35-34 al 16′. Varese pasticcia dalla lunetta e Logan riporta avanti i suoi con una tripla: 40-35 al 18′. Pelle riporta sotto Varese, poi una disattenzione a rimbalzo sui liberi costa cara all’OJM: rimbalzo d’attacco di Fesenko e 45-38 al 19′. Chiusura di periodo a fari spenti per Varese: dall’angolo Zerini punisce la rotazione biancorossa col 49-40 a -30″.

Terzo quarto
Varese inizia col piglio giusto la ripresa con un recupero di Eyenga che valgono due punti facili in contropiede e, successivamente, una bella difesa: 49-42 al 21′. OJM che recupera altri due punti grazie alla difesa e un Ferrero preciso dai liberi: 49-44 al 22′. Lenta, ma inesorabile, Varese rimonta e torna in scia con una tripla dall’angolo di Johnson: 49-47 prima che Ferrero sigli il pareggio in contropiede recuperando palla dalla zona difensiva 2-3: 0-9 e 49 pari al 24′. Leunen sblocca Avellino con una bomba dopo che l’OJM se l’è colpevolmente dimenticato: 52-49. Arriva anche il sorpasso per Varese con Maynor a colpire dal cuore dell’area: 52-53 al 26′. OJM che non concede nulla nella propria metà campo: 3-19 di parziale con Ferrero sugli scudi e Anosike infila il 52-59 del 27′ su assist di Maynor. La Sidigas è una squadra di talento e Randolph e Green marchiano un 5-0 per il 57-59 del 28′. OJM che riparte subito: su un recupero di Johnson arriva a rimorchio con una schiacciata devastante: 57-63 al 29′.

Quarto quarto
Altro inizio giusto per l’OJM che trova 4 punti con Johnson e un Anosike che arpiona un gran rimbalzo d’attacco convertendolo con…una piroetta: 60-67 al 31′. Continua a produrre dividendi la zona bosina con Avellino che rimane a secco per 4′ finchè Fesenko non va in lunetta, la colpa di Varese è non averne approfittato con qualche errore offensivo: 62-67 al 34′. Maynor si prende le responsabilità e trova anche un incredibile triplone allo scadere dei 24″ con le mani in faccia del difensore: 72-63 al 35′. Randolph trascina i suoi alla rimonte annulla anche l’effetto della preziosa bomba di Cavaliero: 70-75 al 36′. Anosike e Fesenko fanno 1/2 ai liberi e si entra negli ultimi 3′ sul 71-76. Anosike con un magico svitamento sigla il +7 subito azzerato dalla Sidigas: 73-78 al 38′. Avellino non capitalizza una persa di Maynor, Eyenga punisce la difesa irpina con un giro e tiro mortifero prima che il solito Randolph realizzi il nuovo 75-80 a -45″. OJM che perde incredibilmente palla sulla rimessa, ma Fesenko spreca il jolly e Johnson va in lunetta a -7″: li mette entrambi e Varese espugna con merito il campo irpino.

Tabellino
Sidigas Avellino – Openjobmetis Varese 75-82 (28-24, 49-40, 60-63)
Avellino: Zerini 5 (0/1, 1/2), Ragland 12 (2/4, 2/5), Green 4 (2/2, 0/2), Logan 10 (2/4, 2/6), Esposito L. ne, Esposito M. ne, Leunen 6 (0/1, 2/5), Severini ne, Randolph 20 (4/5, 4/7), Fesenko 13 (4/10), Thomas 5 (2/5, 0/2), Parlato ne. Allenatore: Sacripanti.
Varese: Johnson 13 (4/8, 1/5), Anosike 19 (8/10), Maynor 16 (5/8, 2/6), Avramovic ne, Pelle 9 (4/6), Bulleri 1, De Vita ne, Cavaliero 3 (1/1 da 3), Kangur, Canavesi ne, Ferrero 8 (2/3, 0/1), Eyenga 13 (5/12, 1/2). Allenatore: Caja.
Arbitri: Lo Guzzo, Sardella, Calbucci.

Matteo Gallo

– LE PAGELLE

– LA SALA STAMPA

– RISULTATI E CLASSIFICHE