Allarme epidemia, Bonazzi: “Il carattere non si compra al supermercato”

0
15

Risentimento muscolare. Non esattamente una malattia infettiva. Alla Pro Patria, però, i sintomi sono quelli di una piccola epidemia. Ultimo ad iscriversi alla lista dei bisognosi di vaccino Roberto Cappai, fermatosi durante la rifinitura alla vigilia del match con la Grumellese (ore 15, stadio “Speroni”). Partitella titolari/riserve, qualche richiamo del mister, il fratino passato a Gherardi e il conseguente forfait per domani. Non un caso. Almeno per Bonazzi: “Non è sicuramente per quello (sorride, ndr). Comunque oltre a lui mancheranno anche Santana, che spero di recuperare per domenica, e Mauri (ginocchio, ndr). Rientra Colombo ma non è al meglio, vediamo”.

L’analisi pre Dro era perfetta. Non altrettanto lo svolgimento in campo. La squadra ascolta ancora il suo allenatore? “I ragazzi mi seguono. Però devono concretizzare di più. E’ per quello che rosico ancora. Domenica è stata una gara surreale. Bisogna essere più cattivi. Evidentemente questo è un gruppo fatto così. Non ci sono dei giocatori con grandi score offensivi. Statisticamente abbiamo un attacco da metà classifica”.

Si torna a casa dopo 31 giorni con il solito 3-5-2. In porta Monzani; dietro Angioletti, Zaro e Ferraro; in mediana Pedone, Arrigoni, Disabato, Santic e Barzaghi; davanti Gherardi e Bortoluz. In soldoni, ristabilite le gerarchie tra i pali, Pedone preferito a Piras sull’out di destra e, in difesa, sacrificato Scuderi, autore in Trentino di una buona prova: “E’ un ’98, va gestito. E poi abbiamo 3 gare in 8 giorni”. La Grumellese è sfruculiata per sommi capi: “Ti pressano, non ti lasciano respirare. L’abbiamo visto anche all’andata. Sono forti fisicamente. Dobbiamo essere pronti”. E, soprattutto, mostrare quel carattere che ha marcato visita anche in Alto Garda: “La cattiveria non deve mai mancare. Chi vince è perchè ha più attributi. Il carattere però, o ce l’hai o non ce l’hai. Non lo compri a chili al supermercato”.

Il coraggio, uno, se non ce l’ha, mica se lo può dare. Così scriveva il Manzoni di Don Abbondio. La parafrasi bonazziana è in linea con l’originale.

I 21 convocati per il match di domani (ore 15, stadio “Carlo Speroni”) con la Grumellese:
Portieri: Gionta (97), Monzani (98)
Difensori: Angioletti, Barzaghi (96), Colombo, Ferraro, Garbini, Piras (97), Scuderi (98), Tondini (98), Triveri (97), Zaro
Centrocampisti: Arrigoni (97), De Vincenzi (97), Disabato, Pedone, Santic, Scanu (97)
Attaccanti: Bortoluz (97), Casiraghi (97), Gherardi

Giovanni Castiglioni