Questa sera alle ore 20:30 il Cassano HC scenderà in campo al Palazzetto Tacca contro Triste per la 4^ giornata di campionato di serie A1 maschile.

Oramai è risaputo, la gara contro Trieste non è una partita qualsiasi, lo ripetiamo ad ogni occasione. Da sempre la rivalità sportiva ha dominato questa competizione, come ricorda bene sul suo profilo Facebook, il giornalista Sergio Luoni, memoria storica della Pallamano Cassano: “Non è una partita qualunque. Non lo è, in particolare, per quei cassanesi che all’inizio degli anni Ottanta hanno assaporato lo scudetto assieme alle gloriose casacche biancoamaranto. Per due campionati di fila (1980-1981 e 1981-1982) l’Acciaierie Tacca allenata da Renato Zanovello arrivò a un passo dal tricolore, ma in entrambe le occasioni vinse “l’ingorda” Cividin Trieste che oggi in bacheca può mettere in mostra ben diciassette titoli.
L’urlo dei cassanesi rimase strozzato in gola e negli anni successivi non si ripresentarono più occasioni simili. Per questo ogni volta che il PalaTacca ospita Trieste non è un sabato come tutti gli altri. In quei 60 minuti c’è tutto il desiderio di rivincita dei biancoamaranto, ma c’è anche il rispetto per un club – quello giuliano – che ha fatto la storia di questa disciplina nel nostro Paese”. 

Chi meglio di lui poteva spiegare ai giovani cosa vuol dire essere in campo contro Trieste e proprio per questo, la società in settimana ha radunato la squadra per una riunione tecnica, come spiega mister Kolec: “Martedì abbiamo avuto una riunione con tutta la squadra e i dirigenti per prepararci a questo appuntamento. Settimana scorsa abbiamo caricato un po’ di più, questa settimana abbiamo lavorato bene, consapevoli che siamo ancora all’inizio e che non abbiamo fatto ancora nulla. Quindi ci siamo impegnati e ho visto i ragazzi concentrati, hanno voglia di fare e questo è l’importante” – poi aggiunge – “La squadra sta bene, a parte gli infortuni che già conoscete”. Saranno infatti assenti Obrad Rokvic e Ivan Scisci.

Che Trieste vi aspetta?
“Oggi ci aspetta una gara dura, difficile, ci aspetta un Trieste che vuole fare e vuole prendersi i due punti dopo la sconfitta in casa contro Pressano. Poi è una squadra tosta, da anni milita in serie A e ha una cultura molto radicata. Sarà una gara molto combattuta, arriveremo agli ultimi minuti e si vedrà. Si deciderà tutto negli ultimi minuti. Credo che se entriamo convinti e affamati di vincere anche Trieste cadrà. L’unica cosa che ci può fermare è avere un approccio sbagliato”.

4^ GIORNATA – serie A1 maschile – GIRONE A

14/10/2017 19.00 Pressano – Molteno Alperan – Scevola
14/10/2017 19.00 Alperia Meran – Malo Kurti – Maurizzi
14/10/2017 19.00 Brixen – Bozen Cardone – Cardone
14/10/2017 19.00 Eppan – Metallsider Mezzocorona Limido – Donnini
14/10/2017 20.30 Cassano Magnago – Trieste Rosca – Merisi

Federica Scutellà
(foto Peo Moroni)