Chris Wright è stato uno dei tasselli fondamentali della Pallacanestro Varese nella seconda parte della stagione, tanto che la società biancorossa ha già intavolato una trattativa per trattenerlo ai piedi del Sacro Monte anche per la prossimo anno. Le vicende personali del play statunitense sono di dominio pubblico e la lotta contro la sclerosi multipla lo rende ‘incredibile’ agli occhi dei tifosi.

Oggi la Pallacanestrto Varese ha diramato questo comunicato ufficiale: “La Pallacanestro Openjobmetis Varese comunica che nella giornata di oggi lunedì 30 maggio 2016 ha ricevuto notizia dalla Procura Antidoping del CONI che il giocatore Chris Wright, a seguito di un normale controllo antidoping effettuato in data 4 maggio 2016 al termine dell’incontro di campionato tra Acqua Vitasnella Cantù e Openjobmetis Varese, è risultato positivo al Modafinil. Trattandosi di farmaco atto a curare la sintomatologia connessa alla Sclerosi Multipla, malattia dalla quale come ben noto il giocatore è affetto da tempo, la società nei prossimi giorni concorderà con l’atleta quali iniziative intraprendere per tutelare l’immagine del club e per garantire a Chris Wright di limitare un’eventuale sanzione“.

Sarebbe davvero una beffa dover subire una squalifica per essersi curato…

[email protected]