Uno dei più classici appuntamenti della stagione di regate sul Lago Maggiore cambia radicalmente data: la trentunesima edizione della “Mazzarditi”, organizzata dal Circolo della Vela Ispra, rompe la tradizione e dal secondo weekend di luglio passa al primo weekend di settembre.
I migliori equipaggi del Lago Maggiore, infatti si sono dati appuntamento a domani, sabato 3 settembre, alle ore 9:00 per affrontare la lunga ma piacevole navigazione che li porterà a doppiare i Castelli di Cannero e ritornare a Ispra per l’arrivo, con la sola eccezione delle barche da crociera piu’ piccole (fino a 8 metri di lunghezza) che termineranno il loro percorso proprio ai Castelli.
Valida come Act 6 del Campionato del Verbano Italo-Svizzero (CVIS) 2016, la “XXXI Mazzarditi” sarà molto probabilmente decisiva per le sorti del campionato stesso, essendo le varie classifiche molto “corte” in quella che si sta rivelando l’edizione piu’ combattuta del CVIS dal suo inizio con un nuovo formato avvenuto nel 2014.

percorsoIl CVIS è infatti riservato alle imbarcazioni che regatano nella Classe ORC (Offshore Racing Council), lo standard principale adottato a livello mondiale che prevede una modalità di determinazione delle classifiche in base a coefficienti di compenso, che hanno l’obiettivo di equiparare le prestazioni di imbarcazioni dalle caratteristiche le piu’ disparate
L’abilità degli equipaggi e la tattica di regata, poi, determinerà chi arriverà in posizioni di classifica piu’ prestigiose.
Per le imbarcazioni non dotate di certificato ORC, è possibile regatare nella Classe Libera Metrica, ove non si usano coefficienti di compenso ma è la lunghezza dell’imbarcazione a definire in quale raggruppamento una barca verrà inserita.
Il Circolo della Vela Ispra ha creato quest’anno una suddivisione tra le barche strettamente da regata e quelle invece da crociera, in modo da rendere i raggruppamenti della Classe Libera Metrica piu’ omogenei e con piu’ possibilità di affermazione per tutti.

Campione in carica della “Mazzarditi” è “Bandalarga” dell’armatore Piero Re Fraschini, affermatosi per la prima volta nel 2015 con Tiziano Nava al timone.
Per la vittoria assoluta dell’edizione di quest’anno se la vedrà come sempre con “Paola”, il Melges 30 di Aldo Rivolta che ha primeggiato in passato per ben dieci volte. Il primato del CVIS 2016 è invece conteso tra diverse imbarcazioni, “Paola” stessa assieme al campione in carica “Vizio” di Fabio Mazzoni, “Old Fox 35” di Maurizio Catalani, “Forever G” di Giulio Tallachini e “Cork 1720” di Robert Eckstein. Ci sono dunque tutti gli ingredienti per una edizione veramente speciale di questa classicissima regata, da quest’anno settembrina, del Lago Maggiore.  La premiazione è prevista per domenica 4 Settembre alle ore 17:00 presso la sede del Circolo della Vela Ispra.

[email protected]