BUSTO ARSIZIO – Al Palayamamay la UYBA batte Firenze per 3-1 (25-19, 17-25, 25-22, 26-24) e conquista tre punti fondamentali in ottica qualificazione ai playoff scudetto. Le biancorosse, infatti, scavalcano in classifica proprio Montichiari e si portano a 25 punti, lasciandosi alle spalle Montichiari (23) che è stato sconfitto in tre set a Scandicci e che sarà il prossimo avversario di campionato (mercoledì 2 marzo ore 20.30 al PalaGeorge di Montichiari). Data l’importanza della gara di mercoledì, la dirigenza della UYBA ha deciso di regalare ben 500 biglietti ai suoi tifosi. Per prenotare il biglietto gratuito si deve inviare una mail a [email protected] entro mercoledì 2 marzo alle 13 indicando il numero di tagliandi e il nome della persona di riferimento per il ritiro, che avverrà direttamente al Pala George mercoledì sera. In prossimità delle casse dell’impianto saranno presenti un responsabile UYBA e un responsabile ADF per la consegna.
Tornando alla sfida di questa sera, le farfalle hanno saputo soffrire nel secondo set, poi perso, e nel quarto set, quando, avanti 17-12 sono state raggiunte sul 24-24. Con grande carattere e determinazione, però, si sono lasciate alle spalle le difficoltà e hanno conquistato meritatamente tre punti molto pesanti contro il fanalino di coda Firenze. MVP del match è stata premiata la centrale Thibeault, autrice di 7 punti (2 a muro) e il 31%; top scorer, come spesso accade, Lowe, autrice di 21 punti (37%), seguita dai 16 di Rousseaux (34%) e dagli 11 di Papa (2 muri e 37%); da non dimenticare anche i 4 muri di Pisani (sui 9 complessivi). 

 

Coach Mencarelli è pronto a schierare Hagglund in regia, Lowe opposto, Thibeault e Pisani al centro, Rousseaux e Papa in posto quattro (Degradi, che a Cremona ha fatto bene, è pronta a subentrare) e Poma libero. Dall’altra parte coach Vannini, l’unica allenatrice donna del campionato, risponderà con Bechis palleggiatrice, l’ex di turno Carmen Turlea opposto, al centro l’altra ex Raffaella Calloni e la serba Krsmanovic, in banda la croata Usic e Pietrelli. Libero Parrocchiale.

 

LA PARTITA

PRIMO SET – Parte bene la UYBA, conscia dell’importanza del match. Le padrone di casa mettono a terra i primi punti con Lowe e Rousseaux e poi si scatena Pisani che stampa due muri ravvicinati (3 per lei sui 5 totali) che danno il primo strappo del 6-3. Sul 7-3 di Rousseaux coach Vannini ferma il gioco, ma al ritorno in campo sono le biancorosse a non accennare a tentennamenti: facilmente arrivano al 12-8 con cui si va al time out tecnico. Sul 12-9, la UYBA piazza un break di 3-1 che fa balzare le farfalle al +5 del 15-10 e quest’ultimo punto è segnato da Hagglund direttamente dal servizio. Calloni prova a dare la carica e un errore in attacco di Papa dà il 17-15 con cui Firenze si fa sotto e poi è Usic a spaventare ancora Busto sul 18-17. Mencarelli ci vuole parlare sopra e, dopo il minuto di sospensione, Hagglund e compagne riprendono a marciare sicure verso la vittoria del set. Ottima in questa fase Papa (4 punti in totale con 43%), Lowe (4 punti e 44%) e anche Thibeault che sigla il 25-19 in fast (3 punti e 75%).

SECONDO SET – I due allenatori confermano il sestetto del set precedente e per i primi scambi regna l’equilibrio più assoluto (5-5). Sull’8-7, tuttavia, la UYBA subisce il pesante parziale di 0-7 che fa volare Firenze sull’8-14. L’attacco bustocco fatica tremendamente (26% complessivo) e dall’altra parte, invece, le fiorentine sono brave in ricezione e difesa e trovano buoni colpi. A ridare carica e speranza di rimonta è Lowe che mette a segno due aces di fila per il 13-17 che fa animare il Palayamamay e allarma coach Vannini. Thibeault in fast dà il -4 del 14-18 a cui Papa dà seguito con un buon ace (15-18), ma subito dopo sbaglia il servizio. Rousseaux è murata da Calloni e le farfalle ripiombano a -5 (15-20), smarriscono la speranza (errore grossolano collettivo per il 15-21) e scivolano definitivamente: gli ultimi due punti sono due errori di Lowe per il 17-25 di Firenze.

TERZO SET – L’avvio di set è ancora una volta equilibrato. L’ace di Papa prova a rompere gli indugi (5-4) e Pisani subito dopo stampa un bel muro su Usic (7-5). La UYBA continua a mantenere la testa avanti (10-6) e il +4 è dato da Lowe che totalizza 7 punti nel set (12-8). È di nuovo l’americana a siglare il punto del 14-8 con un diagonale strettissimo, ma Firenze prova a risalire con Krsmanovic e sfrutta l’errore in battuta di Papa (15-13). Rousseaux con un po’ di fortuna fa rifiatare le farfalle (16-13) e poi è l’ex Turlea a sbagliare (17-13) e a costringere coach Vannini a chiamare time out. La UYBA vola sul 20-15 e raggiunge anche il 22-16 dopo la murata di Papa su Calloni. Nel finale di set le fiorentine provano a rientrare e sul 24-21 gli arbitri commettono un errore per quanto riguarda il conteggio dei punti che fa attendere qualche minuto di troppo le due squadre in campo e il pubblico del Palayamamay. Alla ripresa del gioco, Degradi sigla appena entrata il definitivo 25-22.

QUARTO SET – Fin dall’avvio del set, le due squadre si fronteggiano alla pari e proseguono appaiate fino al 10-10. È in quel momento che Firenze passa avanti di due punti (10-12) grazie alle due murate consecutive su Degradi. Ma la UYBA piazza un break molto efficace di ben 7-0: prima sono Hagglund e l’errore di Turlea a dare il 12 pari, poi entra in scena Degradi con il suo turno in battuta che fa ammattire la ricezione fiorentina e porta al 17-12. Firenze tenta di rientrare (18-16), ma Rousseaux, Pisani e Lowe mantengono le ospiti a debita distanza (21-18) fino al finale che si fa davvero incandescente: Firenze risale fino al 23-22 e poi al 24-23 (errore di Rousseaux) e successivamente trova anche il 24-24. Ai vantaggi a sbrogliare una situazione che stava complicandosi sono due punti consecutivi di Rousseaux (26-24) che fa gioire il pubblico di fede biancorossa.

 

Unendo Yamamay Busto Arsizio – Il Bisonte Firenze 3-1 (25-19, 17-25, 25-22, 26-24)
Unendo Yamamay Busto Arsizio
: Rousseaux 16, Degradi 4, Cialfi ne, Negretti ne, Fondriest ne, Hagglund 4, Thibeault 7, Papa 11, Lowe 21, Angelina ne, Pisani 8, 18 Poma (L). All. Mencarelli, 2° Musso. Battute errate: 8. Battute vincenti: 6. Muri: 9.
Il Bisonte Firenze
: Perinelli 1, Bechis 3, Mazzini ne, Turlea 14, Negrini ne, Parrocchiale (L), Vanzurova ne, Pietrelli 7, Calloni 12, Krsmanovic 8, Martinuzzo ne, Usic 16. All. Vannini,  2° Gentile. Battute errate: 8. Battute vincenti: 2. Muri: 13.
Arbitri
: Cappello – Venturi
Spettatori
: 3129. Incasso: 14969€

 

RISULTATI 21^ GIORNATA E CLASSIFICA

I COMMENTI
LE PAGELLE
LA FOTOGALLERY

Laura Paganini
(foto di Salvatore Medau)