La Pedalata di San Valentino si appresta a tagliare il prestigioso traguardo dei quarant’anni. Il 21 febbraio a Gavirate sarà un momento importante per una manifestazione che rappresenta un pezzo di storia del ciclismo cicloamatoriale. In cabina di regia il Gruppo Sportivo Berti con la preziosa collaborazione della Società Ciclistica Alfredo Binda per un evento che negli anni si è adeguato alla metamorfosi del ciclismo.
Accanto al tradizionale raduno cicloturistico ci sarà il finale agonistico e l’apertura alle biciclette d’epoca con una particolare premiazione individuale e di gruppi per gli “eroici”. Da dieci anni la giornata ciclistica ricorda Vittore Anessi, grande figura di sportivo che ha diviso il suo amore ciclistico tra calcio e ciclismo. A Gavirate, la “città dei brutti e buoni”, non potrà mancare l’omaggio a tutti i partecipanti dei rinomati dolci gaviratesi, inoltre come spesso accade in questo tipo di manifestazioni nel varesotto c’è il fine benefico con il ricavato che verrà devoluto a Sestero onlus.  Gli  innamorati della bicicletta non possono mancare a quest’appuntamento. Di seguito il programma.

Programma:
Ritrovo alle ore 8.00 presso Pasticceria Milano in viale Verbano 101 a Gavirate
Partenza raduno cicloturistico e bici d’epoca alle ore 9.15
Percorso di chilometri 43 attorno al lago di Varese
Arrivo raduno cicloturistico alle ore 11.00
Partenza tratto agonistico ore 11.10. Percorso da Gavirate a Orino ( chilometri 5,500)
A seguire ristoro per tutti i partecipanti. Premiazione per i gruppi più numerosi – Riconoscimento per tutti i partecipanti – Premi per il finale agonistico ai migliori cinque classificati delle quattro categorie previste e alla prima donna. Info: [email protected]

Sergio Gianoli
(foto dell’edizione 2015)