Continuare a correre sulla pista di Malnate con la divisa del Cus Insubria, stabilire record e migliorarsi, seguire passo–passo tutte le competizioni minori e maggiori, non poteva bastargli più, e così Stefano Frascoli ha preso carta e penna ed ha iniziato a scrivere. “Scrivere per descrivere” un mondo fatto non solo di corsa ma anche di aneddoti, emozioni, obiettivi, tutti da vivere alla stessa velocità in cui lo fa un atleta che non ha mai voglia di fermarsi.
E così circa un anno fa è nato “Correre nel Vento”, (ma la pubblicazione è slittata fino ai primi di luglio del 2016 ndr), una raccolta di 46 racconti brevi che spiegano con la stessa “leggerezza” con cui si affronta un 800 metri, il mondo dell’atletica. “Nel 2014, dopo la mia laurea, sentivo la necessità di raccontare l’atletica con le parole per descrivere cosa provano le persone che fanno questo sport e così senza pensarci troppo è nato questo libro, ha affermato Stefano. stefano frascoli
Ventisette anni da compiere, Stefano, praticante avvocato, ha scoperto seriamente l’atletica leggera solo nel 2012, un colpo di fulmine che non ha fatto altro che rafforzare un legame oggi imprescindibile. 4’08’’ e 1’59’’ sono i suoi personal best su 1500 m e 800 m, ma i protagonisti di questo lavoro non sono campioni, bensì atleti comuni che si mettono in mostra correndo. La peculiarità di questo libro sta nella suddivisione in frazioni: da 0 a 200, da 200 a 400, da 400 a 600, da 600 a 800, proprio come in una vera gara, con atleti che lottano continuamente contro se stessi pur di migliorarsi e che emozionano soprattutto nel finale quando il traguardo dista pochi metri e si deve “dare tutto”. Ma perché leggere questo racconto?Diverse persone potrebbero identificarsi – prosegue Stefano – ci sono racconti molto introspettivi, come la lotta contro i secondi che scorrono sul cronometro, è un libro genuino ma che potrebbe far riflettere”. Target di riferimento “chiunque”, l’obiettivo è “solo” spingere le persone a fare qualcosa di positivo, a migliorarsi, a porsi un obiettivo e fare di tutto per raggiungerlo, “Perché è questo il segreto”, aggiunge l’autore. E proprio Frascoli-l’atleta non ha intenzione di arrestarsi, anzi continuare a frenare il crono su tempi mai raggiunti finora, è quello a cui lavora ogni giorno su quella pista, per non smettere di migliorarsi anche sotto il profilo sportivo.
E con le Olimpiadi che stanno per sbocciare a Rio, anche il portacolori del Cus Insubria non risparmia un parere: “Senza Tamberi per l’Italia è dura, ma io credo nel cuore degli azzurri e credo in due medaglie, e poi farò il tifo per Benedetti negli 800, anche se mi toccherà sacrificare le mie notti a st. Moriz per seguire il team Italia”.
Per acquistare “Correre nel Vento” è sufficiente recarsi presso alcuni punti vendita di articoli sportivi come Brogioli Sport di Samarate e Tradate, Trisport di Gallarate, Puma Sport di Casorate Sempione, contattare Stefano al 3338586743 oppure via mail [email protected] o semplicemente collegandosi al sito Amazon.it dove è presente in formato ebook.

Mariella Lamonica