Non riesce il colpaccio alla BPM Sport Management. A Budapest la gara di andata del terzo turno di Champions League si chiude a favore degli ungheresi dell’Orvosi per 10-6 (1-2, 3-1, 3-1, 3-2). Per i Mastini ottima prova di Mirarchi, autore di tre gol.

Nel primo quarto le due squadre danno sin da subito battaglia. Nonostante l’equilibrio, a spuntarla è la BPM Sport Management che dopo le rete iniziale di Deserti e il pareggio di Bunduschuh (superiorità) per i padroni di casa, a 7” dalla sirena passa in vantaggio con Mirarchi, bravo a sfruttare l’uomo in più. Nel secondo tempo, un minuto dopo la contesa, arriva il gol del pari del Budapest con Brguljan (superiorità). Sempre i padroni di casa, dopo aver fallito un penalty (traversa), passano in vantaggio con Nikic, ma a 4’10” è ancora Mirarchi a riportare il risultato in parità. L’equilibrio dura poco perché a circa due minuti dal termine Hegedus chiude la frazione sul 4-3. Il terzo quarto si apre con due reti di Zalanki per il Budapest, ma i Mastini non mollano e grazie a Luongo, in superiorità numerica, accorciano le distanze. I padroni di casa, però, si riportano sul +3 con la rete di Brguljan, chiudendo dopo tre tempi in vantaggio per 7-4. Nell’ultimo quarto è ancora il sette di coach Vincze ad andare a segno, prima con Nikic e poi con Batori, entrambi in superiorità. La BPM SM non sta a guardare e va a segno con Bini (superiorità), prima del gol di Seman per l’OSC e di Mirarchi, che segna la rete della sua tripletta.

Così coach Baldineti al termine della partita: “E’ stata una partita molto fisica. Abbiamo fatto bene i primi due tempi, poi siamo calati. Ora ci aspettano altri due impegni ravvicinati, rispettivamente contro Roma e Quinto, poi, grazie alla pausa, avremo una settimana per recuperare energie in vista del match di ritorno”.

Archiviato il match di andata, dunque, l’appuntamento con la Champions League è rimandato alla partita di ritorno, in programma mercoledì 9 novembre a Busto Arsizio, dove alla BPM Sport Management servirà una vittoria almeno con 5 reti di scarto (in caso di +4 si andrà ai rigori, ndr).

3° Turno Champions League:
Mercoledì 26 ottobre
ORVOSI BUDAPEST – BPM SPORT MANAGEMENT 10-6
PRIMORJE – EGER 6-12
AN BRESCIA – JADRAN CARINE 14-5
WASPO HANNOVER – DIGI ORADEA

[email protected]