Non può essere un anticipo di campionato perchè la Pro Sesto è inserita nel Girone A. Ma il senso comunque è quello. E la Pro Patria interpreta la prova generale della Coppa Italia col piglio necessario. 1-0 grazie a perla di Mauri che impreziosisce un gran primo tempo biancoblu. Bonazzi metabolizza l’ira funesta del giorno prima giocandosi subito Barzaghi ma non gli altri nuovi. Monzani in porta preferito a Gionta. Dall’altra parte, Delpiano sfodera 3-5-2 contiano. Busto solidale con i terremotati: intero incasso devoluto e circa 500 sugli spalti (alla fine più di 3 mila euro il risultato del botteghino). Nei popolari striscione sintomatico: “Uniti non tremiamo”. Tra sette giorni sarà già campionato con trasferta ad Alzano con la Virtus Bergamo.

94′ prima del triplice fischio c’è anche tempo per un palo scheggiato da De Vincenzi. Finisce 1-0 ma un passivo più ampio sarebbe stato più onesto. Il 28 settembre il turno successivo di Coppa Italia.

90′ si chiuderà dopo 4′ di recupero.

88′ Bortoluz guadagna il corner con un bel destro deviato da Perniola.

84′ ammonito anche Zaro per intervento fuori tempo su Fall.

81′ Brognoli costringe Monzani alla parata in due tempi.

78′ crampi per Bortoluz. Nel secondo tempo si è giocato pochissimo.

76′ colpo di testa di Zaro in proiezione offensiva, si salva Perniola.

75′ partita molto nervosa. Ammonito anche Viganò.

71′ ultimo cambio per la Pro Patria: Piras sostituisce l’acciaccato Disabato. De Vincenzi fa il mediano.

64′ primo cambio per Bonazzi. Dentro Ferraro per Tondini. A sorpresa l’ex Catanzaro a destra e non centrale. Time out per l’infortunio a Pedone. Lo sosituisce Cappai. Santana va a fare la mezzala.

58′ la gara si incattivisce. Brutto fallo da dietro di Cristofoli su Disabato, solo giallo. Ammonito anche Santana per proteste.

57′ espulso Magistrelli che era già stato ammonito. Pro Sesto in 10.

Si riprende con Delpiano che cambia subito due uomini. Curiosità per capire se la Pro Patria riuscirà a tenere il ritmo indiavolato del primo tempo.

46′ finisce senza il tempo di battere l’ultimo angolo biancoblu. Pro Patria di spessore, 1-0 strettissimo.

45′ si chiuderà dopo 1′ di recupero.

37′ sempre Santana col mancino non centra la porta.

36′ time out spontaneo per il gran caldo. Ritmi scesi giocoforza.

35′ bel triangolo Santana/Pedone/Santana. La palla in mezzo di Marito finisce a Perniola dopo due rimpalli.

33′ numero di Fall il cui tiro cross taglia tutta l’area piccola.

28′ fallaccio di Magistrelli che si becca il giallo.

23′ Pro Patria che dispone a piacimento dell’avversario.

19′ Pro Sesto in netto imbarazzo messa sotto sul ritmo. Santana fuori dal limite.

18′ Mauri ispiratissimo semina il panico a piacimento.

14′ vantaggio biancoblu.  Gran gol di Mauri che entra in area e fulmina Perniola sotto la traversa: 1-0!

12′ Santana in dribbling impegna ancora Perniola. Bel match nonostante il caldo.

8′ Barzaghi primo ammonito per fallo su Fall.

7′ Mauri in zingarata fermato da Perniola. Presenti in curva una trentina di tifosi sestesi.

5′ subito a testa bassa la Pro Patria (in completo nero) che guadagna due corner.

Almeno 400 i tifosi allo “Speroni”. In avvio minuto di silenzio. All’ultimo momento Fall sostituisce Lazzaro che era in distinta.

IL TABELLINO
Pro Patria – Pro Sesto 1-0 (1-0)
Pro
Patria (4-3-3): Monzani; Tondini (dal 64′ Ferraro), Zaro, Garbini, Barzaghi; Pedone (dal 65′ Cappai), Disabato (dal 71′ Piras), De Vincenzi; Santana, Bortoluz, Mauri. A disposizione: Gionta, Angioletti, Scuderi, Verona. Allenatore: Roberto Bonazzi
Pro Sesto (3-5-2): Perniola; Viganò, Cortinovis, Bernardi (dal 46′ Pirola); Magistrelli, Brognoli, Baldo, Battaglino (dal 46′ Fumagalli), Leotta (dal 70′ Ibraim); Fall, Cristofori. A disposizione: Bournila, Messina, Ghidoni, Lazzaro, Gobbi, Ba. Allenatore: Alessio Delpiano
Arbitro: Giuseppe Repace di Perugia (Billone / Cubicciotti)
Marcatori: Mauri al 14′
Angoli: 5-0  Ammoniti: Barzaghi (PP), Magistrelli (PS), Fumagalli (PS), Cristofoli  (PS), Santana (PP), Viganò (PS), Piras (PP), Zaro (PP)  Espulso Magistrelli (PS) per doppia ammonizione al 57′  Recupero: 1′ pt / 4′ st  Spettatori: 535 per un incasso di 3.200 euro interamente devoluto pro terremotati

Giovanni Castiglioni

LA SALA STAMPA