accademia scherma gallarastese 17 aprile 3Altro weekend di grandi risultati per l’Accademia Scherma Gallaratese.
A Dalmine, nella categoria maschietti, Filippo Galli conquista un grandissimo oro. Si tratta di un successo di carattere e determinazione che non lascia spazio a dubbi. Nella stessa categoria, Rodolfo Fiorito centra la sua prima finale ad otto battendo niente di meno che il numero due del tabellone. Questa finale è il giusto premio per lui, piccolo fiorettista che non si arrende mai. Alessandro Aspesi sfiora la finale ad otto, ma mostra sempre di più ottimi miglioramenti. Tommaso Iovino arriva terzo e torna sul podio, ritrovando carattere e talento, i suoi tratti distintivi.
Tra le prime lame, Lorenzo Bonardi vince il quinto oro consecutivo. In questa categoria, Lorenzo giganteggia e, nonostante il dolore dovuto all’infortunio alla mano armata, stringe i denti e giunge in finale dove liquida l’avversario con un sonoro 10-1. Nella stessa categoria un’altra certezza è il piccolo Matteo Morosini: perde per la semifinale con il compagno Lorenzo, ma ottiene uno splendido settimo posto, dimostrandosi ancora una volta una certezza per l’Accademia Scherma Gallaratese. Giulio Crocini, dopo un buon primo turno e un ottimo secondo, cede solo a Lorenzo sfiorando così la finale ad otto.
Nella categoria ragazzi/allievi, Andrea Tamborini perde l’assalto per i sedici ed Edoardo Franzini non entra nella finale ad accademia scherma gallarastese 17 aprile 2otto nelle categorie unificate. Rispettivamente giungono però sesto e ottavo nella propria categoria. Con loro, si dovrà lavorare di più sull’aspetto mentale.
Nella categoria esordienti/prime lame femminile, Elisa Piperno fa suo un grande quinto posto ed è prima tra le esordienti. Elisa cede per pochissimo nell’assalto per la semifinale, ma conferma i suoi progressi.

A Siena Filippo Bonfanti perde l’assalto per la finale contro un avversario più grande. Il sesto posto è comunque un buon risultato per lui che rimane sempre nei primi otto della sua categoria. Filippo Galli perde per i sedici ma anche lui non esce dalla top 8 dei maschietti. I “Filippi”, dunque, sono sempre al vertice e sono sempre una certezza dall’ASG.

Purtroppo ad Adria Mattia Battistella non riesce a strappare il pass per la qualificazione alla finale dei campionati italiani. Complice la tensione dell’importante competizione, Mattia non fa vedere la scherma a cui ha abituato in altre manifestazioni.

[email protected]