Per il secondo anno consecutivo l’ASD Rugby Varese raccoglie fondi per Movember Foundation, fondazione nata in Asutralia con l’unico obiettivo di finanziare la ricerca contro le malattie maschili, questo perché ogni minuto al mondo muore un uomo a causa di suicidio.
La scorsa stagione la società biancorossa ha raccolto 727,53 dollari superando le aspettative degli organizzatori.
Finora la società biancorossa ha raccolto 320 euro con le raccolte fatte al campo di Via Salvore ed in Piazza Montegrappa col contributo del Tenente di Luca e Stefano. Ma mancano ancora diversi eventi per poter contribuire alla causa.

Sabato sera sarà il Birrificio di Legnano – Le Bettole di Varese ad essere protagonista, dove, con la collaborazione di Bullfrog, nuovo barbershop che ha aperto in Via Griffi in collaborazione con Dorsi Academy, sarà possibile sposare la causa del mese corrente. Bullfrog sarà presente in un’apposita area dedicata ad offrire rasatura e cura di barbe e baffi, mentre il birrifico di Legnano destinerà parte dell’incasso a Movember Foundation.

Poi Lunedì sarà la volta del Ristorante Pizzeria “La Piedigrotta” dove Antonello, entusiasta della sfida lanciatagli, creerà una pizza con i baffi in onore del simbolo della Movember Foundation destinando parte del ricavato alla causa.

Si chiuderà il 5 Dicembre all’Ippodromo le Bettole, dove si chiuderà la campagna e si farà il conteggio della quota da inviare alla fondazione.
Non è finita qui, perché per i prossimi 2 Mercoledì lo Scotti Style Team di Via Parenzo a Giubiano, offrirà rasatura e cura dei baffi in negozio dalle 19.00 alle 20.00 per tutti coloro che vorranno.

“La campagna sta andando bene – commenta Mauro Brughera, consigliere dell’ASD Rugby Varese e promotore dell’iniziativa -, sono tanti i negozi e le persone che sposano la nostra causa, la società ha deciso di rispondere ad una richiesta di sempre più giocatori e di mettersi in azione per contribuire alla ricerca contro le malattie maschili. Abbiamo trovato nuovi amici entusiasti di seguirci ed aiutarci nella raccolta”.

[email protected]