Giornata di finali Under 23 a Rotterdam, sul bacino del Willem Alexander-Baan, con la nazionale italiana Under 23 che ha vinto 4 medaglie: l’ultima di giornata, quella di bronzo, è arrivata dal quattro di coppia pesi leggeri maschile con a bordo il varesotto Davide Magni della Canottieri Gavirate in compagnia di Alfonso Scalzone, Edoardo Buoli, e Gabriel Soares. Per il quartetto leggero è stata una gara che li ha visti sempre in posizione da podio e sempre in contatto con la Gran Bretagna e la Germania avvicendatesi al comando per tutti i duemila metri. La barca azzurra, però, non ha mai mollato un colpo e, attaccando a ogni palata, è riuscita a rimanere sul podio rintuzzando gli attacchi che le arrivavano dal Canada, fermatosi al quarto posto. L’Italia per soli 6 centesimi si è vista superare dalla Germania che si è presa l’argento.

chiara ondoli canottaggioQuarto posto, invece, per il quattro di coppia Under 23, di Kiri Edwina English-Hawke, Valentina Iseppi, Stefania Gobbi e Chiara Ondoli (De Bastiani Angera), che per soli 25 centesimi non è riuscito a salire sul podio. Un quarto posto arrivato al termine di una gara che ha infiammato gli spalti poiché solo il traguardo è riuscito a fermare la progressione dell’Italia oramai lanciatissima contro una Francia provata dagli attacchi continui da parte della barca azzurra. Domani si replica con la seconda giornata di finali, dalle 15 alle 17.45, con l’Italia in gara in altre sette specialità (due senza, quattro di coppia, otto under 23 maschile; singolo, doppio, quattro senza pesi leggeri maschile; doppio pesi leggeri femminile).

Oggi altri tre varesini in acqua. Alle 16.15, la finalissima del doppio pesi leggeri femminile di Federica Cesarini (Canottieri Gavirate).

[email protected]