Il Milan lo ha annunciato con un comunicato ufficiale: Umberto Gandini lascia il club rossonero e approda alla Roma dove avrà un ruolo ai vertici, probabilmente quello di amministratore delegato. Ecco il comunicato stampa del Milan di nuova marca cinese: “Dopo 23 anni di Milan, Umberto Gandini ci lascia. È legittimo, caro Umberto, che tu abbia maturato il desiderio di misurarti in un nuovo contesto, ma sappi che lasci qui un gran rimpianto e tanto affetto: è ciò che, al di là perfino dei tuoi indiscutibili valori professionali, resterà per sempre nel cuore di tutti noi”.
Gandini, varesino doc nato e cresciuto nella Città Giardino, è approvato al Milan nel 1993 e per tanti anni ha lavorato come braccio destro di Adriano Galliani.  Attualmente è anche vice presidente della ECA (European Club Association) e fa parte del consiglio strategico della UEFA.

Non è l’unico varesino ad aver lasciato la società rossonera. Ad anticiparlo è stato Flavio Faré, per anni all’ufficio marketing rossonero, che adesso ha intrapreso una nuova avventura professionale. A Varese, Faré ha un glorioso passato come hockeista, ha vinto due scudetti con i Mastini, ed è uno dei soci fondatori della nuova Cooperativa di Hc Varese.

[email protected]