C’è tanta soddisfazione al termine del Rallye San Martino per Alessandro Marchetti. Il pilota di Varese, affiancato dal fidatissimo Giulio Turatti, nel weekend scorso ha concluso la gara trentina al 18° posto assoluto ed è salito sul secondo gradino del podio in classe R3C. “Quello colto a San Martino di Castrozza è stato il miglior risultato possibile per noi – spiega Marchetti –. Siamo stati battuti solo da uno specialista come Roberto Vescovi, ma i tempi che abbiamo fatto segnare da metà gara in avanti ci confortano e mostrano come la nostra prova sia stata positiva“.
Marchetti era infatti all’esordio in questo rally e tra l’altro tornava al volante dopo alcuni mesi senza gare: “In avvio siamo stati guardinghi, anche perché la Sagron è una prova speciale molto difficile e particolare. Poi, con il passare dei chilometri, ci siamo sciolti e abbiamo preso sempre più confidenza con le strade del “San Martino”. Dopo la prima parte abbiamo messo nel mirino Ghegin e Passeri, i nostri principali avversari per il secondo posto, siamo riusciti a sopravanzarli e mantenere la posizione sino al termine“.
Marchetti non tralascia l’importanza del suo navigatore e della squadra: “Giulio conosce bene questa gara e tutte le indicazioni tecniche che ci ha fornito si sono rivelate azzeccate – spiega Marchetti –. Inoltre, la nostra Clio della SMD Racing di Varese è stata davvero ottima in questo fine settimana“.
Con questo rinnovato entusiasmo, Marchetti tornerà a gareggiare nel Trofeo Aci Como previsto dal 20 al 22 ottobre.

36° Rallye San Martino 
1) Signor-Bernardi (Ford Fiesta Wrc)
2) Pedersoli-Tomasi (Citroen C4 Wrc)
3) Miele-Mometti (Ford Fiesta Wrc)
4) Bruschetta-Zortea (Ford Focus Wrc)
5) Roveta-Castiglioni (Peugeot 208 R5)
18) Marchetti-Turatti (Renault Clio R3C)

[email protected]
(foto di Giuditta Rossetti)