La Cimberio Handicap Sport riparte. Dopo la sosta del campionato per fare posto alla Coppa Italia, riparte con il primo gravosissimo impegno del girone di ritorno, la trasferta a Giulianova per affrontare la Amicacci che non è eccessivo definire vera rivelazione del campionato (insieme, in verità, con Porto Torres).

I varesini, reduci da un girone di andata che ha lasciato qualche amarezza e che ha visto poi la loro esclusione dalla Final Four di Coppa Italia, non vogliono però smettere di pensare positivo e di continuare a inseguire il traguardo già raggiunto nella scorsa stagione e cioè la qualificazione ai playoff, garantita quest’anno solo dal quarto posto. Un traguardo che, dalla scorsa settimana, appare tuttavia ancor più complicato da conquistare dopo l’imprevedibile successo di Porto Torres sul campo della UnipolSai Cantù. Bisogna riconoscere che, al di là delle responsabilità della Cimberio H.S. per le sconfitte incassate nel girone di andata che oggi rendono impervio il suo cammino (quella patita in casa per mano dell’Amicacci e quella successiva a Porto Torres), anche il calendario ha avuto la sua parte nel determinare i problemi che oggi accusa la formazione di Daniele Riva. Difficile pensare, ad esempio, che Porto Torres avrebbe vinto sul campo della UnipolSai se non avesse trovato un avversario colpevolmente alle prese con i fumi della vittoria appena ottenuta in Coppa Italia. Insomma, in qualsiasi altro momento della stagione, probabilmente, Cantù avrebbe vinto contro i sardi e reso la vita un po’ più facile a Varese in chiave quarto posto.

Così oggi, per continuare a sperare nei playoff, la Cimberio deve puntare a prendersi la rivincita della gara di andata facendo il “colpo” a Giulianova e battendo poi Porto Torres che le renderà visita a Varese il prossimo 20 febbraio in quella che potrebbe essere una sfida-spareggio.
Sì, a Giulianova ci giochiamo tre quarti delle nostre possibilità di essere quarti – spiega coach Daniele Riva – ma io continuo a essere fiducioso. In settimana abbiamo disputato una amichevole con Cantù e se in Abruzzo giocheremo allo stesso livello, le nostre possibilità di successo saranno elevatissime“. Difesa, certo, ma anche attacco: “Sinora abbiamo tirato piuttsoto male – ammette Riva – e per sperare di battere le squadre che ci precedono in classifica dovremo per forza avvicinarci al 50 per cento di realizzazione“.
La Cimberio ritroverà Joakim Blomquist, assente contro Parma, tuttavia ancora alle prese con un dolore tendineo al polso destro, e anche Karol Szulc non è al meglio a causa di qualche problema muscolare. Ma tutti sono pronti a dimenticare le difficoltà e a giocarsi in riva all’Adriatico una bella fetta della stagione 2015-16.

IL PROGRAMMA (sabato 30 gennaio)
Santa Lucia Roma – Banca Marche Santo Stefano (ore 17)
Banco di Sardegna Sassari – Millennium Padova (ore 18)
Amicacci Giulianova – Cimberio H.S. Varese (ore 18)
Gioco Parma – GSD Porto Torres (ore 18)
UnipolSai Briantea 84 Cantù – Montello Bergamo (ore 20.30)

LA CLASSIFICA
Santa Lucia Roma punti 20; UnipolSai Briantea 84 Cantù e Amicacci Giulianova 16; GSD Porto Torres 14; Cimberio H.S. Varese 12; Banco di Sardegna Sassari 10; Millennium Padova 6; Montello Bergamo 4; Banca Marche S.Stefano 2; GiocoParma 0.

 [email protected]
(foto Mario Bianchi)