Raccolti i complimenti dell’Uci per l’ottima riuscita della 95° Tre Valli Varesine che si è disputata nella nostra provincia a settembre e che ha visto il trionfo di Vincenzo Nibali sul traguardo di Via Sacco a Varese, la società organizzatrice Binda vuole fare il salto di categoria.

Le competenze dimostrate negli anni dalla Binda e la recente riforma del ciclismo su strada – che entrerà in vigore nel 2017 – hanno portato L’UCI a proporre alla società ciclistica varesina di valutare una grande opportunità: portare la Tre Valli Varesine nel circuito mondiale delle competizioni della UCI World Tour. Oggi, in Italia, fanno parte del World Tour: il Giro d’Italia per i Grandi Giri, la Tirreno-Adriatica per le corse a tappe e tra le Classiche la Milano-San Remo e il Giro di Lombardia.

La Società Alfredo Binda, oggi ha inviato a UCI la lettera ufficiale in cui si propone la candidatura della Tre Valli Varesine per il calendario World Tour.

«La reale possibilità di arrivare ad annoverare la Tre Valli Varesine all’interno del calendario mondiale dell’UCI World Tour riempie di orgoglio tutti noi della Binda a conferma del grande impegno e lavoro svolto negli anni anche all’interno del Consiglio Direttivo di A.I.O.C.C. (Associazione Internazionale Organizzatori Corse Ciclistiche) al fianco di Mauro Vegni di RCS Sport . – Afferma Renzo Oldani, Presidente delle Società Ciclistica Alfredo Binda – Per noi è un sogno, vorrebbe dire che la gara varesina entrerebbe a far parte delle competizioni ciclistiche più importanti al Mondo. E’ un’ambizione che porterebbe il nostro territorio sulla scena internazionale con importanti ripercussioni positive dal punto di vista economico in termini di visibilità mediatica, di indotto turistico e di nuove occasioni di lavoro per le aziende. Sono convinto che dobbiamo perseguire questa opportunità unica che ci viene offerta ma solo con il pieno sostegno e supporto di tutti gli Enti e Istituzioni del territorio possiamo trasformare, insieme, questo sogno in realtà».

[email protected]