Dopo il successo al debutto lo scorso anno, “Bandalarga” di Piero Refraschini con Tiziano Nava al timone ha dominato per il secondo anno consecutivo la “Mazzarditi”, grande classica del calendario di regate del Lago Maggiore giunta quest’anno alla 31^ edizione.
In una giornata, quella di sabato, caratterizzata da una splendida tramontana che dal golfo di Ispra ha portato velocemente le barche a nord di Laveno, “Bandalarga” ha sfruttato al massimo le sue caratteristiche estreme – è uno scafo dotato di appendici alari e trapezi – per scavare un solco incolmabile con le altre imbarcazioni che si contendevano la cima della classifica assoluta. La giornata estremamente calda, più da piena estate che da inizio settembre, ha poi creato un buco di vento importante tra Caldè e i Castelli di Cannero, determinando una navigazione molto lenta delle imbarcazioni e numerosi ritiri.
Nonostante ciò, il fascino della “Mazzarditi” e le sue imprevedibili sfumature hanno accompagnato gli equipaggi superstiti all’arrivo di Ispra.

Questi i vincitori delle varie categorie
1° assoluto in tempo reale “XXXI Mazzarditi”: ITA-111 “Bandalarga”, Farr Ultimate 30 mod., armatore Refraschini, Top Vela Lago Maggiore
1° Classe ORC Overall: USA-102 “Paola”, Melges 30, armatore Rivolta, Associazione Velica Alto Verbano
1° Classe ORC A: USA-102 “Paola”, ”, Melges 30, armatore Rivolta, Associazione Velica Alto Verbano
1° Classe ORC B: ITA-501 “Forever G”, Melges 24, armatore Tallachini, Lega Navale Italiana Varese
1° Classe Libera Metrica Regata 1: ITA-111 “Bandalarga” ”, Farr Ultimate 30 mod., armatore Refraschini, Top Vela Lago Maggiore
1° Classe Libera Metrica Regata 2: ITA-2214 “Vivalamono”, Mono 22, armatori Vaghi/Nizzetto, Lega Navale Italiana Arona
2° Classe Libera Metrica Crociera 2: ITA-8113 “Conte Paolino”, Verve, armatore Martinoli, Circolo della Vela Ispra

[email protected]